Qualcuno si spaccia per me sulle app di incontri e dice che ho l’HIV. Cosa posso fare?

Il ragazzo, che preferisce rimanere anonimo, è vittima di diffamazione sulle diffuse app di dating. Ecco come deve agire.

Qualcuno si spaccia per me sulle app di incontri e dice che ho l'HIV. Cosa posso fare? - app incontri - Gay.it
2 min. di lettura

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! >

 

Ciao ho un problema molto grave: ho scoperto che qualcuno fa finta di essere me sulle app per incontri, forse mi ha rubato le foto che gli ho mandato e ora le rimanda lui a tutti pure quelle xxx. Ma la cosa ancora piu brutta è che mi diffama dice che sono sieropositivo e che faccio cose strane! Che posso fare per far finire questa cosa lo posso denunciare? Ho segnalato il profilo ma ormai non sta succedendo niente non lo hanno ancora bloccato… per favore aiutatemi grazieCara Monica,

Carissimo,

il caso che, seppur brevemente, mi illustri, fa emergere che tu sia vittima del reato di sostituzione di persona, diffamazione aggravata dall’utilizzo del mezzo internet e violazione della legge in tema di trattamento dei dati personali (c.d. Legge Privacy).

Ad ogni modo (non mi specifichi quale app/sito sia quello utilizzato) quando un profilo viene segnalato come improprio (generalmente proprio perché utilizza le foto o le credenziali di altra persona) viene immediatamente rimosso dal gestore del sito/app previa adeguata verifica della segnalazione (dovresti trovare una apposita pagina contenente form o indirizzo mail per segnalazioni privacy e abusi).

Ti consiglio di rivolgerti ad un avvocato affinchè possa diffidare immediatamente il sito a rimuovere il profilo e affinchè tu possa sporgere querela.

In questo modo, tramite la magistratura competente, potrai acquisire tutte le informazioni (anche di tipo informatico) idonee ad identificare l’autore del profilo che diffonde contenuti in tuo danno.

Un cordiale saluto!

A cura dell’ Avv. Barbara Indovina, dello studio legale Berti/Ginosa

VUOI CHIEDERE QUALCOSA AI NOSTRI AVVOCATI? INVIA LA TUA DOMANDA QUI! > >

lavvocato-lo-sa_banner

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Arti Mi 13.11.16 - 22:01

Basterebbe rivolgersi immediatamente alla polizia postale e ci pensano loro a trovare la persona che ha creato quel profilo. Non tutti sanno che per collegarsi in internet serve un indirizzo ip e per avere un indirizzo ip serve un numero di telefono. Per avere un numero di telefono serve un documento d'identità e il codice fiscale della persona. E' semplicissimo arrivare alla persona e trascinarlo in tribunale penale. Questo deve servire ad esempio per tante persone cosi stupide, che invece di lavorare perdono tempo nelle chat a creare profili falsi e si permettono di diffamare o divulgare informazioni non di loro competenza. Spero che il ragazzo che ha subito questa diffamazione si rivolga immediatamente alla polizia postale e ad un avvocato penalista...

Avatar
dan 13.11.16 - 10:51

E' successo anche a me. Si sono creati un profilo con i miei dati su Grinder e cercavano sesso. Ovviamente non mi farei MAI un profilo su quelle chat schifose e squallide, ma per fortuna dopo un po hanno cancellato tutto da soli. In realtà (anche se c'erano foto mie) non me ne fregava nulla, perché la gente che mi conosce mi conosce, e sa che non lo farei mai. E tantomeno che potessi prendere l'HIV. La gente che le frequenta è della lega più bassa mai vista. Che pena.

Trending

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, il percorso di Federico Massaro dopo l’uscita di Vittorio Menozzi

Culture - Luca Diana 27.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24

Hai già letto
queste storie?

Positive+1, l'app di dating per persone sieropositive - Positive1 - Gay.it

Positive+1, l’app di dating per persone sieropositive

Corpi - Federico Boni 12.1.24