I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming

Come ogni lunedì il nostro "palinsesto queer" della settimana, tra film italiani e stranieri, cult d'autore e titoli più mainstream. Buona visione!

ascolta:
0:00
-
0:00
I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - film settimana film quee gayr - Gay.it
6 min. di lettura

 

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - film settimana film quee gayr - Gay.it

Prima settimana di Pride Month e palinsesto tv da studiare ad uso e consumo di una cinematografia queer che possa abbracciare tutti i gusti e qualsivoglia rappresentazione, spaziando possibilmente tra titoli italiani e stranieri, di qualità e più mainstream.

Un palinsesto, quello da noi consigliato ogni lunedì mattina, come al solito in grado di guardare sia alla tv generalista che alle tante piattaforme streaming, provando ad accontentare i più ampi e possibili gusti dei nostri lettori cinefili.

Lunedì 5 giugno, Les Chansons d’amour – MUBI

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - Les chansons01 - Gay.it

Presentato in concorso al 60º Festival di Cannes, premio per la miglior regia al Festival du film de Cabourg, Premio César per la migliore musica e premio speciale della giuria al Torino Gay & Lesbian Film Festival del 2008, Les Chansons d’amour di Christophe Honoré vede sul set Louis Garrel, Ludivine Sagnier e Chiara Mastroianni.

Una coppia musicale con una relazione idilliaca percorre le strade da sogno della città dell’amore, Parigi, incontrando persone altrettanto creative. Fino a quando i due non aprono la loro vita e invitano nel loro letto una ragazza.

Martedì 6 giugno, Il padre delle spose – Raitv

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - PadreDelleSpose 4 - Gay.it

Da un’idea di Lino Banfi, con protagonisti Lino Banfi, Rosanna Banfi, Mapi Galan, Lucia Sardo, Carles Arquimbau, Lucia Poli e Cosimo Cinieri, Il padre delle spose di Lodovico Gasparini fece non poco clamore nel 2006, con una prima tv vista da 7.026.000 telespettatori e il 26.74% di share, con punte d’ascolto di otto milioni e un picco di share del 34%.

Riccardo (Lino Banfi), uomo pugliese di solidi principi e buoni sentimenti, si trova in Spagna per un concorso internazionale di olio d’oliva. Prima di ripartire per l’Italia, decide di andare a trovare la figlia Aurora (Rosanna Banfi) che, con suo grande dispiacere, da ben quindici anni si è allontanata dal natio San Damiano, piccolo paese pugliese ricco di uliveti, per andare a fare la fotografa a Barcellona. Scoprirà così la storia d’amore tra sua figlia e un’altra donna…

Mercoledì 7 giugno, Io e Lei – RaiMovie (canale 24), ore 23:25

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - screenshot io lei ferilli buy ok - Gay.it

Diretto da Maria Sole Tognazzi, sceneggiato da Ivan Cotroneo e Francesca Marciano, con protagoniste Margherita Buy e Sabrina Ferilli, Io e Lei è «un pudico, gentile ma lontanissimo omaggio» a Il vizietto di Édouard Molinaro, con Ugo Tognazzi e Michel Serrault.

Federica e Marina vivono insieme da diversi anni. Vengono da percorsi diversi, hanno caratteri e modi di vita differenti, discutono e si amano discutendo come tutte le coppie del mondo. La loro storia d’amore è a un punto di svolta. Proprio quando Marina pensa che ormai si possano considerare una coppia stabile, Federica mossa da una serie di accadimenti entra in crisi. E comincia a porsi delle domande. Con chi vorrebbe dividere la propria vita? Chi è che ama veramente? E lei davvero, chi è?

Giovedì 8 giugno, The Boys in the Band – Netflix

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - The Boys in the Band - Gay.it

A oltre 50 anni dall’arrivo a teatro, The Boys in the Band, cult LGBT off-Broadway di Mart Crowley, è rinato grazie a Ryan Murphy e a Joe Mantello, che dopo aver dato vita al revival teatrale nel 2018, con Zachary Quinto, Matt Bomer, Andrew Rannells, Charlie Carver, Robin de Jesus, Brian Hutchison, Michael Benjamin Washington e Tuc Watkins sul palco, l’hanno adattato anche per il piccolo schermo.

Un progetto che vede solo e soltanto attori dichiaratamente gay interpretare personaggi gay, con Jim Parsons mattatore. Lo spettacolo originale rimase in cartellone per 1.001 repliche sino al 6 settembre 1970, anno in cui William Friedkin diresse un adattamento cinematografico da noi arrivato con il titolo Festa per il compleanno del caro amico Harold.

La storia è ambientata in un appartamento su due piani all’altezza della 50th di New York, dove un gruppo di amici omosessuali hanno organizzato una festa di compleanno per Harold, che compie 32 anni. Tutto ha inizio con l’arrivo a casa di Michael, il padrone di casa, di Donald e via via degli altri invitati, Larry, Hank, Bernard e Emory. A sorpresa, però, si presenta anche Alan, un vecchio amico dei tempi del college di Michael, a New York per lavoro, che dice di aver disperata necessità di parlare con lui. Alan rimane coinvolto, suo malgrado, in un crescendo di bevute, screzi, battute pesanti che culminano con l’arrivo di un giovane midnight cowboy – una marchetta assoldata come regalo di compleanno – e infine di Harold, il festeggiato. Ed è proprio quando l’atmosfera si è fatta elettrica che Michael costringe tutti i convenuti a partecipare a un gioco che si rivela brutale per molti di coloro che vi prendono parte. Ma non sarà lui ad essere il vincitore della serata.

