Politiche gay-friendly rendono i Paesi più aperti: parola dell’European Social Survey

Il ruolo della politica è fondamentale, quando questa si attiva per limitare le discriminazioni riguardanti l'orientamento sessuale.

European Social Survey
2 min. di lettura

Ogni due anni l’European Social Survey svolge un’analisi riguardante il benessere della popolazione europea. Una parte del suo studio riguarda anche i diritti LGBT, e nell’ultima rilevazione conferma che tra il 2002 e il 2016 si è registrata una grande apertura verso la comunità LGBT+. Almeno nella maggior parte dei Paesi europei. Questa apertura non si è ad esempio notata in Russia, Bulgaria, Lituania, Polonia e Ucraina. Negli ultimi 14 anni, qui le minoranze sono state discriminate, per non parlare del clima d’odio sempre più crescente. Come dimostrano tra l’altro anche i recenti fatti di cronaca.

Sono 21 i Paesi che non riconoscono nessun tipo di unione per le coppie dello stesso sesso. Il matrimonio egualitario invece è legale in 16 Paesi su 48. In questi Stati, si è notata come l’omofobia sia calata, ma non si è certi che la diminuzione delle discriminazioni siano dovute alla legalizzazione delle unioni civili o dei matrimoni. Ma queste politiche inclusive possono contribuire concretamente nell’aiutare la società a vedere la comunità LGBT+ non come una minoranza diversa, bensì come semplici persone.

European Social Survey: il dato della Russia è il più basso

L’analisi ha mostrato che il punteggio più basso l’ha guadagnato la Russia. Chiedendo al campione di rispondere con un voto da 1 a 5 alla domanda “I gay e le lesbiche dovrebbero essere liberi di vivere la propria vita come desiderano?“, si è notato che Belgio, Spagna, Norvegia, Francia, Svezia, Paesi Bassi e Islanda hanno i punteggi più alti. In Spagna, Portogallo, Cipro, Italia e Grecia si sono invece registrati dei cambianti positivi. Naturalmente, lo studio condotto non tiene conto delle ultime notizie.

Judit Takac è una ricercatrice all’Accademia ungherese delle scienze e ha analizzato i dati dell’European Social Survey. Conferma quanto già detto: la politica può fare molto attraverso leggi che guardano all’inclusione della comunità, che non mirino a dividere la popolazione etero da quella LGBT. La politica, secondo Takac:

Sottolinea il ruolo dello Stato. È una grande responsabilità dei nostri politici come ci guidano e che tipo di messaggi sponsorizzano.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
lorenzopigna78gmailcom 29.8.19 - 12:10

naturalmente l Italia e tra i paesi in cui è maggior presente l omofobia. paese diviso e folle.

Avatar
lorenzopigna78gmailcom 29.8.19 - 12:07

chi ha scritto qst articolo si è dimenticato di rileggerlo? come può essere presente la Spagna contemporaneamente tra i paesi pro e contro

Trending

Kamala Harris presidente, l'endorsement di Human Rights Campaign: "Campionessa per l'uguaglianza LGBT" - Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris presidente, l’endorsement di Human Rights Campaign: “Campionessa per l’uguaglianza LGBT”

News - Federico Boni 22.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24

Leggere fa bene

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24