Vittorio Sgarbi, transfobia contro Vladimir Luxuria nell’indecente silenzio di Barbara D’Urso

Delirio omotransfobico in diretta tv su Canale 5 con protagonisti Vittorio Sgarbi e Vittorio Feltri.

Vittorio Sgarbi, transfobia contro Vladimir Luxuria nell'indecente silenzio di Barbara D'Urso - Vittorio Sgarbi - Gay.it
3 min. di lettura

E’ chiaro che se chiami in una trasmissione Vittorio Sgarbi e Vittorio Feltri per farli confrontare con Vladimir Luxuria, cerchi lo scontro pecoreccio, gli insulti, la clip da ‘Nuovi Mostri’ su Striscia la Notizia, le immancabili ‘gif’ e condivisioni social.

E infatti, puntualmente, l’indecenza è andata in onda questa sera, su Canale 5, a Live – Non è la D’Urso, con un acceso scontro tra i due Vittorio, celebri per le loro intemperanze, e alcuni ospiti. Tra questi proprio Vladimir, che ha prima ripreso Feltri per l’utilizzo di parole offensive in riferimento a noi omosessuali: “Dire a qualcuno che è frocio, è un insulto. Lei non deve sottovalutare il peso delle sue parole. Non vorrei che un ragazzino che senta queste parole le vada poi a ripetere a scuola, dove c’è un ambiente brutto. In molti casi le parole uccidono“. Feltri, puntulamente, se n’è lavato le mani: “Fare la guerra al vocabolario è una cosa stupida. Uso il linguaggio che voglio, quello popolare, colloquiale, se a lei non piace non me ne frega niente. Mai visto un frocio che si suicida“.

Silente Barbara D’Urso, padrona di casa che ha spesso ridacchiato in sottofondo nel corso dello scontro tv, presto andato incontro ad una vergognosa pagina. Sgarbi ha infatti duramente attaccato Vladimir, dopo averla definita una ‘sua amica, sempre rispettata‘. Prima di esplodere, dandole della travestita ‘con il ca*zo’ che in passato si è prostituita.

La prostituzione è dichiarata in una sua intervista. Ed è vista da me negli anni ’80, una sera esco e vedo lei nell’evidente posizione di chi batte e l’ho caricata in macchina. Tu non hai mai battuto?

“Una persona come me deve avere il diritto di poter camminare e di non essere scambiata per una prostituta”, si è difesa Vladimir. “Non sei stata scambiata, lo eri!”, ha risposto Sgarbi, prima di urlarle in faccia ‘ce l’hai il cazz0 o no? Non mi rompere il cazz0’. E ancora giù a parolacce, a insulti transfobici, con Luxuria inerme, incapace di reagire, sull’orlo delle lacrime e la padrona di casa, Barbara D’Urso, incredibilmente silente tra le risate e gli applausi del pubblico in studio, evidentemente esaltato dalla pioggia di volgarità. Solo dopo diversi minuti, probabilmente resosi conto di aver visibilmente esagerato, Sgarbi si è a modo suo ‘scusato’, sottolineando come Vladimir sia una donna.

Definire televisione tutto questo è pura follia. Dispiace per Luxuria, che avrebbe dovuto alzarsi e andarsene via. Anzi, no. Non avrebbe proprio dovuto partecipare ad un simile teatrino dal finale purtroppo scontato. Vero è che per una donna di spettacolo questo è puro ‘lavoro’, di nome e di fatto, ma partecipare a simile monnezzaio catodico fa male. A noi spettatori e a lei attivista LGBT, ex parlamentare, donna transgender che da una vita si batte per il rispetto della propria persona e dei nostri diritti.

Che la padrona di casa ‘sotto testata giornalistica’ Barbara D’Urso sia poi riuscita nell’impresa di tacere dinanzi alle uscite misogine (“Galline”, “Sceme” rivolgendosi alle ospiti) e omofobe di Feltri, che in diretta tv si è detto scettico sull’esistenza di gay suicidatisi causa omofobia, e alle parole transfobiche di Sgarbi, a lungo mattatore, dovrebbe aprire gli occhi a molti spettatori gay che la idolatrano sempre e comunque, neanche fosse la nostra salvatrice scesa sulla Terra per accompagnarci festanti nel Paradiso Rainbow. Vladimir e un’intera comunitá meritavano un abbraccio, di essere pubblicamente difesa, protetta, di fronte alla gratuita volgaritá di due rancorosi anziani signori.  La coerenza, signora D’Urso, è tutto, e lei questa sera ne ha persa parecchia.

