Giorgia contro Lorenzo Fontana: ‘l’amore basta e avanza per fare una famiglia’

Anche Giorgia e Virginio hanno voluto replicare alle omofobe parole di Lorenzo Fontana sulle famiglie arcobaleno.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Non ha intenzione di ‘smontare’ la polemica nei confronti del Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana, nei giorni scorsi criticato da star della musica come Tiziano Ferro, Emma Marrone ed Ermal Meta.

Nelle ultime ore un’altra celebre voce della musica italiana ha voluto fronteggiare le omofobe e discriminatorie parole del ministro leghista, replicando su Twitter ad un battibecco sul profilo social di Aureliano Verità, penna del Fatto Quotidiano.

L’amore basta e avanza per fare una famiglia, anima-li compresi, anima, quello che manca per comprendere gli altri“, ha replicato a muso duro Giorgia a chi faceva notare come ‘L’amore non basta per fare una famiglia. Io amo il mio cane ma non siamo una famiglia‘. A quel punto c’è chi  ha sentito la necessità di correggerla perché ‘viene da animalis (“che è animato” -dotato di moto, sensibilità) – anima in senso religioso non c’entra‘, obbligando la Todrani ad una contro-replica: “E la sensibilità ti pare poco? l’anima non ha religione, l’essenza si muove oltre l’infinito, non sopporta confini, non riconosce schemi, superiamo il vocabolario, dai“. Immancabile l’insulto da parte del solito hater (‘Io amo il mio condizionatore in questi giorni e lui ama me (me lo dimostra rinfrescandomi) siamo una famiglia? C A P R A!‘), a cui Giorgia ha risposto con la sua celebre eleganza: “capra mi sta bene, ha più anima di te. Salutami il tuo condizionatore“.

Omofobia

DDL Zan, dibattito aberrante da parte dell’opposizione: Lega, FDI e FI a braccetto tra menzogne e benaltrismo

Deputati di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia tristi protagonisti della prima giornata di dibattito parlamentare sulla legge contro l'omotransfobia.

di Federico Boni