Charlie Martin è la prima donna transgender a gareggiare nell’automobilismo sportivo

La carriera di Charlie Martin è iniziata molto prima del suo coming out e della sua transizione. Sulle griglie della 24 del Nürburgring ha portato una vera e propria rivoluzione: aprire il mondo dei motori alle donne,

Charlie Martin Gay.it
2 min. di lettura

Il mondo dell’automobilismo, in particolare quello delle gare, è ancora prevalentemente, se non esclusivamente maschile. L’intera industria è molto restia ad accettare l’ingresso delle donne, spesso considerate non adatte o non all’altezza. Immaginate allora la portata della rivoluzione che ha avuto il coming out di Charlie Martin come transgender.

La carriera della pilota è iniziata quando aveva 23 anni, aveva capito di essere transgender durante l’adolescenza anche se non era mai arrivata a pensare alla transizione. Con una malandata auto modificata si è presentata alla sua prima gara da professionista, e da lì ha spiccato il volo. Ora Charlie ha quarant’anni, dopo un periodo di terapia ha deciso di affrontare il percorso di transizione e l’8 giugno ha partecipato alla 24 ore del Nürburgring: ufficialmente la prima donna a correre in una gara di automobilismo sportivo.

Charlie Martin Gay.it
Charlie Martin, classe 1981: la prima donna dell’automobilismo sportivo

Intervistata, ha affermato che la sua missione è portare la diversità e il cambiamento in questa disciplina. Di cui c’è disperatamente bisogno, aggiungiamo noi.

«Sentivo che [il mio coming out] poteva fare del bene. Mi sembrava che gli sport dei motori, soprattutto uno sport dominato dagli uomini che non ha molta diversità visibile, è davvero privo di storie che potrebbero aiutare a ispirare ed educare altre persone. Così sentivo fosse quasi un obbligo cercare di fare qualcosa di positivo attraverso il mio coming out, e lo credo profondamente ancora oggi».

A Vice.com ha confessato che l’accettazione da parte del mondo dei motori non è stata semplice: «Quando sono arrivata sul paddock per la prima volta dopo la transizione, mi sono sentita davvero a disagio, è stato tremendo. Mi sono comunque resa conto che avrei avuto un bel daffare per ottenere il consenso di alcune persone».

Altri sport hanno già da tempo aperto le porte a giocatori della comunità queer: Alana Smith per lo skateboard olimpico, il calciatore Collin Martin, Brittney Griner direttamente dalla WNBA. Sono solo alcuni dei tantissimi esempi che si potrebbero citare. Il mondo dell’automobilismo finora era rimasto in disparte, ripiegato su sé stesso. Le cose però stanno gradualmente cambiando. La Racing Pride ha ormai ottenuto il consenso unanime e Motorsport UK ha istituito una commissione EDI (Equality, Diversity and Inclusion) per essere più attenti ai bisogni della comunità LGBTQ+.

Piccoli passi che anche per Charlie Martin sono importanti: «Una cosa è avere adesivi arcobaleno e hashtags, ma se non c’è nulla dietro allora non si raggiunge molto. Si tratta di lavorare internamene per assicurarsi come organizzazione tutto sia il meglio possibile, e poi guardare anche all’esterno. Ma non puoi cambiare le cose da un giorno all’altro, e siamo solo all’inizio».

Charlie Martin ha segnato un precedente e una conquista, e il suo impegno perché le cose migliorino non si ferma. Ha aiutato ad aprire il mondo delle gare automobilistiche alle donne e alla comunità queer, dimostrando come i pregiudizi e le barriere possono e devono essere abbattuti. L’unica cosa che possiamo fare è dirle grazie.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso - carcere amnistia - Gay.it

Un terzo del mondo criminalizza ancora oggi gli atti consensuali tra persone dello stesso sesso

News - Redazione 29.5.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Papa Francesco e l’attacco ai seminaristi gay, le reazioni della comunità LGBTQIA+ italiana

News - Redazione 28.5.24
Elodie cover nuovo singolo

Elodie annuncia il nuovo singolo “Black Nirvana” e i fan la incoronano “regina del deserto”

Musica - Emanuele Corbo 29.5.24
pride di modena, terni e alessandria

Come sono andati i Pride di Alessandria, Terni e Modena il 25 maggio – GALLERY

News - Gio Arcuri 28.5.24
meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24
Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans - Bingham Cup 2024 a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans 5 - Gay.it

Bingham Cup 2024, a Roma la prima gara internazionale di Rugby tra persone trans

News - Redazione 29.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
Trace Lysette in MONICA (2022)

Independent Spirit Awards 2023, pioggia di nomination LGBTQIA+. Trace Lysette candidata come miglior attrice

Cinema - Redazione Milano 6.12.23
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
aics-sport-inclusione-intervista-bruno-molea

Da GayCS al tesseramento ALIAS, la storia di AiCS nel promuovere l’inclusione nello sport – Intervista al presidente Bruno Molea

Corpi - Francesca Di Feo 5.1.24
Jack Splash, è uscito il primo libro per bambini di Tom Daley - Jack Splash e uscito il primo libro per bambini di Tom Daley 2 - Gay.it

Jack Splash, è uscito il primo libro per bambini di Tom Daley

Culture - Redazione 14.3.24
Gus Kenworthy ha ritrovato l'amore con Tyler Green. Le dolci foto social - Gus Kenworthy e Tyler Green cover - Gay.it

Gus Kenworthy ha ritrovato l’amore con Tyler Green. Le dolci foto social

Corpi - Redazione 15.3.24