Venerdì 9 giugno, Sex and the City – La5 (canale 30), ore 21:06

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - Sex and the City Carrie and Stanford - Gay.it

Sex and the City di Michael Patrick King, film che riprende le redini della mitologica serie HBO finita nel 2004. Sul set si sono ritrovate Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall, Kristin Davis e Cynthia Nixon, cinque indimenticate protagoniste insieme all’immancabile Chris Noth, aka Mr. Big. Questo perché Carrie e Mr. Big fanno coppia fissa e si avviano verso il gran rito del matrimonio. Charlotte e il marito Harry hanno felicemente adottato in Cina la piccola Lily. Miranda si barcamena come al solito tra il lavoro di avvocatessa rampante, il buon Steve e il piccolo Brady. E Samantha, che si è trasferita a Malibu con il giovane Smith per fargli da manager, vince se stessa raggiungendo i cinque anni di monogamia assoluta. Questa la sinossi ufficiale di un ritorno/debutto cinematografico che nel 2008 sbancò i botteghini, incassando la bellezza di 418,765,321 dollari in tutto il mondo.

Immancabile anche Willie Garson nella parte di Stanford Blatch, storico amico gay di Carrie che nel disastroso sequel del 2010 sposerà Mario Cantone, nella parte di Anthony Marentino.

Sabato 10 giugno, Maschile Singolare – Prime Video

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - Maschile Singolare01710 MOD - Gay.it
 

Diretto dal debuttante Matteo Pilati e Alessandro Guida, Maschile Singolare, co-sceneggiato da Giuseppe Paternò Raddusa e dai due registi, vede sul set Giancarlo Commare, Eduardo Valdarnini, Gianmarco Saurino, Michela Giraud, Lorenzo Adorni, Carlo Calderone, Vittorio Magazzù, Alberto Paradossi e Barbara Chichiarelli

Maschile Singolare racconta la storia di Antonio (Giancarlo Commare), costretto a mettere in discussione tutte le sue certezze quando viene abbandonato dal marito, dal quale dipende sia psicologicamente che economicamente. Con il supporto dell’amica di sempre, Cristina (Michela Giraud), Antonio deve trovare una nuova casa, un lavoro e – soprattutto – un nuovo scopo nella vita. Va a vivere con Denis (Eduardo Valdarnini), un ragazzo che vive una vita molto libera e fatta di piccoli espedienti, e inizia a lavorare nel forno di Luca (Gianmaro Saurino), un affascinante amico del nuovo padrone di casa. Da sempre appassionato di pasticceria, Antonio riacquista fiducia in se stesso frequentando un corso professionale; nel frattempo, con la collaborazione di Denis e Luca, scopre che essere single non è poi così male e si accorge di quanto, in passato, abbia sbagliato a sacrificare la propria indipendenza per il bene della sua relazione. Ma quando all’orizzonte si affaccia la possibilità di un nuovo amore, Antonio sembra pronto a tornare sui suoi passi….

Girato in modo del tutto indipendente, in appena 3 settimane, con pochi soldi e tanta voglia di stupire, Maschile Singolare è un prodotto che disegna in modo alquanto credibile la quotidianità di un ragazzo gay che vive in una grande città, mentre si muove con orgoglio e piena accettazione tra locali queer, app e rapporti pronti ad esplodere dopo aver prontamente illuso.

Domenica 11 giugno, Il Bagno Turco – Disney+

I film LGBTQIA+ della settimana 5/11 giugno tra tv generalista e streaming - Alessandro Gassmann in Harem Suare - Gay.it

Opera prima di Ferzan Ozpetek presentata nella Quinzaine des Réalisateurs del 50º Festival di Cannes, Il bagno turco è la storia di Francesco, un giovane architetto sposato e con un sicuro avvenire professionale, che viene informato di un’eredità lasciatagli da una zia ad Istanbul: un hamam (bagno turco). Giunto nella città turca, Francesco scopre un mondo completamente nuovo, affascinante per la sua diversità culturale ed anche sessuale. Tra gli attori: Alessandro Gassmann, Francesca D’Aloja, Mehmet Günsür.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Continua a leggere

Riley, recensione. Essere un atleta gay. Il potente coming-of-age autobiografico di Benjamin Howard - OFF Riley 03 CourtesyofWindsorFilmCompany 1 - Gay.it

Riley, recensione. Essere un atleta gay. Il potente coming-of-age autobiografico di Benjamin Howard

Cinema - Federico Boni 20.4.24
Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
Maestro, Bradley Cooper è Leonard Bernstein: "La sua fluidità sessuale non è mai stata nascosta" - Maestro 20221020 23291r - Gay.it

Maestro, Bradley Cooper è Leonard Bernstein: “La sua fluidità sessuale non è mai stata nascosta”

Cinema - Redazione 19.12.23
Back to Black, Marisa Abela è Amy Winehouse nel primo trailer del biopic - Back to Black Marisa Abela e Amy Winehouse nel primo trailer del biopic - Gay.it

Back to Black, Marisa Abela è Amy Winehouse nel primo trailer del biopic

Cinema - Redazione 11.1.24
Andrew Scott per Wonderland Magazine (2023)

Andrew Scott è stato snobbato agli Oscar perché gay?

Culture - Redazione Milano 27.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni - Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni

Cinema - Federico Boni 23.1.24
Arriva Matrix 5, sarà il primo film della saga senza Lana e/o Lilly Wachowski alla regia - MATRIX RESURRECTIONS 1 MX4 TRLR 0002 High Res JPEG - Gay.it

Arriva Matrix 5, sarà il primo film della saga senza Lana e/o Lilly Wachowski alla regia

News - Redazione 4.4.24