Transgender licenziata per “motivi religiosi”: Condannato il datore di lavoro

Licenziata per 'motivi religiosi', una dipendente transgender ha vinto la causa contro l'omofobo datore di lavoro.

transessuale
< 1 min. di lettura

Aimee Stephens ha lavorato per sette anni presso le pompe funebri Michigan R.G. & G.R. Harris Funeral Homes prima di essere licenziata quando ha fatto coming out come donna transgender.

La donna ha subito denunciato il caso alla Commissione per le pari opportunità sul lavoro dello Stato, ma l’ex datore ha impugnato il tutto appellandosi addirittura al tribunale, sostenendo come non sia affatto illegale discriminare le persone transgender. Thomas Rost, questo il nome del datore di lavoro, ha sostenuto che il Titolo VII della legge sui diritti civili del 1964, che ha bandito il trattamento discriminatorio, non coinvolgerebbe le persone transgender. Rost, che è stato gratuitamente rappresentato dall’omofobo studio legale Alliance Defending Freedom, ha inoltre affermato che le sue azioni erano protette dal Religious Freedom Restoration Act, legge statunitense del 1993 tutta centrata sulla “libertà di religione”. Persino nel licenziare.

A suo dire le proprie azioni transfobiche sarebbero valide perché “crede sinceramente che la Bibbia insegni che il sesso di una persona sia un immutabile dono di Dio“, e che avrebbe “violato i comandi di Dio se avesse permesso a uno dei suoi dipendenti di negare il proprio sesso“. Fortunatamente la Corte d’appello statunitense ha respinto le sue deliranti affermazioni, esprimendosi a favore di Stephens e dell’Eeoc. A nome della corte, il giudice Karen Nelson Moore ha scritto: “La discriminazione nei confronti dei dipendenti, a causa della loro incapacità di conformarsi agli stereotipi sessuali o al loro stato transessuale transitorio, è illegale ai sensi del titolo VII“.

Le pompe funebri in questione, ha proseguito il giudice, non sono una chiesa, non hanno scopi religiosi nel proprio statuto, sono aperte tutti i giorni, coprono le festività cristiane e servono i clienti di qualsiasi fede religiosa.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un'Italia accecata dall'odio, che ha perso memoria e speranza - UAF 49 0109 - Gay.it

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un’Italia accecata dall’odio, che ha perso memoria e speranza

Cinema - Federico Boni 4.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
@samsmith

Sam Smith è lə modellə punk che non ti aspettavi

Culture - Redazione Milano 4.3.24
Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24

Leggere fa bene

terni pride 25 maggio 2024

Transfem Terni Pride 2024: sabato 25 maggio

News - Redazione 21.2.24
Luca Trapanese replica a Roccella: “Sono seriamente preoccupato, considero l’idea di lasciare l’Italia” - Luca Trapanese replica a Roccella - Gay.it

Luca Trapanese replica a Roccella: “Sono seriamente preoccupato, considero l’idea di lasciare l’Italia”

News - Redazione 11.9.23
carriera alias

Carriera alias a scuola salva (per ora): la destra si spacca, Forza Italia boccia la mozione di Fratelli d’Italia in Lombardia

News - Giuliano Federico 10.10.23
giappone-corte-suprema-diritti-trans

Giappone, sì all’autodeterminazione delle persone trans da parte della Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 26.10.23
cremona pride: 6 luglio 2024

Cremona Pride 2024: il 6 luglio

News - Giorgio Romano Arcuri 12.12.23
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
Rai contenuti LGBTIQ ReNew Europe destra italiana Ungheria Meloni Orban

“Italia come Ungheria”: Rai, la destra italiana vuole vietare contenuti LGBTIQ+?

News - Redazione Milano 4.10.23
graeme-reid-sogi

Difesa dei diritti LGBTIQA+ in Europa: eletto Graeme Reid in SOGI, ecco chi è e di cosa si occupa

News - Francesca Di Feo 20.10.23