CINQUE IN UNA DARKROOM

Festival Madrimagen: il primo premio è stato vinto da un giovane autore spagnolo, Guillen Morales, con la storia di cinque uomini che si incontrano in una dark. Al terzo posto Antonio Hens con un cortometraggio su un sedicenne che si scopre gay.

CINQUE IN UNA DARKROOM - 0248 pic peppermint - Gay.it
2 min. di lettura
CINQUE IN UNA DARKROOM - 0248 madrid - Gay.it

MADRID – Cinema gay sul podio per la quinta edizione del festival Madrimagen, rassegna molto prestigiosa che si tiene a Madrid in ottobre, dedicata all’immagine cinematografica e alle sue varianti (il digitale) in relazione alla fotografia. Il primo premio e´stato vinto da un giovane autore spagnolo Guillen Morales con il suo “Back Room”, il corto racconta in 13′ la storia di cinque uomini (piu o meno giovani) che si incontrano in una dark room di una discoteca di tendenza. Fra di loro si stabiliscono una serie di relazioni sessuali e psicologiche molto forti che inchiodano lo spettatore alla sedia.

Un film psicologicamente molto forte ma che “smuove” dentro un terremoto di reazioni e sensazioni piu´o meno violente, piu o meno piacevoli´. Montato bene (senza false furberie pubblicitarie), la mdp si ferma qualche secondo in piu´dove deve e a scivolare via al momento opportuno, senz’altro un autore da ricordare.

Il secondo premio della sezione corti e´stato vinto da Oskar Santos con “Torre” storia ossessiva, di terrore psicologico. Il terrore percorre gli inquilini di un grande edificio che sono preda di una inconsapevole prigionia.

Il terzo premio e´andato ancora ad un corto che racconta la scoperta dell’omosessualita´in modo violento da parte di un sedicenne. L’autore e´Antonio Hens e il titolo del corto “En malas companias”

In gara erano dieci lungometraggi di differenti paesi: produzioni pervenute dalle migliori associazioni di direttori di fotografia del mondo sono stati proiettati con un grande successo di pubblico.
I nuovi autori hanno avuto uno spazio all’interno del Festival nella Sezione Opere Prime e nella sezione Cortometraggi. Le scuole di cinema europee hanno partecipato fuori concorso (erano presenti Spagna, Germania e Portogallo) proponendo dei buoni lavori ad un pubblico piuttosto esigente.

In questa edizione il grande omaggiato e´stato il grande cineasta della Cuba rivoluzionaria Humberto Solas.

Madridimagen ha dedicato numerosi momenti al tema della contaminazione nel cinema fra pellicola e video: presentazione di videocamere digitali e processi di post produzione. Ci e´parsa molto interessante in questo Festival la sezione cortometraggi, finalmente un Festival che usa in modo appropriato questa parola, tutti tassativamente su supporto 35 mm. Interessante perche´abbiamo avuto la possibilita´di vedere cosa ci puo´offrire il cinema in futuro e fra le numerose proiezioni a cui abbiamo assistito ci sono talenti meritevoli di grande attenzione.

Nota di merito per i corti portoghesi: fra le scuole di cinematografia europee ci sono sembrati i piu´originali.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24

Hai già letto
queste storie?

MAY DECEMBER (2023)

Tutti i traumi di May December: il controverso film con Julianne Moore e Natalie Portman

Cinema - Riccardo Conte 13.12.23
L'ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers - Estranei. VIDEO - Lipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers Estranei. VIDEO - Gay.it

L’ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers – Estranei. VIDEO

Cinema - Redazione 20.12.23
Shakira, ecco che cosa ha detto sul film "Barbie"

Shakira e i figli criticano il film ‘Barbie’: “Minaccia la mascolinità”

Cinema - Emanuele Corbo 2.4.24
Claire Foy in 'All Of Us Strangers' (2023)

Claire Foy manda un messaggio importante ai genitori con figli LGBTQIA+

Cinema - Redazione Milano 26.1.24
Mean Girls arriva il Musical, locandina e il trailer ufficiale del nuovo film! - Schermata 2023 11 09 alle 15.03.13 - Gay.it

Mean Girls arriva il Musical, locandina e il trailer ufficiale del nuovo film!

Cinema - Riccardo Conte 9.11.23
GLAAD Media Awards 2024, le nomination. Ci sono anche Nuovo Olimpo, L'immensità e Monica - glaad 2024 - Gay.it

GLAAD Media Awards 2024, le nomination. Ci sono anche Nuovo Olimpo, L’immensità e Monica

Cinema - Federico Boni 18.1.24
Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici - oscar lgbt 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le speranze LGBTQIA+ in prospettiva nomination tra film, registi, attori e attrici

Cinema - Federico Boni 30.11.23
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24