La Scozia, a differenza dell’Inghilterra, annullerà le vecchie condanne per omosessualità

La versione scozzese della Turing Law concederà la grazia postuma in automatico, a differenza di quanto ha in mente il governo inglese.

Il governo scozzese ha deciso ieri che gli uomini condannati per atti omosessuali a causa della legge britannica verranno perdonati.

La versione scozzese della Turing Law concederà la grazia postuma in automatico, a differenza di quanto ha in mente il governo inglese della May che ha fatto cadere la legge inizialmente proposta (LEGGI >). Il provvedimento inoltre si applicherà indifferentemente a individui defunti e in vita (sempre a differenza dell’Inghilterra, che nella nuova proposta vuole concedere il perdono solo ai defunti), visto che la Scozia ha decriminalizzato l’omomosessualitàolo nel 1980 e nel 2001 ha parificato l’età del consenso. La decisione è stata accolta positivamente, anche se alcuni degli ex condannati affermano di voler ricevere delle scuse pubbliche piuttosto che un perdono istituzionale.
Le differenze tra scozzesi e inglesi sono diventate sempre più evidenti quando a giugno la Scozia votò a stragrande maggioranza per non uscire dall’Unione Europea. Ora anche questo importante provvedimento, a sottolineare ancora di più il divario.

LEGGI ANCHE: UK: respinta dal parlamento la legge che annullava le vecchie condanne per omosessualità > >

turing

Ti suggeriamo anche  One Scotland, la straordinaria campagna scozzese contro l'omo-transfobia: 'non c'è posto per l'odio in questo Paese'
Omofobia

Russia, l’indecente spot che attacca le famiglie arcobaleno – video

Uno spot vergognoso, ovviamente consentito a dispetto di tutti i Pride, i film e le serie con personaggi LGBT al loro interno, da anni vietati in Russia perché colpevoli di "propaganda gay". Sulla propaganda sfacciatamente omotransfobica, invece, nulla da obiettare.

di Federico Boni