The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all’amore universale

Dall'11 dicembre su Netflix, The Prom è un trionfo di inclusione nonché manifesto canoro contro l'omotransfobia.

The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all'amore universale - The Prom 7 - Gay.it
THE PROM (L to R) MERYL STREEP as DEE DEE ALLEN, JAMES CORDEN as BARRY GLICKMAN in THE PROM. Cr. MELINDA SUE GORDON/NETFLIX © 2020
6 min. di lettura
The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all'amore universale - The Prom - Gay.it
THE PROM (L to R) NICO GREETHAM as NICK, LOGAN RILEY HASSEL as KAYLEE, ARIANA DEBOSE as ALYSSA GREENE, ANDREW RANNELLS as TRENT OLIVER, JO ELLEN PELLMAN as EMMA, SOFIA DELER as SHELBY, NATHANIEL POTVIN as KEVIN, TRACEY ULLMAN as VERA, JAMES CORDEN as BARRY GLICKMAN in THE PROM. Cr. MELINDA SUE GORDON/NETFLIX © 2020

In questo 2020 Ryan Murphy se l’è proprio ‘guadagnato’ il contratto monster Netflix da 300 milioni di dollari firmato un paio d’anni fa. L’infaticabile produttore più potente di L.A. ha infatti partorito in un anno appena le serie inedite Hollywood e Ratched, la 2a stagione di The Politician, un nuovo adattamento tv della pièce The Boys in the Band e ora, ma in via del tutto straordinaria indossando anche gli abiti del regista, The Prom, adattamento nato nel 2016 e sbarcato a Broadway nel 2018.

Un evento più unico che raro, visto e considerato che Murphy non dirigeva un film da 10 anni esatti, con Julia Roberts nella capitale ad abbuffarsi in Mangia prega ama. Ci voleva per l’appunto uno sfavillante musical LGBT per smuoverlo, oltre ad un cast da Oscar composto da Meryl Streep, James Corden, Nicole Kidman, Keegan-Michael Key, Andrew Rannells, Ariana DeBose, Kerry Washington e la debuttante Jo Ellen Pellman.

The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all'amore universale - The Prom 6 - Gay.it
THE PROM (L to R) JO ELLEN PELLMAN as EMMA, ARIANA DEBOSE as ALYSSA GREENE in THE PROM. Cr. MELINDA SUE GORDON/NETFLIX © 2020

The Prom, nato da un’idea di Jack Viertel, con musiche originali di Matthew Sklar, testi di Chad Beguelin e libretto di Bob Martin e Beguelin, è un progetto che guarda all’amore totale, abbettendo bigotti, omofobi e ignoranti a suon di canzoni e passi di danza.

Tutto prende forma nella piccola provincia americana, in Indiana, dove ad un’adolescente viene vietata la possibilità di partecipare all’attesissimo ballo di fine anno con la propria fidanzata. I genitori che rappresentano l’istituto, fortemente cattolici e conservatori, non vogliono coppie dello stesso sesso al ballo. A quasi 800 km di distanza, ovvero a Broadway, la leggendaria Dee Dee Allen, interpretata da una strabordante Meryl Streep, e Barry Glickman, ovvero un macchiettistico James Corden, sono stati appena stroncati dai critici della Grande Mela, che hanno affossato il loro ultimo costoso musical. Per provare a rientrare tra le simpatie del pubblico e della stampa, che li considerano dannatamente narcisisti e antipatici, Dee Dee, Barry, una corista squattrinata (Nicole Kidman) e un attore riciclatosi cameriere (Andrew Rannells) partono così in direzione Indiana, per provare a diventare virali aiutando la giovane ragazza lesbica vittima di discriminazione, riabilitando così la propria immagine pubblica. Ma il piano abilmente studiato deraglia rapidamente, costringendo i quattro a gettare la maschera e a guardarsi allo specchio, perché oltre la popolarità c’è altro. Quel qualcosa chiamato “vita reale”…

The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all'amore universale - The Prom 2 - Gay.it
THE PROM (L to R) JAMES CORDEN as BARRY GLICKMAN, NICOLE KIDMAN as ANGIE DICKINSON, MERYL STREEP as DEE DEE ALLEN, KEEGAN-MICHAEL KEY as MR. HAWKINS in THE PROM. Cr. MELINDA SUE GORDON/NETFLIX © 2020

