Festival “Diritti in Cammino”, ma senza centrodestra a Piacenza

A Piacenza si terrà il primo Festival dei "Diritti in Cammino", con 18 realtà impegnate contro le discriminazioni. Ma la giunta comunale di destra prova a far saltare il tavolo.

Festival "Diritti in Cammino", ma senza centrodestra a Piacenza - festival diritti piacenza - Gay.it
3 min. di lettura

Piacenza è una piccola città dell’Emilia – che di emiliano ha ben poco – attraversata mollamente dalla quotidianità della Pianura Padana. Negli anni ha, però, brillato per molte iniziative, una su tutte il Festival del Diritto. Presieduto da Stefano Rodotà, il festival si è sviluppato negli anni, accrescendo per prestigio e offerta, fino ad attirare partecipanti da tutte le parti d’Italia.

A Piacenza nel 2017 viene eletta la sindaca Patrizia Barbieri, originaria di Cremona e proveniente da una lunga carriera politica nel centrodestra. La giunta vedeva come assessore alla famiglia (oggi rimosso) Polledri in quota Legapromotore dell’uscita del comune emiliano dalla rete antidiscriminazioni RE.A.DY – e l’assessore Zandonella, accostato a CasaPound e a Generazione Identitaria. Da quel 2017 il Festival del Diritto è stato sospeso per decisione del Comitato organizzatore.

zandonella_fascismo

Manifesti comparsi a Piacenza contro l’assessore Zandonella

A meno di due anni da allora, però, Piacenza risorge: vede la luce il Festival dei “Diritti in Cammino”. Promosso da Arcigay Piacenza Lambda, il festival raccoglie 18 realtà territoriali impegnate, a vario titolo, nella difesa dei diritti e nell’avanzamento della società. Oltre ai sindacati confederali, il coordinamento di associazioni vede Amnesty International, ANPI provinciale, ARCI, Famiglie Arcobaleno, AGEDO Milano e altre sigle collaborare a stretto giro per realizzare una proposta aperta alla cittadinanza per affrontare le discriminazioni ancora in essere sul territorio piacentino.

diritti_cammino_piacenza
Conferenza stampa per la presentazione del festival “Diritti in Cammino”

Il coordinamento di “Diritti in Cammino” ha raccolto anche i patrocini della Commissione Europea e della Regione Emilia Romagna, oltre che la collaborazione del Comune di Piacenza. Eppure, per quest’ultimo, non è avvenuta alcuna conversione sulla via di Damasco: la concessione della collaborazione del comune a guida Forza Italia e Lega, invece che rivelarsi una buona opportunità di confronto, è divenuta l’ennesima occasione persa. Il Comune, infatti, ha furbescamente dato la propria collaborazione solamente a 5 eventi sui 7 previsti in luogo pubblico (a fronte degli 11 totali), escludendo l’incontro coordinato da Famiglie Arcobaleno di lettura pubblica di Piccolo Uovo e la conversazione pubblica con Mohammed Ba, artista di strada senegalese, dal titolo “Diritto di migrare: per chi?”. Due eventi che alla giunta con simpatie di (estrema) destra non sono andati giù.

Una decisione, quella del comune, che ha costretto Non Una Di Meno Piacenza a dover ritirare simbolicamente la propria partecipazione al festival dei “Diritti in Cammino”, in netta contrapposizione con il tentativo maldestro di pinkwashing e rainbow washing da parte della giunta piacentina che con una mano accarezza le teste degli omosessuali primogeniti e con l’altra bastona migranti e famiglie arcobaleno.

diritti_cammino_piacenza_NUDM
NUDM Piacenza (foto di repertorio)

Nonostante questa mancanza di sintonia – si legge nel comunicato stampa ufficiale dell’evento – il nostro Coordinamento ha comunque deciso di mantenere una versione del programma quasi del tutto simile a quella originaria, perché rimane necessario dare un adeguato spazio pubblico anche ai temi del diritto a migrare, del rispetto del diverso e della dignità di ogni tipo di famiglia”. Il festival “Diritti in Cammino” ha già avuto inizio con l’anteprima del 10 maggio scorso con l’evento dedicato a una disamina critica del ddl Pillon proposto da Telefono Rosa, e proseguirà da venerdì 17 maggio fino a domenica 19, vedendo il proprio culmine con la manifestazione cittadina di sabato 18. Partenza dalla stazione (per permettere anche a chi vive fuori città di partecipare), il corteo si snoderà per le vie del centro cittadino dove si susseguiranno interventi politici.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: "Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni" - Pride Croisette 2 - Gay.it

Roma Pride 2024, intervista a Mario Colamarino: “Siamo la somma di tutte le lotte, la vera opposizione al governo Meloni”

News - Federico Boni 12.6.24
Fabio Tuiach assolto in appello dopo l'iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba - Fabio Tuiach a processo - Gay.it

Fabio Tuiach assolto in appello dopo l’iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba

News - Redazione 13.6.24
Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l'omofobia - Dennis Gonzalez - Gay.it

Dennis Gonzalez, il nuotatore artistico fresco di trionfo europeo che ha sconfitto anche l’omofobia

Corpi - Redazione 13.6.24
Sanremo 2025, parla Carlo Conti: "Meno canzoni, separati big e nuove proposte. Torna il Dopofestival" - Carlo Conti - Gay.it

Sanremo 2025, parla Carlo Conti: “Meno canzoni, separati big e nuove proposte. Torna il Dopofestival”

Culture - Redazione 13.6.24

Continua a leggere

Roberto Vannacci: "Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans" ( VIDEO) - Roberto Vannacci - Gay.it

Roberto Vannacci: “Avances da uomini in discoteca, senza saperlo ho corteggiato una donna trans” ( VIDEO)

News - Redazione 13.3.24
il-presepe-arcobaleno-di-don-vitaliano

Il presepe di Don Vitaliano avrà due mamme: “Le famiglie arcobaleno colpite da critiche e condanne disumane e antievangeliche”

Culture - Francesca Di Feo 19.12.23
Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d'Appello: "Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d’Appello: “Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica”

News - Federico Boni 6.2.24
Barbera, presidente Corte Costituzionale, al Parlamento: "Serve una legge sui figli delle famiglie arcobaleno" - Augusto Barbera - Gay.it

Barbera, presidente Corte Costituzionale, al Parlamento: “Serve una legge sui figli delle famiglie arcobaleno”

News - Redazione 18.3.24
Lesbiche di tutta Europa

Lesbiche di tutta Europa sabato a Roma per protestare contro il Governo Meloni: “Anche noi siamo madri”

News - Redazione 25.4.24
Monza, consiglio comunale - La protesta durante la bocciatura della mozione "Caro Sindaco, trascrivi"

“A Monza il sindaco del PD ha abbandonato le famiglie omogenitoriali, serve un coraggio radicale”

News - Giuliano Federico 15.12.23
gran-bretagna-ruanda-rifugiati-lgbtqia

Gran Bretagna, rifugiati LGBTI+ da deportare in Ruanda, approvato il piano immigrazione

News - Francesca Di Feo 24.4.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24