Addio a Franco Zeffirelli, aveva 96 anni

È morto questa mattina, alla fine di una lunga malattia, il celebre regista fiorentino.

Addio a Franco Zeffirelli, aveva 96 anni - Zeffirelli - Gay.it
2 min. di lettura

Franco Zeffirelli è mancato questa mattina nella sua casa romana sulla via Appia. Aveva 96 anni. Lascia due figli adottivi, Pippo e Luciano. “Si è spento serenamente pochi minuti fa – ha scritto la Fondazione a lui intitolata – e la sua scomparsa è avvenuta alla fine di una lunga malattia. Il Maestro riposerà nel cimitero delle Porte Sante di Firenze. Seguiranno altre informazioni sul luogo e la data delle esequie”.

Regista ‘totale’ (cinema, lirica, prosa) di grande successo internazionale, ebbe due nominations all’Oscar: uno come miglior regista per Romeo e Giulietta (1968) e come scenografo nel 1983 per La Traviata insieme a Gianni Quaranta. Visse per diversi anni nella villa di Luchino Visconti sulla via Salaria, suo mentore, e innegabile ispiratore del suo stile rinascimentale. Fu aiuto regista in tre film di Visconti, La terra trema, Bellissima e Senso.

Nel 1954 esordì come regista a teatro curando la regia di La Cenerentola e L’elisir d’amore. Saranno tutti successi che lo porteranno al King’s Theatre di Edimburgo e al Royal Opera House e al Covent Garden di Londra. Nel 1960 disegnò i costumi di Joan Sutherland per La Traviata. Realizzò memorabili spettacoli fino agli anni Duemila con gli attori più popolari.

È invece del 1957 l’esordio cinematografico con la commedia giovanilista Camping. Negli anni Sessanta ebbero successo due trasposizioni shakespeariane: La bisbetica domata (1967) e Romeo e Giulietta (1968). La sua filmografia spazia da successi di pubblico quali il televisivo Gesù di Nazareth ai recenti Jane Eyre, Un tè con mussolini (parzialmente autografico) e Callas Forever.

Il 24 novembre 2004 la regina Elisabetta lo nominò Cavaliere Commendatore dell’Ordine dell’Impero Britannico.

Ebbe anche una carriera politica: grande amico di Silvio Berlusconi, fu eletto due volte negli anni Novanta nelle fila di Forza Italia nella circoscrizione di Catania.

Pur essendo omosessuale dichiarato, Zeffirelli dichiarò di non apprezzare il movimento gay perché per lui l’omosessuale non è uno che sculetta e si trucca. È la Grecia, è Roma. È una virilità creativa”.

Il gay è un pagliaccio, un tipo buffo che fa finta di essere donna, i borghesi americani ci ridevano su. Essere omosessuali non è uno scherzo, vuol dire aver fatto una scelta matura, difficile, che va sostenuta con una dose di moralità maggiore di quella richiesta agli eterosessuali”.

Zeffirelli detestava anche i Gay Pride: “esibizioni veramente oscene, con tutta quella turba sculettante. La parola gay stessa è frutto della cultura puritana, una maniera stupida di chiamare gli omosessuali, per indicarli come fossero dei pazzerelli”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
michelangelosalvaranigmailcom 17.6.19 - 12:25

Un omosessuale che parla di scelta riferendosi all'omosessualita' non ha capito proprio nulla. Come se gli eterosessuali avessero scelto di essere etero. Di scelte non se ne fanno, si nasce, non si sceglie. Chi sostiene il contrario mostra una piccolezza di pensiero che azzera ogni propria azione, per quanto essa possa sembrar stata grande. La pochezza vanifica ogni gloria

Trending

Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l'Open di Francia - Roland Garros 2024 al via ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per lOpen di Francia - Gay.it

Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l’Open di Francia

Corpi - Redazione 27.5.24
Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes - Trei kilometri pana la capatul lumii - Gay.it

Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes

Cinema - Federico Boni 27.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

Leggere fa bene

Silvio Berlusconi Vladimir Putin omosessualità psicologica

Tra Berlusconi e Putin “un legame di omosessualità psicologica”: Vladimir donò un cuore di capriolo a Silvio, che vomitò

News - Mandalina Di Biase 6.5.24