Ergersi a paladina LGBT con ore e ore di trasmissioni contro l’omofobia per poi imbastire simili orrori, senza poi far praticamente nulla per arginarli dinanzi allo svacco verbale, è onestamente inaccettabile e ingiustificabile.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
afenicepgyahooit 19.11.19 - 21:14

mi meraviglio che ci si meravigli. la D’Urso non è la prima volta che per “difendere” i gay fa di tutto per metterli alla berlina. ho visto per caso (perché mi rifiuto di guardarla) delle puntate quando c’era quel ragazzo taciturno del GF, e ho assistito a puntate su puntate create per sparlare e far dichiarare a forza il ragazzo (che poi saranno beati cxxi suoi cosa gli piace o deve rendere conto a qualcuno?

Avatar
bacibaci 19.11.19 - 12:52

Io non mi sono mai illuso sulle asserite paladine della comunità lgbt, in particolare la D'Urso. Per me il problema è il pubblico, se il pubblico se la rideva vuol dire che quello che accade in studio può accadere per strada ed il popolo italiano non si sogna minimamente di difendere una trans. Io ve l'ho detto, vedete che a furia di andare avanti con sta roba per 30 anni, che sia l'intrattenimento pomeridiano o serale, che sia il discorso dei politici che dicono che dobbiamo stare lontani dai bambini, come se fossimo dei pedofili, che siano gli ecclesiastici che ci attaccano parlando di gender, etc etc, noi lgbt facciamo una brutta fine.

Trending

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il messaggio di Federico Massaro per il fratello transgender

Culture - Luca Diana 29.2.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24

Continua a leggere

Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Piersilvio Berlusconi vuole Vladimir Luxuria alla conduzione de L’Isola dei Famosi

Culture - Mandalina Di Biase 3.1.24
Eva Riccobono a Belve: “Sono stata con una donna. Mi sono finta uomo trans per entrare ad una festa” - VIDEO - Eva Riccobono a Belve - Gay.it

Eva Riccobono a Belve: “Sono stata con una donna. Mi sono finta uomo trans per entrare ad una festa” – VIDEO

Culture - Redazione 18.10.23
Sanremo 2024, 1a serata: Ecco l'ordine d'uscita dei 30 big in gara. Apre Clara, Mahmood tra Annalisa e Diodato - Marco Mengoni a Sanremo 2024 - Gay.it

Sanremo 2024, 1a serata: Ecco l’ordine d’uscita dei 30 big in gara. Apre Clara, Mahmood tra Annalisa e Diodato

Culture - Redazione 6.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 25 settembre/1 ottobre tra tv generalista e streaming - film streaming - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 25 settembre/1 ottobre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 25.9.23
Sanremo 2024 - Classifica seconda serata (50% televoto - 50% giuria delle radio) - Geolier, Irama, Annalisa, Loredana Bertè, Mahmood

Sanremo 2024, la top five della seconda serata: Geolier, Irama e Annalisa sul podio

Musica - Luca Diana 8.2.24
Tale e Quale Show 2023, ecco chi stasera interpreterà chi. Spazio a Mina, Madame, Noemi e Marcella Bella - tale e quale show - Gay.it

Tale e Quale Show 2023, ecco chi stasera interpreterà chi. Spazio a Mina, Madame, Noemi e Marcella Bella

Culture - Redazione 27.10.23
Marco Mengoni, sanremo 2024

Sanremo 2024, il Festival di Marco Mengoni minuto per minuto: in diretta dall’Ariston

News - Luca Diana 6.2.24
finale Non sono una signora

Non sono una Signora faceva ascolti che oggi Rai Flop Meloni si sogna, ma nessuno rinnova il drag show condotto da Alba Parietti

Culture - Federico Boni 2.11.23