PARIGI VUOLE IL SINDACO GAY

I sondaggi danno in netto vantaggio Bertrand Delanoe, che dice: "Il mio desiderio più grande, da quando ho fatto sapere di essere gay, è che la gente se ne freghi".

PARIGI VUOLE IL SINDACO GAY - 0244 delanoe1 - Gay.it
3 min. di lettura

PARIGI. "Non bisogna chiedersi se Parigi possa o meno avere un sindaco omosessuale ma se il progetto di questo candidato sia quello giusto per la capitale". Eccolo Bertrand Delanoë, gay dichiarato, candidato a sindaco del partito socialista, 50 anni, di cui 27 passati a Parigi e 20 dietro i banchi del consiglio comunale. I sondaggi dicono che sarà lui il prossimo sindaco di Parigi. Sono già suoi i sei arrondissement tradizionalmente a sinistra, più altri sei che erano della destra, e fanno 12 su un totale di 20. Quattro i distretti indecisi. La destra per il momento ne ha dunque solo quattro sicuri.

PARIGI VUOLE IL SINDACO GAY - 0244 delanoe3 - Gay.it

Fra 40 giorni i cittadini della Ville Lumière faranno una nuova rivoluzione. Con la vittoria di Delanoë, modi educati e forti passioni politiche, la capitale francese diventerà la prima grande città europea ad avere un sindaco gay, o meglio "gay dichiarato" (chissà quante altre capitali politiche o economiche hanno già ora un sindaco gay), e consegnerà, per la prima volta nella storia, le chiavi dell’Hotel de Ville, il municipio, nelle mani della sinistra.

Ma attenzione Bertrand Delanoë ha cinquant’anni ma ne dimostra di meno. È un gay della generazione del futuro. Uno che certo lotta per i diritti della sua comunità ma che naturalmente si prende cura anche, soprattutto, dei diritti di tutti. Rifiuta il ghetto se questo non apporta qualcosa alla società e a chi vi si barrica dentro.

PARIGI VUOLE IL SINDACO GAY - delanoe bertrand - Gay.it

Dichiara di essere gay ma non ne fa il centro della sua statura politica. Dice insomma: "Il mio desiderio più grande, da quando ho fatto sapere di essere gay, è che la gente se ne freghi". Lo dice e lo ribadisce anche in questi giorni, dalle colonne del mensile gay Tetû spiegando la vicenda del suo coming-out fatto in Tv durante il dibattito sul Pacs, il patto civile di solidarietà (le unioni civili alla francese), nel 1998. Il programma, della tv privata M6, si chiama "Zone Interdite": "Non è stato un coming-out" si difende oggi "Desidero solo che tutti possano vivere secondo la loro natura, liberamente, senza essere disturbati da nessuno. Nel momento del dibattito sul Pacs troppa gente pensava che essere gay fosse un punto a sfavore nella vita. Per quello sono intervenuto. Facendo presente però il mio desiderio più grande e cioè che tutti se ne freghino. Ora sta succedendo questo. Tutti sanno che sono gay e tutti se ne fregano".

PARIGI VUOLE IL SINDACO GAY - Delanoe sindaco 2 - Gay.it

Tutti o quasi. All’inizio della campagna elettorale qualcuno dei suoi oppositori di destra ha evocato in Tv la sua omosessualità. Delanoë ha reagito con fair play: "Sì, sono stati attacchi mediocri. Chi li ha fatti sottovaluta i parigini. Che invece non solo sono intelligenti ma hanno anche molto cuore".

Attacchi di una destra allo sbando. Che si presenta agli elettori divida in due: da un lato la lista del sindaco uscente Jean Tiberi e dall’altro quella dell’ex ministro ed ex capo del partito di Chirac, Philippe Seguin. Una destra che nelle liste di Seguin nel quartiere gay ha tentato di presentare un gay (Jean-Luc Romero) ma che si è presto fatta inviare a quel paese: "Non intendo essere il finocchio di servizio" ha dichiarato Romero sbattendo la porta. Fossero questi i problemi: Questa destra si trova ogni giorno a dover rispondere a nuove accuse di corruzione finanziaria, falsi impieghi, falsi elettori, videocassette di morti che parlano troppo. Tutte vicende che hanno rinforzato il partito socialista e il suo candidato sindaco Bertrand Delanoë che invece per la sua campagna municipale ha scelto lo slogan: "Pour un changement d’ère" che nella pronuncia in francese significa sia "Per un cambiamento di era" che "Per un cambiamento d’aria". Aprite le finestre. Cambiamo era.

di Giacomo Leso

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Sam Smith

Sam Smith: “Ero un ragazzo spaventato, amavo un uomo che non era gay”. Così è nata “Not in That Way”

Musica - Emanuele Corbo 24.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Omofobia Marcon coppia gay vende appartamento

Coppia gay costretta a vendere casa dopo le vessazioni omofobiche del vicino

News - Redazione Milano 25.7.24
Borderlands, Eli Roth ha girato e poi tagliato il matrimonio gay tra Cheyenne Jackson e Charles Babalola - borderlands gay - Gay.it

Borderlands, Eli Roth ha girato e poi tagliato il matrimonio gay tra Cheyenne Jackson e Charles Babalola

Cinema - Redazione 25.7.24

Leggere fa bene

La figlia dell'ex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender - La figlia dellex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender - Gay.it

La figlia dell’ex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender

News - Redazione 13.5.24
legge-omobitransfobia-repubblica-ceca

Repubblica Ceca, modificata la legge sulle unioni civili. Riconosciuta l’esistenza delle famiglie arcobaleno

News - Redazione 30.4.24
Elly Schlein Fabrizio Marrazzo

Cos’è il referendum sul Matrimonio Egualitario e perché la vittoria di Todde in Sardegna potrebbe essere rilevante

News - Lorenzo Ottanelli 27.2.24
Drag Race Italia 4 si farà? E se sì, dove andrà in onda? - Drag Race Italia - Gay.it

Drag Race Italia 4 si farà? E se sì, dove andrà in onda?

News - Redazione 20.6.24
"30 anni di Orgoglio", slogan e manifesto del Roma Pride 2024 realizzato dall'artista SakoAsko - roma pride manifesto SakoAsko - Gay.it

“30 anni di Orgoglio”, slogan e manifesto del Roma Pride 2024 realizzato dall’artista SakoAsko

News - Redazione 7.5.24
Grindr

Teramo, in tre ingannavano uomini gay via Grindr: estorsione sotto minaccia, andranno a processo

News - Francesca Di Feo 20.3.24
taiwan-intervista-post-elezioni (5)

Taiwan: “La Cina una minaccia costante, soprattutto per la comunità queer” parla un’attivista LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 14.2.24
Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché - revengeporn - Gay.it

Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché

News - Francesca Di Feo 7.2.24