FOREO LUNA go for Men: pelle perfetta anche on the road

Abbiamo testato il tool beauty Foreo tech in vista dei molti ponti di Aprile. Ecco la recensione di LUNA go for MEN.

FOREO LUNA go for Men: pelle perfetta anche on the road - Luna go men features bg shot - Gay.it
2 min. di lettura

Lunghi viaggi aerei, ore e ore in macchina, aria condizionata, sbalzi di temperatura, traffico, smog: i viaggi sono meravigliosi, ma spesso comportano anche moltissimo stress.

E a risentirne è la purezza e la tonicità della pelle del viso che, stancandosi, mostra i segni del tempo e le imperfezioni.

Così, in vista dei molti ponti e dei primi caldi di Aprile, pensare alla purezza, tonicità e compattezza della pelle per l’uomo, è un must.

Non è un caso infatti, che spesso, per premiarci della fatica del tragitto scegliamo lussuosi hotel con tanto di palestra per rimetterci in sesto, ma… cosa facciamo per la nostra cute?

Per questo noi di GAY.IT abbiamo testato per voi LUNA GO di Foreo, l’azienda beauty tech svedese che sta rivoluzionando il mondo della bellezza con i suoi device tecnologici, dal design molto stylish e tipicamente nordico, e l’utilizzo del silicone.

Piccolo come una pallina da golf, è perfetto da tenere a portata di mano o da riporre nel beauty case da viaggio o  da palestra per portarlo sempre con voi e regalare alla vostra pelle un momento di relax pre rasatura, dopo la doccia o il workout: in silicone, pensato per tutti i tipi di pelle maschile, LUNA go è il fratello minore di LUNA, rivisto nelle dimensioni, ma con le stesse funzioni!

Perchè il silicone? Semplice: è delicato, asettico, anallergenico e richiede poca o nulla manutenzione, garantendo la minore concentrazione di batteri tra tutti i materiali usati per accessori skin care, ideale quindi anche in viaggio.

LUNA go for MEN di Foreoè un device 2 in 1 che si utilizza sia per la pulizia del viso -da un lato- che per il massaggio e l’applicazione di anti-age – dall’altro.

FOREO LUNA go for Men: pelle perfetta anche on the road - Luna Go Black Back View TRANSPARENT BKGRND BASE SHADOW e1554803357651 - Gay.it
LUNA GO for Man di Foreo
Al nostro test LUNA go for MEN si rivela oggettivamente un tool per la pulizia viso e per la tonicità della pelle perfetto anche nelle giornate più impegnative: grazie alle dimensioni compatte e alla tecnologia T-Sonic™, infatti, è comodissimo da trasportare ovunque, anche in in tasca.
È senza spigoli e angoli sporgenti, in morbido silicone, e soprattutto non comporta la necessità di portarsi dietro il caricabatterie (che comunque è una normale micro usb): infatti l’autonomia è l’altra grande caratteristica che contraddistingue i prodotti Foreo, ed effettivamente dopo la prima ricarica un paio di mesi fa il nostro device deve ancora scaricarsi.
Da un lato, la spazzola in silicone non abrasiva, perfetta per l’utilizzo quotidiano; offre una pulizia profonda ed efficace rimanendo delicata sulla pelle e rimuovendo il 99,5% di sebo, sporco e cellule morte lasciando la pelle tonica, pulita e rivitalizzata; dall’altro la modalità anti-età che rilascia pulsazioni a frequenza più bassa che vengono indirizzate sulle zone soggette a rughe e linee di espressione, attenuandone l’aspetto; il tutto contenuto nelle dimensioni  di un dischetto di cotone che farà la gioia della vostra pelle anche in vacanza.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Katy Perry video

“Ho visto le stelle”: tutte pazze per il vibratore di Katy Perry (un po’ meno per il suo singolo)

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
Alberto Matano e il marito Riccardo Mannino

L’estate 2024 di Alberto Matano tra sole, amore e nuove avventure letterarie: le foto social

Culture - Luca Diana 19.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Annalisa parla di un Nuovo Album

Annalisa si prepara per un nuovo album: “Voglio invitare un po’ di colleghi”

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Stefano Belotti sogna le Olimpiadi con lo slip firmato e la cover di Dust - Stefano Belotti collage 4 1 - Gay.it

Stefano Belotti sogna le Olimpiadi con lo slip firmato e la cover di Dust

Lifestyle - Luca Diana 25.6.24
Marcelo Burlon

Marcelo Burlon lascia il suo brand per godersi suo marito, i suoi cani e le nuove attività

Lifestyle - Redazione Milano 23.4.24
#LevisPride - Queer Rodeo

Storia di quel Rainbow Rodeos tra cowboys, drag queen e anti-machismo

Culture - Riccardo Conte 7.6.24
Mahmood inSAFE FROM HARM A FILM BY WILLY CHAVARRIA

Mahmood, il video integrale di Willy Chavarria designer di collezioni non binarie

Lifestyle - Mandalina Di Biase 13.2.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Alessandro Michele - Creative Director Valentino

Valentino, Alessandro Michele direttore creativo dopo l’addio di Pierpaolo Piccioli che andrebbe da Chanel

Lifestyle - Mandalina Di Biase 28.3.24
BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer - Sessp 29 - Gay.it

BigMama, Lorenzo Seghezzi è il suo fashion designer

News - Federico Colombo 8.2.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24