Cassazione, in una sentenza parla di “pedofilia omosessuale”

La Cassazione stabilisce che Don Seppia debba rimanere in carcere per il pericolo di recidiva del reato data la sua "pedofilia omosessuale". Le parole dei giudici sono destinate a far discutere.

Cassazione, in una sentenza parla di "pedofilia omosessuale" - cassazionepedofiliaBASE - Gay.it
2 min. di lettura

Cassazione, in una sentenza parla di "pedofilia omosessuale" - frociocassazioneF2 - Gay.it

Sentenza imprevista della Cassazione nel caso di Don Seppia, non tanto per gli esiti per l’imputato, condannato a rimanere in carcere in attesa della sentenza, quanto per le parole usate dai giudici. L’ex prete accusato di tentata violenza sessuale nei confronti di minorenni della parrocchia ha una "spiccata e perversa inclinazione" tale da rendere la custodia in carcere l’unica misura applicabile.

Quel che però stupisce di più nelle motivazioni della quarta sezione penale della Cassazione nel respingere il ricorso contro la custodia in carcere è "la sussistenza di un pericolo di recidiva particolarmente elevato in special modo in ordine ai reati a connotazione sessuale alla stregua della spiccata e perversa inclinazione del Seppia a rivolgere le proprie attenzioni omosessuali pedofile nei confronti di giovanissimi frequentatori della parrocchia, come anche ammesso dallo stesso indagato o comunque di bambini anche 12enni".

Cassazione, in una sentenza parla di "pedofilia omosessuale" - cassazione famigliaF1 - Gay.it

Secondo i giudici della Suprema Corte, quindi, la pedofilia sarebbe di tipo eterosessuale o omosessuale e non semplicemente pedofilia e in quanto tale una perversione come stabilito dall’Organizzazione mondiale della Salute diversamente dall’omosessualità. Ecco perché, secondo la Cassazione il Tribunale in maniera "logica" ha valutato "inadeguata qualsivoglia misura cautelare la cui osservanza risulti rimessa all’esclusiva volontà dello stesso indagato". In definitiva, spiega la Cassazione che la custodia in carcere per Don Seppia "è la misura più adeguata a impedire la prosecuzione dell’attività criminosa".

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24

Continua a leggere

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): "Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile" - Carolina Morace 1 - Gay.it

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
Bledar Dedja sarebbe stato ucciso dopo aver incontrato un 17enne via Grindr

Perché il 17enne ha ucciso il 39enne Bledar Dedja adescato su Grindr e qual è il movente?

News - Redazione Milano 29.2.24
lavoro lgbt diversity inclusion coppia lesbica.jpg

Lavoro, a che punto sono le aziende italiane in tema di inclusione della diversità?

News - Francesca Di Feo 29.11.23
fratelli

Milano, Corte d’Appello dichiara illegittime le trascrizioni dei figli delle coppie di donne

News - Redazione 6.2.24
Foto: MARTIN BUREAU

Grindr si fa più inclusivo per le persone trans* (ma è già polemica!)

News - Redazione Milano 8.2.24
Yemen, 9 uomini condannati a morte tramite “crocifissione e lapidazione” per presunta sodomia - crocifissione - Gay.it

Yemen, 9 uomini condannati a morte tramite “crocifissione e lapidazione” per presunta sodomia

News - Redazione 28.3.24
grecia pride lgbt atene

Grecia, Corte Suprema chiede di riconoscere i due papà di Elia nato da gestazione per altri

News - Redazione Milano 23.11.23