Video

Veronica, il corto di Luca Guadagnino per Mondogenius – VIDEO

Alicia Keys ha presentato quaranta minuti di futuro attraverso le visioni di undici artisti sparsi per il mondo. Tra loro, il regista di We are who we are, insieme a J.W. Anderson.

3 min. di lettura

È un patchwork di visioni quello che Remo Ruffini – presidente e amministratore delegato di Moncler – ha voluto per il nuovo capitolo di Moncler Genius, rinominato per l’occasione Mondogenius. Il punto di vista è globale. Il tentativo è di connettere cinque metropoli (Milano, New York, Shanghai, Seoul e Tokyo), con ben undici direttori creativi, tra molto noti – come J.W. Anderson, a capo del marchio omonimo e della casa di moda spagnola Loewe – ed emergenti.

Eravamo già stati abituati a sensazionali collaborazioni (Pier Paolo Piccioli, Rick Owens, Richard Quinn) e altrettanto sorprendenti presentazioni – basti ricordare l’inaugurazione del temporary store a Milano, festeggiata con una performance di Vanessa Beecroft.

Alicia Keys
Alicia Keys – Mondogenius

Stavolta, per Mondogenius, Ruffini ha voluto un evento di presentazione di un video trasmesso immediatamente in tutto il mondo, con l’intento di raggiungere più persone possibili e creare una community attorno al progetto. Un vero e proprio show-collage, andato in onda lo scorso 25 settembre, dove a susseguirsi sono state le interpretazioni di Moncler degli undici direttori creativi, con il supporto di artisti come Solange Knowles e Teezo Touchdown. A tenere le redini dello spettacolo è stata Alicia Keys presente all’evento di Milano, accompagnata da Victoria Song – celebre cantante e attrice cinese – da Shanghai.

Veronica, il corto di Luca Guadagnino per Mondogenius - VIDEO - Schermata 2021 09 27 alle 23.04.30 - Gay.it
Mondogenius: Guglielmo Tortarolo in Veronica di Luca Guadagnino per JW Anderson e Moncler

In più di quaranta minuti di magma creativo, a distinguersi per interesse e tematiche è stato il cortometraggio che Luca Guadagnino ha realizzato con J.W. Anderson. L’ambientazione è Milano, già cara al regista con il film Io sono l’amore (2009), e in particolare lo spazio culturale Il Cinemino, al cui interno dei manichini, con indosso la collezione dello stilista inglese, prendono visione – con un gioco da contemporaneo Velázquez – del corto di Guadagnino.

 

Al centro della storia c’è una collisione tra mondi e sensazioni: la protagonista, Veronica, interpretata da Sophie Okonedo, viene incantata dal lip-sync di un artista di strada (Guglielmo Tortarolo, giovane talento della scena drag milanese), sulle note di Senza fine nella versione di Peggy Lee. Altrettanto affascinato dalla performance è un gruppo di scolari, che sembra saltato fuori da un’estensione di We Are Who We Are (2020) – serie televisiva diretta da Guadagnino, emblema del mondo Queer e della libera espressione delle nuove generazioni. Questo gruppo eterogeneo assiste attonito e affascinato alla performance della figura emblematica e fragile, che con la sua bellezza da statua ellenica, ricontestualizzata da aspetti contemporanei, assume le sembianze di un totem del presente.

Veronica, il corto di Luca Guadagnino per Mondogenius - VIDEO - Schermata 2021 09 28 alle 00.02.49 - Gay.it
Guglielmo Tortarolo in Veronica di Luca Guadagnino

L’opera gira attorno alla sua presenza e proprio come le grandi icone del passato pone dubbi, domande, chiede una riflessione ulteriore. È un gioco di simboli antichi e moderni che si mescolano e danno vita, tramite sguardi pronti, a un’ispirazione, un’idea, un progetto – che può provenire tanto dalla strada quanto dall’enorme tradizione che ci precede. Difatti, nella scena successiva, Veronica introduce il gruppo di ragazzi in un antico palazzo signorile, dove si presta a spiegare le opere contenute al suo interno. Intanto la performance continua, la musica irrompe nella stanza, e tutto entra in contatto e dialoga al fine di creare una molteplicità di mondi e di visioni.

Il cortometraggio di Guadagnino e Anderson sembra un’interpretazione dell’attualità, risultato del cambio di paradigmi e dalle multiformi possibilità e scelte espressive; dove ciò che conta non è tanto capire a cosa si arriverà o quale sarà la prossima verità: a essere essenziale è l’incontro tra diversi, che ora può e deve avvenire, tramite la mediazione – contemporanea chiave di volta. Il percorso è certamente complesso, richiede attenzione e sguardi pronti a catturare i cambiamenti.

Luca Guadagnino - JW Anderson
Veronica, di Luca Guadagnino

Come in un gioco di scatole, questo short-film si incastra perfettamente nel più ampio progetto di Mondogenius, con le visioni caotiche e futuristiche dei creativi coinvolti, inframezzate dagli interventi di Alicia Keys, che costantemente ragiona sulla memoria, sulla libertà d’espressione, sulla necessità di abbandonare dogmi e regole per abbracciare un futuro migliore e inclusivo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti - Tale e Quale Show 2024 il cast - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti

Culture - Redazione 18.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
Emmy 2024, tutte le nomination. Boom di candidature LGBTQIA+, storica Nava Mau - emmy 2024 cover - Gay.it

Emmy 2024, tutte le nomination. Boom di candidature LGBTQIA+, storica Nava Mau

Culture - Federico Boni 18.7.24
tormentoni queer dal 2000 al 2023

Tormentoni queer, dal 2000 al 2023 le canzoni che hanno reso indimenticabili le nostre estati

Musica - Emanuele Corbo 15.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24

Hai già letto
queste storie?

Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Tenderbooks

The Queer Arab Glossary è il primo libro per imparare lo slang queer arabo!

Culture - Redazione Milano 3.7.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Jeremy Allen White (Calvin Klein)/ Gerrard Woodward (BRLO)

E se lo spot con Jeremy Allen White fosse interpretato da un uomo bear?

Corpi - Redazione Milano 2.2.24
Non Voltarti – Storie di Quartiere

Non Voltarti: Levi’s celebra la comunità queer di Porta Venezia

Lifestyle - Redazione Milano 31.5.24
Jhoselyn & Courtney Gaddy (Facebook)

Jhoselyn e Courtney ci accolgono tra ayahuasca, terapie psichedeliche, poliamore e rinascita – intervista

Lifestyle - Riccardo Conte 4.7.24
(Phonoplay International)

Adorabile Jodel, in Svizzera arriva il primo gruppo per uomini gay!

Lifestyle - Redazione Milano 31.1.24