Sam Smith parla della sua identità di genere: “Mi sono sempre sentitə non binary”

L'artista ha spiegato come musica e fashion hanno guidato e formato la sua fluidità.

ascolta:
0:00
-
0:00
Sam Smith non binary
Sam Smith
2 min. di lettura

Frescə del suo nuovo duetto insieme alla popstar transgender Kim Petras, Unholy (proprio domani uscirà il video ufficiale!) Sam Smith finalmente si mostra e celebra senza limiti o restrizioni. Ma l’artista britannicə ha spiegato che la sua musica, come la sua identità, è sempre stata queer.

Dopo aver fatto coming out come non binary nel Marzo 2019, in una recente intervista per GQ, Smith spiega come la moda ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella scoperta di sé, senza seguire delle regole o dei ruoli predefiniti: “Questo è quello che le persone non capiscono: i primi cinque anni della mia carriera, mi sono quasi sentitə come fossi una donna, a volte, anche indossando abiti maschili” ha detto Smith, speicificando che gli abiti non hanno mai avuto una rigida divisione binaria nella sua fluidità “Non ho sentito di regredire in alcun modo. Stavo solo provando cose nuove”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sam Smith (@samsmith)

L’artista spiega che il disagio è subentrato solo successivamente, quando le persone intorno hanno cominciatə a categorizzarlə esclusivamente come un “uomo gay”: “È stato lì che ho realizzato di essere un po’ intrappolatə” spiega Smith “Mi sono sempre sentitə queer. Mi sono sempre sentitə di un genere non conforme. E mi sono sempre sentitə non binary trans. Per tutta la mia vita. Finché non mi sono ritrovatə durante le interviste ogni giorno a raccontare la mia storia di nuovo e di nuovo ancora che ho realizzato che questa narraizione che avevano creato era solo una piccola parte di chi sono”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Harris Reed (@harris_reed)

Smith ha parlato anche di come è cambiata la concezione della sua musica, dopo i suoi coming out, ma l’artista sottolinea di aver sempre considerato le sue canzoni queer: “I soggetti delle mie canna sono sempre stati uomini di cui mi sono innamoratə” spiega nell’intervista “È sempre stata musica queer. E non mi piace che per considerata tale, deve essere per forza musica dance”.

Da poco l’artista ha collaborato con lə designer genderfluid Harris Reed che ha manifestato grande ammirazione e supporto per il percorso di scoperta di Smith, celebrando la fluidità in ogni altro aspetto della sua vita: “Sta accogliendo il proprio corpo, chi è, cosa portare nel mondo” dice Reed “C’è questa splendida profondamente lottata sicurezza che trovo così ammirabile”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Ipocriti, scrivevano quanto fossi grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Ipocriti, scrivevano quanto fossi grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24

Leggere fa bene

Noen Eubanks genz tiktok eboy

Noen Eubanks, chi è l’e-boy della GenZ che sbanca TikTok e piace alla moda

Lifestyle - Redazione Milano 8.12.23
2023: Le cose da portate con noi

10 cose che vogliamo portarci nel 2024

Culture - Redazione Milano 27.12.23
Giocattoli gender neutral

Finalmente arriva la sezione per giocattoli gender neutral

News - Redazione Milano 4.1.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Nicolas Maupas - Gay.it

Nicolas Maupas, da Nudes a Un Professore, il volto del maschio gentile

Serie Tv - Mandalina Di Biase 19.12.23
Sailor Moon Lamu stereotipi di genere

Così Sailor Moon, Lamù e lə altrə icone manga hanno sovvertito gli stereotipi di genere

Culture - Redazione Milano 26.3.24
Nemo

Nemo, chi è l’artista non binario che rappresenta la Svizzera all’Eurovision 2024?

Culture - Luca Diana 9.5.24
Eurovision 2024, l'artista non binario Nemo rappresenta la Svizzera con il brano manifesto The Code (VIDEO) - Nemo allEurovision 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, l’artista non binario Nemo rappresenta la Svizzera con il brano manifesto The Code (VIDEO)

Culture - Federico Boni 29.2.24