LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA

Deludente Heath Ledger nello stucchevole 'Casanova', farsa goldoniana senza sesso per famigliole di bocca buona. Sprecato Jeremy Irons nel ruolo dell'Inquisitore ma belli i costumi.

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - CCC 00346 - Gay.it
3 min. di lettura

Meglio mandriano gay che licenzioso sciupafemmine: il nostro amato Heath Ledger, nonostante la sua comprovata eterosessualità, proprio non funziona nello stucchevole ‘Casanova‘ di Lasse Hallström, una banalotta farsa burlesca sul grande amatore veneto.

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - CC 01496 - Gay.it

Motivi? Sarà quel suo sguardo dolce e vagamente assente, senza malizia, oppure una certa incapacità di assumere quelle movenze un po’ studiate da seduttore incallito; insomma, Ledger non ha affatto il physique du rôle di Casanova e certamente l’assunto di base del film di Hallström non lo aiuta: parlare del più celebre latin lover senza trattar di sesso.

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - CC C118 023A - Gay.it

Il regista svedese naturalizzato a Hollywood sembra così spaventato dall’idea di affrontare l’argomento (produce la Disney) da sbrigare nei primi cinque minuti una serie di veloci copulate, ironiche e inoffensive, ignorando il soggetto per il resto del film, che diventa una blanda pochade d’ispirazione goldoniana su scambi d’identità a ripetizione, travestimenti continui, un tocco di ‘Scaramouche’ con improvvisato duello all’arma bianca e al primo sangue, balli in maschera dalla verve un po’ forzata e qualche inseguimento tra le calli veneziane, mai così finte e cartolinesche (e dire che il film è stato girato davvero in laguna!). Massima trasgressione? Un rapporto orale sotto un tavolo semovente con sparizione della colpevole e improvvisa ‘confessione’ di un povero maialino.

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - CC C121 001A - Gay.it

Tutto per addolcire l’animo conquistatore di Casanova facendolo innamorare della bella Francesca Bruni (l’impersonale Sienna Miller), femminista ante-litteram nonché autrice clandestina di libelli contro il sesso forte col ‘nom de plume’ di Bernardo Guardi e promessa sposa di un mercante di lardo genovese che non ha mai visto: inutile dire che il protagonista si spaccerà per quest’ultimo con inevitabili conseguenze da pura commedia degli equivoci (e Dell’Arte). Tanto più che quando giunge il vero mercante dall’improbabile nome di ‘Papprizzio’, lo si scoprirà molto diverso dal Giacomo che ne ha preso il posto, soprattutto per la stazza monumentale (lo interpreta l’Oliver Platt di ‘Appuntamento a tre’, mai così sovrappeso).

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - CSC C052 27A - Gay.it

Nella movimentata farsa subentra anche Giovanni, il fratello di Francesca, il delizioso Charlie Cox, che ‘erediterà’ il ruolo di Casanova prendendo in consegna la sua identità col beneplacito del protagonista. È quasi un dispiacere, poi, vedere un attore sofisticato come Jeremy Irons relegato con parrucchino paggesco nel ruolo ridicolo dell’Inquisitore, il vescovo Pucci che sbarca in laguna sperando di riuscire a condannare l’immorale Casanova.
Qualche legittimo sospetto di omosessualità (o è banale sottomissione reverenziale?) lo si può avanzare nei confronti dell’inseparabile aiutante di Casanova, Lupo (l’attore angloiraniano Omid Djalili), che con modi effettati e qualche accondiscendenza di troppo, serve il suo fedele padrone quasi come un amante rispettoso. Fa invece piacere rivedere l’affascinante moglie cinquantenne del regista, Lena Olin, in ottima forma e senza evidenti ritocchi alla ‘Nip&Tuck’, nei panni della vitale madre di Francesca.

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - CSC C181 29A - Gay.it

Se si cerca un qualche approfondimento sul decadentismo filosofico di Casanova oppure un biopic accurato, ci si rivolga altrove (evocare Fellini sarebbe un sacrilegio). Pregi del film? I bei costumi di Jenny Beavan, una sontuosa scena di massa con centinaia di comparse in Piazza San Marco e un certo ritmo che dà un po’ di vita alla sceneggiatura anodina e convenzionale. Innocuo come può essere un divertissement da domenica pomeriggio per famigliole di bocca buona.

LEDGER: MEGLIO GAY CHE CASANOVA - ledger galleria - Gay.it

Clicca qui per discutere di questo argomento nel forum Cinema.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24

Continua a leggere

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Andrea Spezzacatena ragazzo dai capelli rosa

Il Ragazzo dai Pantaloni Rosa, al via le riprese del film sulla storia vera di Andrea Spezzacatena

Cinema - Luca Diana 28.4.24
Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l'indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate - Love Lies Bleeding - Gay.it

Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l’indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate

Cinema - Federico Boni 27.3.24
I segreti di Brokeback Mountain

Brokeback Mountain e il mancato Oscar come miglior film. Ang Lee è sicuro: “Fu colpa dell’omofobia di Hollywood”

Cinema - Redazione 3.4.24
I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 dicembre tra tv generalista e streaming - film lgbt 18 dicembre - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 18.12.23
Our Son, primo trailer per il film con Luke Evans e Billy Porter coppia gay divorziata in guerra per il figlio - Our Son - Gay.it

Our Son, primo trailer per il film con Luke Evans e Billy Porter coppia gay divorziata in guerra per il figlio

Cinema - Redazione 22.11.23
Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori - cover Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori

Cinema - Federico Boni 11.3.24
Andrew Scott in Estranei (2023)

Estranei è molto più di una storia d’amore gay

Cinema - Riccardo Conte 27.2.24