Un musical che omaggia Broadway, dichiaratamente, celebradola e andandola a colpire ai fianchi, rimarcando contraddizioni e ipocrisie. The Prom è uno spettacolo per gli occhi, abbagliati da una quantità monster di luci e lustrini, e per le orecchie, grazie a canzoni accattivanti che sin dal primo ascolto ti entrano in testa e a una scarica di ripetuti turbamenti emotivi, puntando volutamente a sentimenti globali, che vanno ben al di là dell’accettazione sessuale perché legate al rapporto tra genitori e figli, amici, adulti e adolescenti, semplicemente tra persone innamorate.

Un vero manifesto di inclusione, una mano tesa rivolta agli odiatori di professione, un lungo plauso a chi con orgoglio cammina a testa alta, senza farsi spaventare da chi insulta e discrimina. Facile capire perché Murphy, nato e cresciuto proprio nell’Indiana, sia rimasto tanto attratto da questo musical, essendo Ryan portavoce di una nuova tv che abbatte barriere spalancando portoni a temi e personaggi dichiaratamente LGBT fino a pochi anni fa volutamente evitati dalle principali produzioni su piazza. The Prom è ironico e pungente, è volutamente camp, consapevolmente banale nello sviluppo della trama e irriverente, ma soprattutto esplicito sin dai primissimi minuti. “Dimostreremo che essere gay non è un reato“, canta Corden nel numero musicale d’esordio tra le strade della Grande Mela, per poi sottolineare come la vita non sia un ballo, ma una dura bestia da domare. Egocentrici e cinici, Meryl e James interpretano due volti del teatro disposti a tutto pur di ripulire la propria immagine pubblica.

The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all'amore universale - The Prom 5 - Gay.it
THE PROM (L to R) ANDREW RANNELLS as TRENT OLIVER, KERRY WASHINGTON as MRS. GREENE, MERYL STREEP as DEE DEE ALLEN, JO ELLEN PELLMAN as EMMA, JAMES CORDEN as BARRY GLICKMAN in THE PROM. Cr. MELINDA SUE GORDON/NETFLIX © 2020

Non siamo mostri ma disturbatori culturali“, precisa una Streep da ennesima nomination Academy appena approdata nella piccola città di provincia, una Meryl commovente e pungente, esilarante e ancora una volta sorprendente. Perché per quanto sia ormai diventata un’abitudine vederla cantare, grazie a titoli come Mamma Mia e Into the Woods, in The Prom la leggendaria diva si supera, toccando impensabili vette canore, rappando e persino ballando, dominando la scena in lungo e in largo. La sua Dee Dee, neanche a dirlo icona gay, è ipnotica e fa ombra a chiunque osi starle vicino, con i due Tony Awards vinti nascosti in borsetta per far colpo nel momento del bisogno e un villone agli Hamptons da non cedere all’ex marito, mentre James Corden, che nel 2012 un Tony Award l’ha davvero fatto suo, indossa gli abiti di un uomo gay ampiamente stereotipato nell’essere ingabbiato in urletti e mossette. Un Corden, nella vita reale felicemente sposato con una donna e padre di 3 figli, centrato dal punto di vista prettamente canoro ma discutibile in ambito recitativo, nei panni di un Barry Glickman che sogna di sfondare a Broadway e in cuor suo di riuscire a curare le profonde ferite lasciate nel proprio animo da un’omofobia adolescenziale, inflitta da due genitori che non accettarono la sua omosessualità. Quanto avvenuto in Indiana alla studentessa Emma Nolan (l’esordiente Jo Ellen Pellman, orgogliosamente e dichiaratamente lesbica anche nella vita reale, con coming out diventato realtà al liceo) diventa così l’imperdibile occasione per far pace con i demoni del proprio passato e aiutare una giovane a non dover rivivere quanto da lui stesso faticosamente sopportato.

