Morgan McMichaels, drag di RuPaul si rompe una mano dopo aver preso a pugni un omofobo

Mai sottovalutare una drag queen. Ne sa qualcosa un neo-nazista d’America.

Vista nella seconda stagione di RuPaul‘s Drag Race, con un ottavo posto, e tornata quest’anno nello show grazie alla versione All Stars, Morgan McMichaels, ovvero James Ross, è stata vittima di un minaccia omofoba.

Il 36enne James, come confidato su Instagram, è stato avvicinato da un uomo, che si è presentato a lui come un nazista, all’uscita di un negozio. L’omofobo l’ha fisicamente minacciato, volendogli tagliare la gola, ma la drag McMichaels non si è certo impaurita. Anzi.

“Questo finocchio non sarà mai una vittima”, si è detto James prima di prendere a pugni il nazista. Una replica dolorosa ma efficace, perchè l’uomo è caduto a terra sanguinante, mentre la mano di Ross ha fatto crac.

Da vera ‘favolosa’, però, la drag di RuPaul è subito passata al fai-da-te, ingioiellando il gesso. Nato a Los Angeles, Ross è arrivato quinto nel corso della 3° edizione di America’s Next Drag Queen All Stars, andata in onda a inizio 2018 e poi vinta da Trixie Mattel.

Ti suggeriamo anche 

Emmy 2018, trionfi LGBT per RuPaul e ACS: Versace - Ryan Murphy sul palco contro l'omofobia

TV

25 anni anni fa finiva Non è la Rai: ecco 10 momenti cult – video

Il 30 giugno del 1995 dallo Studio 1 del Centro Palatino a Roma andava in onda l'ultima puntata di Non è la Rai, ecco 10 momenti indimenticabili che hanno fatto la storia delle televisione italiana.

di Redazione