A piedi dal Mali all’Italia: la storia di Diara, fuggito perché gay

Diecimila chilometri a piedi, lontano dal suo Paese.

A piedi dal Mali all'Italia: la storia di Diara, fuggito perché gay - mali 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Diecimila chilometri a piedi, lontano dal suo Mali, per arrivare in Italia. È la storia di Diara, nome di fantasia, la cui storia (non di fantasia) è stata raccontata da un operatore di uno sportello di assistenza per i migranti di Napoli.

Diara aveva poco più di 18 anni quando ha svelato la sua omosessualità in famiglia. Suo padre e suo fratello, in tutta risposta, lo hanno ripetutamente picchiato con un bastone di ferro: “Sul corpo aveva ancora i segni di quella violenza, tante cicatrici che io ho certificato. Lo hanno quasi ammazzato” racconta all’agenzia Dire Mauro Romualdo, medico napoletano che fa volontariato presso lo sportello di assistenza per i migranti dell’ex opg “Je so’ pazzo”. Aveva un compagno di cui era innamorato, Diara, ma non restava che scappare perché in famiglia non era accettato e perché il Mali è uno dei Paesi africani più poveri: gli ultimi dati disponibili – forniti da Amnesty International – certificano che tre milioni di maliani (su 18 complessivi) vivono in condizioni di totale insicurezza alimentare (senza considerare che il Paese ha uno dei tassi di fertilità più alti di tutta l’Africa).

A piedi dal Mali all'Italia: la storia di Diara, fuggito perché gay - mali 4 - Gay.it

Così Diara è scappato, a piedi, fino a giungere in Italia, precisamente in Campania. Il suo viaggio è durato più di un anno e mezzo tra la Tunisia, i Balcani e la Slovenia. In Italia Diara ha trovato accoglienza: “Visito ragazzi solitamente tra i 16 e i 24 anni. Spesso vengono accolti in grossi cas – centri di accoglienza straordinaria – e in quel caso difficilmente riceveranno l’assistenza sanitaria adeguata. Il ricordo più nitido legato a Diara? Il suo dispiacere nel prendere atto che suo padre, sempre amorevole nei suoi confronti, fosse diventato all’improvviso così violento” chiosa Romualdo.

A piedi dal Mali all'Italia: la storia di Diara, fuggito perché gay - mali 3 - Gay.it

In Mali l’omosessualità è tecnicamente legale, ma lo stigma è ancora pesantemente radicato nella società.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24

Continua a leggere

kenya-divieto-incitamento-violenza-lgbt

Kenya, la Corte Suprema vieta l’incitamento alla violenza contro la comunità LGBTQIA+. Ma è solo una misura temporanea

News - Francesca Di Feo 3.5.24
Malika Ayane Napoli Pride Intervista Gay.it

Malika Ayane, intervista alla madrina del Napoli Pride: “Momento politicamente difficile, bisogna fare rumore per spostare l’orizzonte”

Musica - Emanuele Corbo 26.6.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24
Massimiliano Di Caprio - titolare della Pizzeria Dal Presidente di Napoli, arrestato in un'inchiesta per camorra condotta dalla Dda sul clan Contini

Pubblicò violente parole contro gay e lesbiche nel 2022, Massimiliano Di Caprio arrestato in un’indagine per camorra

News - Redazione Milano 15.5.24
Papa Francesco - Vescovi - Cei

Papa Francesco tradito e punito dai vescovi: la ferocia omofobica della Cei, le chat interne e i pochi sacerdoti coraggiosi

News - Marco Grieco 30.5.24
Ghana LGBTQ+

Ghana, a rischio 4 miliardi a causa della legge anti-LGBT. E il presidente non l’ha ancora firmata

News - Redazione 6.3.24
uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
Malika Ayane madrina del Napoli Pride 2024: "Profondamente orgogliosa" - Malika Ayane - Gay.it

Malika Ayane madrina del Napoli Pride 2024: “Profondamente orgogliosa”

News - Redazione 23.4.24