Christian Dior, stilista retrò che rivoluzionò la moda parigina

Oggi si festeggia il compleanno di uno dei più grandi stilisti europei.

christian dior
2 min. di lettura

125 anni, il 21 gennaio 1905, nasceva Christian Dior a Granville, in Normandia. Uno stilista timido, gay, apparentemente senza personalità, non troppo amato dal padre che lo voleva laureato in scienze politiche. Lo stesso padre che comunque gli diede i soldi per avviare la sua azienda, ma che non volle che fosse usato il suo nome, da ricco industriale.

Rivoluzione. Così venne accolta l’arte di Christian Dior nel 1947, a Parigi. Era la sua presentazione, quella organizzata il 12 febbraio, subito dopo la fine della guerra. Le giornaliste americane presenti non nutrivano grandi speranze, a giudicare dalla sede scelta per la sfilata, un vecchio e grigio edificio. Non sapevano ancora che stavano per assistere alla nascita di una nuova moda parigina. Bastò poco per farle cambiare idea. E fu proprio la giornalista americana e direttrice della rivista Harper’s Bazaa, Carmel Snow, a trovare il nome allo stile retrò ma rivoluzionario di Christian Dior: New Look.

Più che parlare di rivoluzione, però, si potrebbe considerare una sorte di ritorno al passato, prima delle due guerre mondiali. Infatti, lo stile di Christian Dior guardava alle donne prima che vestissero i panni di soldatesse. Prima che imbracciassero un fucile. Prima di tutto il dolore, l’angoscia e la depressione causata dagli scontri tra potenze mondiali. Pr questo si parla di stilista retrò, di un’arte démodé. Di un ritorno al passato, appunto.

La moda secondo Christian Dior che diede nuova felicità alle donne

Christian Dior, stilista retrò che rivoluzionò la moda parigina - dior sfilata - Gay.it

Lo stilista francese, molto amato anche dal mondo gay dell’epoca, aveva l’onere di ridare felicità e bellezza alle donne, che alla fine della guerra erano tornate alla loro vita quasi “normale”. Durante la guerra le materie prime era limitate e razionate, i materiali erano poveri. Dior riprese la lana e la seta, allungò le gonne (prima corte) fino al polpaccio, sfruttando più tessuto di quello consentito negli ultimi anni di povertà. Con gonne gonfie, vita stretta e busti pieni, ridiede una bellezza passata al mondo femminile.

Dal 1947, anno del suo debutto, iniziò a farsi conoscere, vestendo attrici e modelle, fino ad arrivare alla famiglia reale inglese. Fu il primo a non proporre solo un vestito, ma anche diversi accessori. Un’accoppiata vincente. Christian Dior non erano solo disegni e tessuti, ma anche profumi, borse, foulard e scarpe. Una scelta che continua ancora oggi: le 200 boutique sparse in tutto il mondo vengono infatti accompagnate da gioielli e orologi di lusso.

Cover: Sains Kompass

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Heartstopper 3, parla Joe Locke: "Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale" - Joe Locke - Gay.it

Heartstopper 3, parla Joe Locke: “Sarà più cupa e sexy, parleremo anche di salute mentale”

Serie Tv - Redazione 20.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming - film 2024 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 19/25 febbraio tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 19.2.24

Continua a leggere

Robbie Manson, tra OnlyFans e ritorno in acqua il canottiere si è qualificato per le Olimpiadi 2024 di Parigi - Robbie Manson - Gay.it

Robbie Manson, tra OnlyFans e ritorno in acqua il canottiere si è qualificato per le Olimpiadi 2024 di Parigi

News - Federico Boni 13.9.23