Zan e la legge contro l’omotransfobia: “È dura, ma ci sono reali possibilità che sia approvata anche in Senato” – VIDEO

Dinanzi ad un nuovo governo e ad una maggioranza che abbraccia Lega e Forza Italia, Zan ha ribadito: "Siamo al sesto tentativo in parlamento, l'Italia è al 35esimo posto in Europa per diritti LGBT. Bisogna approvarla!".

ddl zan
2 min. di lettura

Il deputato Pd Alessandro Zan, relatore della legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo, è intervenuto in diretta social per commentare il nuovo governo, ampliato a Forza Italia e Lega con Mario Draghi premier.

Il rischio, evidente, è che il DDL Zan possa nuovamente fermarsi a pochi metri dal traguardo, mancando l’approvazione al Senato dopo il voto favorevole alla Camera. Il relatore non ha negato le difficoltà di un percorso reso ancor più accidentato dalla fine del Conte II, rimanendo comunque positivo sull’approvazione finale.

La partita è molto dura, era dura prima e rimane difficile anche adesso. Al Senato i numeri sono più stretti che alla Camera. La legge deve essere calendarizzata in commissione giustizia. Deve attraversare tutto l’iter in commissione e andare in aula per l’approvazione finale. Anche in aula bisognerà discutere e votare gli emendamenti. Le reali possibilità di approvazione ci sono. Alla Camera la legge è stata approvata da Pd, 5 Stelle, IV, LEU e una parte di mondo sparso, tra cui anche alcuni deputati di Forza Italia. Se replichiamo al senato, mettendo dentro Pd, 5 Stelle, IV, LEU e altri di Forza Italia che si sono dichiarati favorevoli non dovremmo avere problemi con i numeri. Ma in commissione giustizia al Senato c’è Pillon, noto per essere un grande nemico della comunità LGBT. Dico nemico perché ha detto cose inascoltabili, gravissime. Poi abbiamo altri esponenti di Fratelli d’Italia, senatori palesemente contro la legge in commissione giustizia, presieduta da un esponente della Lega. Ma dovremmo avere la maggioranza per approvarla. Siamo arrivati a un punto tale che non possiamo più tornare indietro. È una battaglia che riguarda tutto il Paese e non solo la comunità LGBT, in termini di civiltà, sensibilità, di attenzione a tutti i cittadini. La nostra Costituzione non ammette che dei cittadini abbiano disparità di trattamenti rispetto ad altri. Nei Paesi dove hanno approvato leggi contro l’omotransfobia, i reati sono molto diminuiti. Una legge di questo tipo ha effetti culturali, oltre ad essere un deterrente.

Parole chiare, quelle del deputato Zan, che ha poi ribadito quanto l’Italia sia rimasta indietro rispetto al resto dell’Europa occidentale. E quanto non possa più aspettare.

Fintanto che la legislatura andrà avanti, la nostra battaglia non si fermerà. Siamo in tanti, e il nostro obiettivo è portare a casa una legge di civiltà per questo Paese. Fino a quando sarò deputato ci sarà tutto l’impegno, tutta la forza, anche a costo di fare dichiarazioni molto forti, per approvare la legge contro l’omotransfobia. Siamo al sesto tentativo in parlamento, l’Italia è al 35esimo posto in Europa per diritti LGBT. Non possiamo rischiare che la cosa possa ripresentarsi tra 10 anni.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
valium 21.2.21 - 8:41

Il presidente della commissione giustizia al Senato è il leghista Ostellari. Non so se sia un moderato o un saviniano, ma per la cronaca, poteva esserci al posto suo Pietro Grasso se non ci fosse stata l'astensione di IV qualche mese fa.

Avatar
bacibaci 19.2.21 - 22:16

Finalmente! Zan e Cirinnà dicono che i numeri al senato, sebbene strettini, ci sarebbero, e che dunque si deve procedere con la via parlamentare. Il governo Draghi può piacere o meno, ma non abbiamo alcun interesse a confondere la partita al senato sul ddl Zan con la partita relativa al nuovo governo. Preferisco che si faccia la battaglia al senato e se i numeri non ci sono perchè qualcuno ha "cambiato" idea, ne prenderemo atto e agiremo di conseguenza, ma almeno la smetteremo di sentirci dire che il ddl Zan non si può approvare perchè c'è un nuovo governo, cosa non vera.

Trending

10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes - Trei kilometri pana la capatul lumii - Gay.it

Queer Palm 2024, vince Three Kilometers until the End of the World. Karla Sofía Gascón prima attrice trans in trionfo a Cannes

Cinema - Federico Boni 27.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l'Open di Francia - Roland Garros 2024 al via ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per lOpen di Francia - Gay.it

Roland Garros 2024 al via, ecco le tenniste dichiaratamente queer in corsa per l’Open di Francia

Corpi - Redazione 27.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

Continua a leggere

meloni-gpa-reato-universale-prodotti-da-banco

“L’utero in affitto una pratica disumana”, Meloni torna ad attaccare la GPA

News - Francesca Di Feo 12.4.24
A sin: Giorgia Meloni con Elena Donazzan (è noto che la prima non ami la seconda) - a destra Cloe Bianco

Nessuna pace per Cloe Bianco, Elena Donazzan sarà candidata alle Europee da Fratelli d’Italia

News - Redazione Milano 7.12.23
meloni orban

Ungheria, Orban sfida l’UE: “Inammissibile l’ingresso dei propagandisti LGBTIA+ nelle nostre scuole” – VIDEO

News - Redazione 22.1.24
Gabriel Attal, il nuovo premier di Francia è il primo dichiaratamente gay nonché il più giovane di sempre - Gabriel Attal - Gay.it

Gabriel Attal, il nuovo premier di Francia è il primo dichiaratamente gay nonché il più giovane di sempre

News - Redazione 9.1.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24
Credit: Steve Russell

Affermazione di genere, il Governo manda gli ispettori al Careggi di Firenze. Zan: “Crociata ideologica e politica”

News - Redazione 24.1.24