A qualcuno piace caldo compie 60 anni

60 anni fa usciva una delle più grandi commedie di tutti i tempi, al grido "Nessuno è Perfetto!".

A qualcuno piace caldo compie 60 anni - A qualcuno piace caldo - Gay.it
2 min. di lettura

Il 16 settembre del 1959 usciva nei cinema d’Italia uno dei capolavori del cinema, A qualcuno piace caldo di Billy Wilder, da decenni considerato tra le migliori commedie americane di sempre.

Vincitore di un Oscar (per i costumi) e tre Golden Globe, tra cui quello per la migliore attrice in un film commedia o musicale a Marilyn Monroe e miglior attore in un film commedia o musicale a Jack Lemmon, il film sbancò anche le sale del Bel Paese, diventando il secondo film per incassi della stagione cinematografica 1959/60 dietro La dolce vita di Federico Fellini e La grande guerra di Mario Monicelli.

Leggendaria la trama. Dopo aver assistito al massacro della notte di San Valentino, due jazzisti di Chicago, inseguiti da gangster, si vedono costretti a travestirsi da donna e ad unirsi a un’orchestrina femminile diretta a Miami.

«Well, nobody’s perfect» (Beh, nessuno è perfetto), epocale battuta che chiude la pellicola, è stata inserita nel 2005 al quarantottesimo posto della classifica delle migliori cento battute del cinema statunitense. Indimenticabili le difficoltà di Marilyn Monroe nell’imparare per intero le battute esatte. L’attrice impiegò 47 ciak per dire “It’s me, Sugar” e ben 30 per dire “Where’s the bourbon?”, tanto da costringere gli autori ad utilizzare lavagnette per ogni scena. Leggenda narra, poi, che il rapporto con Tony Curtis fu assai complicato, ma l’attore ha poi smentito quella famosa e chiacchierata dichiarazione in cui si credeva avesse paragonato il casto bacio con la Monroe ad un bacio con Hitler.

Un film en-travesti travolgente ed esilarante, quello scritto e diretto da Billy Wilder, che di fatto aprì le porte di Hollywood ad una sottotrama chiaramente gay, con il miliardario Osgood Fielding II che noncurante della vera natura Daphne, alias Jerry, fa spallucce e cede ad uno dei più divertenti dialoghi della storia del cinema.

“Ho telefonato a mammà, ti darà il suo vestito da sposa”.
“Ma non posso sposarmi con un abito di tua madre, io e lei non siamo fatte allo stesso modo”. “In primo luogo non sono una bionda naturale”.
“Non mi importa”.
“E fumo come un turco.
“Non mi interessa”.
“Ho un passato burrascoso, ho vissuto con un sassofonista”.
“Ti perdono”.
“Non potrò mai avere bambini”.
“Ne adotteremo un po'”.
“Ma non capisci proprio, Osmond, sono un uomo!”.
“Bè, nessuno è perfetto”.

ARVE Error: Syntax error URL: https://www.youtube.com/watch?v=kaN8saN8yh8

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

triptorelina-famiglie-incatenate-sede-aifa

Triptorelina, le famiglie si incatenano sotto la sede dell’AIFA per protestare il tavolo tecnico e la sua composizione

News - Francesca Di Feo 24.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l'Open di Francia - Roland Garros 2024 al via ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per lOpen di Francia - Gay.it

Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l’Open di Francia

Corpi - Redazione 27.5.24
Sabrina Salerno, Ruby Sinclair e Milly Carlucci, L'Acchiappa Talenti

La Drag Queen Ruby Sinclair conquista il palco de “L’Acchiappa Talenti”

Culture - Luca Diana 25.5.24

Hai già letto
queste storie?

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24
festival di cinema gay in italia e queer culture

Rassegne e festival italiani di cinema LGBTIAQ+ e cultura queer che nel 2024 dovresti conoscere

Cinema - Redazione 1.2.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24