Omofobo dichiarato adescava ragazzi su Grindr con regali e soldi

E su Facebook spiegava che gli omosessuali non avranno acceso al Regno di Dio.

omofobo grindr
Grindr, la app LGBT per incontri.
2 min. di lettura

Per la serie “predicano bene e razzolano male”, l’ipocrita del giorno si chiama Barry Cole Poyner, e fa parte della Kirksville Church of Christ in Missouri. Apertamente omofobo, non perdeva occasione di avere incontri sessuali con dei ragazzi conosciuti tramite l’app per incontri Grindr. Era disposto a pagare o fare regali per convincere gli utenti a organizzare un appuntamento. Nulla di nuovo, in tutti i sensi. Difatti, sui social attaccava sempre la comunità LGBT e il sesso fuori dal matrimonio, citando addirittura passi della Bibbia. Nel tempo libero, invece, incontrava ragazzi gay per rapporti sessuali.

Barry Cole Poyner è anche professore di comunicazione alla Truman State University del Missouri e secondo la Polizia, che sta seguendo il caso, avrebbe anche cercato di molestare alcuni ragazzi, per avere rapporti sessuali anche fuori dalle app.

I post dell’omofobo Poyner contro gli omosessuali

Un post pubblicato sul suo profilo Facebook dice:

Non sai che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non essere ingannato; né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né effeminati, né omosessuali.

Un altro invece attacca il sesso fuori dal matrimonio:

Se stai facendo sesso e non sei sposato, non si chiama appuntamento, si chiama fornicazione. 

Naturalmente, la Kirksville Church of Christ non si è pronunciata sulla questione, ma l’omofobo Poyner avrebbe chiuso il profilo Facebook. E’ stato invece espulso dall’Università in cui insegnava, la quale gli ha negato l’accesso alla zona del campus:

L’Università è a conoscenza della situazione relativa a Barry Poyner. È stato sospeso e informato di non essere autorizzato ad accedere al campus, di non avere alcun contatto con le organizzazioni studentesche o di partecipare a eventi o attività del campus. L’università sta collaborando con le forze dell’ordine e non farà ulteriori commenti mentre la questione è sotto inchiesta.

L’arresto dell’uomo

La Polizia è riuscita a risalire all’uomo proprio attraverso Grindr. L’affetto da omofobia interiorizzata difatti aveva un profilo nella app che aveva chiamato “DILF”. Attraverso quell’utente, proponeva soldi per il rifornimento dell’auto, regali o altre tipologie di pagamento per convincere i ragazzi ad avere un rapporto sessuale.

Nel giorno dell’arresto stava andando a incontrare un ragazzo di 18 anni, che in realtà era un agente di Polizia, il quale aveva creato un finto profilo per incastrarlo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Il murales queer dedicato a Michela Murgia realizzato da Laika per il progetto "Ricordatemi come vi pare" curato da Pietro Turano di Arcigay

“Ricordatemi come vi pare”, non è ancora completato, e il murales queer dedicato a Michela Murgia fa infuriare la destra

Culture - Redazione Milano 7.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24

Leggere fa bene

Bledar Dedja sarebbe stato ucciso dopo aver incontrato un 17enne via Grindr

Perché il 17enne ha ucciso il 39enne Bledar Dedja adescato su Grindr e qual è il movente?

News - Redazione Milano 29.2.24
Grindr

Teramo, in tre ingannavano uomini gay via Grindr: estorsione sotto minaccia, andranno a processo

News - Francesca Di Feo 20.3.24
Foto: MARTIN BUREAU

Grindr si fa più inclusivo per le persone trans* (ma è già polemica!)

News - Redazione Milano 8.2.24
William Wragg - Grindr

Da Grindr a Whatsapp, l’assedio gay al parlamento britannico ha nome e cognome

News - Mandalina Di Biase 9.4.24
Rossario Lonegro Terapie RIparative - BBC

La Bbc intervista Rosario Lonegro, italiano sottoposto all’orrore delle terapie di conversione: “Il periodo più buio della mia vita”

Corpi - Francesca Di Feo 5.6.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
nigeria-kito-app-dating

Nigeria, l’orrenda pratica del “kito”: bande omofobe attirano uomini gay sulle app di dating per “punirli” e ricattarli

News - Francesca Di Feo 3.5.24