Il Grande Fratello Vip tace sull’omofobia nella Casa e anzi Predolin diventa “capitano”

Le gravi dichiarazioni di Predoli e De Lellis lasciate cadere senza alcun intervento degli autori.

Il Grande Fratello Vip tace sull'omofobia nella Casa e anzi Predolin diventa "capitano" - gf 1 - Gay.it
2 min. di lettura

Ieri sera al Grande Fratello Vip non una parola è stata spesa per condannare l’omofobia emersa in questi giorni nella Casa soprattutto alle spalle di Cristiano Malgioglio.

Mediaset ha deciso infatti di insabbiare le tante, troppe esternazioni offensive e finanche violente catturate dalle telecamere, in particolare pronunciate da Marco Predolin e Giulia De Lellis.

Certamente è chiaro a tutti che il GF non ha alcuna pretesa culturale ma il silenzio di ieri sera da molti è stato ritenuto inaccettabile, come è emerso chiaramente dai commenti sui social. Purtroppo va anche detto che l’omofobia al GF non è mai stata punita con una squalifica (Clemente Russo venne cacciato per la frase sessista “Al tuo posto l’avrei lasciata lì morta”), ma è almeno sempre stata oggetto ufficialmente di biasimo durante le dirette, cosa che quest’anno gli autori hanno deciso di non fare.

La conduttrice Ilary Blasi e l’opinionista Alfonso Signorini hanno inspiegabilmente quasi del tutto sorvolato: nessuno ha chiesto conto delle esternazioni di Giulia De Lellis e a Marco Predolin (che ha passato due settimane a prendere in giro Cristiano Malgioglio per il suo essere gay) è stato fatto un lieve rimprovero, concentrandosi su una minima parte della cascata di insulti e sfottò prodotti dall’ex conduttore.

Dopo 15 giorni abbiamo visto Giulia De Lellis dichiarare prima che i “figli dei gay diventano gay”, e poi proclamare tranquillamente come lei, con “gay e drogati”, non condividerebbe né una sigaretta né un drink. Marco Predolin ha invece passato due settimane a deridere ‘la Malgioglia’, facendo ripetutamente un distinguo tra omosessuali ‘normali’ e non, augurando a Malgioglio prima un rogo, poi un’impiccagione e infine un pestaggio di gruppo.

Tra l’altro, come se non bastasse, ieri sera Predolin e De Lellis erano addirittura immuni dalle nomination, privilegio che si replicherà settimana prossima per Predolin in quanto capitano (perché vincitore della prova settimanale).

Alfonso Signorini ha promesso di tornare sull’argomento settimana prossima (cosa che probabilmente non avverrà, a meno che davvero non monti un malcontento generale nel pubblico) e non si capisce il perché: una posizione andava assunta ieri sera e fermamente. Vedere Marco Predolin assumere il titolo di capitano dopo giorni e giorni di insulti e minacce è inaccettabile. Folle poi che il Moige si indigni per una doccia (di Cecilia Rodriguez) e taccia invece sulle frasi piene di sessismo, omofobia e violenza che stiamo continuando ad ascoltare (proprio nella notte Jeremias pare abbia minacciato Daniele Bossari),

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Rocco Smith 26.9.17 - 12:39

Trovo molto più inaccettabile il silenzio generale sugli atti omofobici compiuti in Palestina. Chissenefrega di ‘sti 4 idioti rinchiusi in una casa... e pagati per giunta...

Trending

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Amadeus in fuga dalla Rai perché stanco delle pressioni. Volevano imporgli Povia a Sanremo - Amadeus - Gay.it

Amadeus in fuga dalla Rai perché stanco delle pressioni. Volevano imporgli Povia a Sanremo

Culture - Federico Boni 12.4.24
Giampiero Mughini, Grande Fratello 2023

Chi è Giampiero Mughini? Età, carriera e vita privata del giornalista concorrente al Grande Fratello

Culture - Luca Diana 26.10.23
Young Royals 3, il trailer italiano dell'ultima stagione - Young Royals 3 - Gay.it

Young Royals 3, il trailer italiano dell’ultima stagione

Serie Tv - Redazione 8.2.24
CoComelon Lane, conservatori omofobi contro il cartoon Netflix: "Due papà gay e un bambino in tutù". VIDEO - CoComelon Lane - Gay.it

CoComelon Lane, conservatori omofobi contro il cartoon Netflix: “Due papà gay e un bambino in tutù”. VIDEO

Serie Tv - Redazione 22.12.23
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23
Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy - Gloria bacio gay censurato - Gay.it

Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy

Serie Tv - Federico Boni 14.2.24
Peter Gomez e Roberto D’Agostino fanno outing a Mahmood e Marco Mengoni: "Sono gay dichiarati" (VIDEO) - Mengoni e Mahmood sono gay dichiarati outing in tv - Gay.it

Peter Gomez e Roberto D’Agostino fanno outing a Mahmood e Marco Mengoni: “Sono gay dichiarati” (VIDEO)

Culture - Redazione 12.2.24
"Noi e ...", questa sera Mara Venier e Loretta Goggi per la prima volta insieme a sostegno dell'Unicef - Mara Venier e Loretta Goggi 2 - Gay.it

“Noi e …”, questa sera Mara Venier e Loretta Goggi per la prima volta insieme a sostegno dell’Unicef

Culture - Redazione 22.11.23