Editore di libri per bambini a tematica LGBT abbandona l’Ungheria a causa della legge omotransfobica

Boldizsar Nagy M. pubblica libri pensati per aumentare la rappresentazione dei personaggi LGBTQ+ nella letteratura per bambini. Minacciato, ora ha paura della sua Ungheria.

Editore di libri per bambini a tematica LGBT abbandona l'Ungheria a causa della legge omotransfobica - Editore di libri per bambini abbandona lUngheria a causa della legge omotransfobica - Gay.it
2 min. di lettura

Un editore ungherese di libri per bambini che ha ricevuto minacce di morte e insulti omofobici ha annunciato che lascerà il Paese a seguito dell’introduzione della legge contro la propaganda LGBT, che di fatto renderebbe illegale il suo lavoro.

La contestatissima legge, entrata in vigore la scorsa settimana e ampiamente condannata dall’Unione Europea, vieta ai minori di 18 anni materiale che “promuove o descrive il cambiamento di genere e l’omosessualità”.

“Ho un po’ di paura ed è per questo che io e il mio partner abbiamo intenzione di lasciare il paese”, ha detto alla Thomson Reuters Foundation l’editore Boldizsar Nagy M. “Questa è tutta la mia vita, ma poiché l’Ungheria sta diventando sempre più insicura, sento che dovrò continuare a farlo in un altro Paese“.

Nagy, 38 anni, ha affermato di aver ricevuto minacce di morte in seguito alla pubblicazione di due libri che aveva curato, ovvero “Wonderland Is For Everyone”, contenente fiabe di più autori, e un altro firmato dallo scrittore statunitense Lawrence Schimel. “Uno sconosciuto mi ha detto: ‘Tu non sei un uomo, sei solo un fr*cio e dovresti morire’“.

La scorsa settimana, un’autorità locale ungherese ha multato la catena di librerie Lira Konyv per 250.000 fiorini (835,95 dollari). La colpa? Aver venduto il libro di Schimel, che ha al suo interno due genitori dello stesso sesso con figli. Un funzionario del governo ha affermato che la catena aveva ingannato i clienti perché il libro era stato collocato tra altri libri per bambini senza un’adeguata segnaletica sul suo contenuto “diverso”.

Nagy è stato coinvolto in una controversia simile l’anno scorso, in seguito alla pubblicazione di “Wonderland Is For Everyone“, un libro per bambini che sperava avrebbe aiutato i giovani ad imparare ad accettare le minoranze e a combattere l’ostracismo sociale. E invece ha scatenato scalpore tra i politici ungheresi, con i sostenitori di estrema destra e il governo nazionalista al potere che l’hanno etichettato come “propaganda omosessuale” da bandire dalle scuole.

Entrambi i libri erano stati progettati per aumentare la rappresentazione dei personaggi LGBTQ+ nella letteratura per bambini, ha sottolineato Nagy, che ora teme la censura preventiva nei confronti dell’industria editoriale ungherese, che difficilmente da oggi in poi oserà pubblicare libri destinati ai minori che includano argomenti LGBTQ+.

Ucciderà la letteratura. C’è una grande insicurezza e paura su ciò che potrà accadere, siamo molto arrabbiati“. La letteratura è stata la sua vita, ha confessato Nagy, che lavora anche come giornalista e traduttore. “Da bambino sono stato il primo a leggere nella mia scuola materna. Ora parlo di libri, li modifico e li traduco. Continuerò questo lavoro. Ma non mi sento più bene in questo Paese“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Discorso di Re Carlo terapie di conversione farmaci bloccanti

Gran Bretagna, Re Carlo “Divieto assoluto alle terapie di conversione incluse le persone trans”: il discorso scritto dai Laburisti vincitori alle elezioni

Corpi - Redazione Milano 17.7.24
Omar Rudberg, la "salatissima" vacanza social della star di Young Royals - Omar Rudberg 0 - Gay.it

Omar Rudberg, la “salatissima” vacanza social della star di Young Royals

Culture - Redazione 17.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

Leggere fa bene

Roma, intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT+ con 500 euro di multa - Roma intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT con 500 euro di multa - Gay.it

Roma, intesa sulla delibera che punisce le discriminazioni verso le persone LGBT+ con 500 euro di multa

News - Redazione 20.6.24
spadafora

Vincenzo Spadafora: “Sono gay e cattolico praticante, voglio portare avanti l’adozione per i single”

News - Redazione 14.3.24
g7-diritti-lgbt

G7 nell’Italia dell’estrema destra, spariti i diritti LGBTQIA+ che a Hiroshima nel 2023 erano in agenda

News - Francesca Di Feo 14.6.24
Carmine Alfano, il candidato sindaco dopo la frase choc "i gay nei forni crematori" precisa: "Era goliardia" (VIDEO) - Carmine Alfano 1 - Gay.it

Carmine Alfano, il candidato sindaco dopo la frase choc “i gay nei forni crematori” precisa: “Era goliardia” (VIDEO)

News - Redazione 20.6.24
Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO) - Justin Trudeau - Gay.it

Justin Trudeau issa la bandiera del Progress Pride davanti al parlamento canadese (VIDEO)

News - Redazione 6.6.24
francia-proteste-trans

Francia, oltre 10.000 persone in piazza contro il disegno di legge che vieterebbe le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 7.5.24
Via all'iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale - Carriera Alias - Gay.it

Via all’iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale

News - Redazione 24.4.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24