Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

“Raccogliendo soldi. Cancellando la vergogna” è il motto dell'organizzazione.

ascolta:
0:00
-
0:00
Ivan Codrian per @theshamelessfund
Ivan Codrian per @theshamelessfund - Foto: Instagram @jbayleaf
2 min. di lettura

Da sempre attento alle cause LGBTQ+, l’attore britannico Jonathan Bailey – noto principalmente per il suo ruolo di Anthony Bridgerton nella serie televisiva di successo “Bridgerton, prodotta da Shonda Rhimes e distribuita su Netflix – ha lanciato l’associazione di beneficienza “The Shameless Fund” per supportare le comunità queer di tutto il mondo, sotto il motto “Rising cash. Erasing shame” (“Raccogliendo soldi. Cancellando la vergogna”).

“In tutto il mondo le leggi anti-LGBTQ+ sono in aumento“, si può leggere sul sito ufficiale dell’organizzazione.

Stiamo raccogliendo fondi attraverso collaborazioni di marchi globali per potenziare le organizzazioni no-profit LGBTQ+ internazionali, nazionali e di base, per creare un mondo in cui ogni persona LGBTQ+ possa vivere autenticamente, amare liberamente e prosperare senza il peso della discriminazione, dell’oppressione o della vergogna“, prosegue l’attore raccontando le sue volontà.

Benvenuti nel nostro spudorato collettivo“, conclude Bailey auspicandosi di riuscire a raggiungere un pubblico sempre più ampio.

Jonathan Bailey, drink your milk
Jonathan Bailey per @theshamelessfund – Foto: Instagram @jbayleaf

LOEWE lancia la T-shirt “Drink your milk” per sostenere la fondazione “The Shameless Fund” di Jonathan Bailey

Qualche anno fa ho pensato: cosa puoi fare come attore? Ci sono così tante persone straordinarie che sono in prima linea. Sono loro i veri eroi che lavorano per organizzazioni, enti di beneficenza e iniziative, che possono parlare a così tanti gruppi specifici di persone”, ha dichiarato Jonathan Bailey a Vogue. Come posso raccogliere fondi senza chiedere alle persone di donare e sponsorizzare effettivamente, [ma piuttosto] invitare le persone a sperimentare l’arte e collaborazioni belle, stimolanti, cattive ed emozionanti?“.

Da queste riflessioni personali è nata l’idea di collaborare con il noto brand di moda LOEWE che, credendo nel suo progetto, ha presentato sulle proprie pagine social un’edizione speciale della T-shirt “Drink Your Milk che servirà proprio a supportare la comunità LGBTQ+.

L’azienda, infatti, ha dichiarato che per ogni T-shirt venduta verrà effettuata una donazione alla fondazione “The Shameless Fund”:

Per ogni maglietta venduta, LOEWE farà una donazione alla fondazione, dedicata a forgiare un mondo dove ogni persona LGBTQIA+ posso vivere autenticamente, amare liberamente e prosperare senza il peso della discriminazione, dell’oppressione e della vergogna”, queste le parole riportare dal Direttore creativo di LOEWE Jonathan Anderson sotto il suo ultimo post.

Ad indossare la t-shirt, che riporta la scritta “Drink your milk” ispirata a una frase pronunciata da Matt Bomer nella serie tv “Compagni di viaggio, il ballerino croato Ivan Cidrian che appare in tutta la sua sensualità con il baffo sporco di latte e lo sguardo seducente. Impossibile non fermarsi a guardare!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LOEWE (@loewe)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Titti De Simone - Legge contro l'omobitransfobia in Puglia

Legge contro l’omobitransfobia in Puglia, una battaglia durata 8 anni – Intervista a Titti De Simone

News - Francesca Di Feo 12.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24

Hai già letto
queste storie?

Transgender triptorelina

Triptorelina, 35 associazioni trans* ed LGBTQIA+ chiedono di partecipare al tavolo tecnico per la revisione dei protocolli

Corpi - Francesca Di Feo 28.3.24
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
Giovanni Tesse

Giovanni Tesse, dopo Amici 23 in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

Culture - Luca Diana 12.6.24
Gruppo single di "Temptation Island 2024"

Temptation Island 2024, tutti i single di questa edizione!

Culture - Luca Diana 28.6.24
Emma Marrone, controlli medici superati

Emma e la visita di controllo dopo la malattia: “Piango di gioia. Non trascurate la vostra salute”

Corpi - Emanuele Corbo 26.6.24
Kylie Minogue e Annalisa

Kylie Minogue sceglie ‘Sinceramente’ di Annalisa per la sua playlist estiva e lancia un nuovo singolo

Musica - Emanuele Corbo 9.7.24
Katy Perry

Katy Perry torna a lavorare con Dr. Luke per l’album “143” dopo le pesanti accuse di abusi. I fan: “Siamo delusi”

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Cristian Imparato, Io Canto Family 2024

Cristian Imparato ospite a “Io Canto Family”: com’è cambiato negli anni?

Culture - Luca Diana 11.6.24