Meryl e James, aspramente criticato negli Usa per la sua “versione anni ’80” di un personaggio gay interpretato da un attore etero, oscurano di fatto il resto del ricco cast, con Nicole Kidman splendida ma inaspettatamente in disparte in un ruolo che si può definire minore, Kerry Washington versione villain negli abiti di una mamma cieca e sorda, incattivita e alimentata da una Fede mal interpretata, Keegan-Michael Key nei panni di un preside intenzionato a far ballare Emma con la sua amata fidanzata, e Andrew Rannells simpatico ex allievo della Juilliard School di New York che in una coinvolgente scena musicale in un centro commerciale fa capire ai giovani omofobi di provincia che non esiste nulla di più potente di un ‘ama il prossimo tuo‘, tra i vari comandamenti di Gesù. Una verità che i tanti cattoestremisti d’Italia, e del Globo intero, dovrebbero più spesso far propria, in modo da contribuire ad un’inclusione reale, totale, semplicemente ‘normale’ nella sua solo apparente ovvietà.

 

The Prom di Ryan Murphy, la recensione: un musical LGBT che è un inno all'amore universale - The Prom 3 - Gay.it
THE PROM (clockwise from left): ARIANA DEBOSE as ALYSSA GREENE, NICOLE KIDMAN as ANGIE DICKINSON, KERRY WASHINGTON as MRS. GREENE, KEVIN CHAMBERLIN as SHELDON, KEEGAN-MICHAEL KEY as MR. HAWKINS, JO ELLEN PELLMAN as EMMA, JAMES CORDEN as BARRY GLICKMAN, MERYL STREEP as DEE DEE ALLEN, RYAN MURPHY (DIRECTOR), ANDREW RANNELLS as TRENT OLIVER. Cr. MELINDA SUE GORDON/NETFLIX ©2020

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Concerto Primo Maggio Lista Cantanti

Chi ci sarà al Concerto del Primo Maggio 2024: Achille Lauro, LRDL, Malika Ayane, Rose Villain e con Mace potrebbe esserci Marco Mengoni

Musica - Redazione Milano 17.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Doi Boy, l'acclamato film queer tailandese arriva in Italia. Ecco dove e quando - Trailer, sinossi e foto - DOI BOY 3 - Gay.it

Doi Boy, l’acclamato film queer tailandese arriva in Italia. Ecco dove e quando – Trailer, sinossi e foto

Cinema - Redazione 3.11.23
Supersex, Mario Pirrello è Franco Caracciolo, sorella Bandiera nonché grande amico di Rocco Siffredi - Supersex Franco Caracciolo - Gay.it

Supersex, Mario Pirrello è Franco Caracciolo, sorella Bandiera nonché grande amico di Rocco Siffredi

Serie Tv - Federico Boni 7.3.24
Rustin, il film sul celebre attivista LGBTQIA+ è arrivato su Netflix - RSTN 20220808 29938 R f - Gay.it

Rustin, il film sul celebre attivista LGBTQIA+ è arrivato su Netflix

Cinema - Federico Boni 30.11.23
Nuovo Olimpo, l'amore assoluto oltre tempo e spazio di Ferzan Ozpetek. Recensione - Nuovo Olimpo 5 - Gay.it

Nuovo Olimpo, l’amore assoluto oltre tempo e spazio di Ferzan Ozpetek. Recensione

Cinema - Federico Boni 23.10.23
Elite 7, Omar Ayuso a letto con Fernando Lindez nel bollente trailer italiano - elite 7 - Gay.it

Elite 7, Omar Ayuso a letto con Fernando Lindez nel bollente trailer italiano

Serie Tv - Redazione 18.10.23
Everything Now, Netflix cancella la serie queer dopo una sola stagione: "Siamo in balia di un algoritmo" - CLEAN Everything Now S1 Main Horizontal 19 6x48 RGB PRE - Gay.it

Everything Now, Netflix cancella la serie queer dopo una sola stagione: “Siamo in balia di un algoritmo”

Serie Tv - Redazione 8.4.24
Hannah Gadsby Gender Agenda, arriva lo special Netflix con comicə genderqueer. Il trailer - Hannah Gadsbys Gender Agenda 1 - Gay.it

Hannah Gadsby Gender Agenda, arriva lo special Netflix con comicə genderqueer. Il trailer

Serie Tv - Redazione 15.2.24
Elite 8 sarà l'ultima stagione, l'annuncio del suo creatore: "Concluderemo alla grande" - elite 8 - Gay.it

Elite 8 sarà l’ultima stagione, l’annuncio del suo creatore: “Concluderemo alla grande”

Serie Tv - Redazione 19.10.23