Tragedia in Armenia: l’ultimo bacio di due ragazzi innamorati prima di uccidersi

La coppia di giovani ha pubblicato gli ultimi momenti insieme prima di togliersi la vita. Ennesime vittime di intolleranza e stigma.

ascolta:
0:00
-
0:00
COPPIA ARMENIA
suicidio coppia armenia
2 min. di lettura

TW: SUICIDIO

Lieto fine” queste sono le ultime parole di Arsen e Tigran, i due innamorati che si sono tolti la vita.

La coppia giovanissima si è lanciata da un ponte in Armenia, dopo aver postato un paio di scatti che potrebbero essere quelli di chiunque altro: un bacio, un ritratto, una maschera insieme, uno dei due che tiene un orsacchiotto alla finestra. Piccoli banali momenti di una quotidianità che si è rivelata più opprimente dell’apparenza.

Le decisioni sulla condivisione delle foto e sui nostri prossimi passi sono state prese da entrambi” annuncia uno dei due nel post, anticipando una tragedia condivisa, tetra conclusione di un amore che non trovava spazio nella realtà. “Ancora una volta le persone LGBT in Armenia non sono al sicuro e non sono protette dalla società o dallo Stato” scrive in un comunicato Pink Armenia, associazione LGBTQIA+ di Yerevan, che ha riportato la tragica notizia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 📍… (@rayyyyyennnnn)

L’Armenia è ad oggi uno dei paesi più intolleranti riguardo la comunità LGBTQIA+, costantemente sottoposta ad abusi, violenze psicologiche e fisiche, confinatə ai margini di una società che si rifiuta di riconoscerlə e integrarlə. Lo spettro di un periodo storico che negli ultimi due anni continua a simpatizzare con le oppressioni del passato, permettendo all’omobitransfobia di fare capolino nel presente, dalla classe politica alle strade. E come sappiamo, l’Italia non è da meno (ricordiamo la recente tragedia dell’insegnante Cloe Bianco)

Come sottolinea l’associazione, in Armenia la conversazione intorno alla salute mentale è ancora arretrata e chi prova a chiedere aiuto si trascina dietro uno stigma ingombrante. Le persone LGBTQIA+, allontanate dalle famiglie e in balia di una società che continua a cancellarle, si ritrovano immerse in solitudine, autocolpevolezza, e un senso di vergogna costante. Intolleranza che non è sfuggita tantomeno al regno feroce dei social, con una valanga di utenti che hanno commentato il post di Arsen e Tigran definendo l’omosessualità “la ragione” di quel gesto o (ancor peggio) inneggiando chiunque altro a fare lo stesso.

Lo specchio di un mondo ancora ingarbugliato nel proprio odio, ma a cui non possiamo più darla vinta. “Ricordatevi che non siete soli”, scrive Pink Armenia, invitando chiunque a chiedere aiuto, chiamare i numeri di assistenza, e tenere a mente che esistono innumerevoli associazioni di supporto alla faccia dell’intolleranza circostante.

Come segnalato anche dalla pagina italiana @apriteilcervello “abbiamo bisogno di voi per cambiare in meglio questo paese“.

Riportando la notizia, il post ha anche indicato che se si è vittime di omobitransfobia e si sta subendo ogni tipo di discriminazione per orientamento o identità di genere, di chiamare il numero 800 713 713 (Gay Help Line).

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

turchia-libri-censura

Turchia, libri su teorie riparative e correlazione tra omosessualità e pedofilia negli scaffali delle biblioteche pubbliche

News - Francesca Di Feo 5.2.24
Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male - mattia1 - Gay.it

Perché ho così bisogno di te: quando amare fa troppo male

Culture - Emanuele Cellini 28.12.23
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23
messico-violenza-persone-trans

Messico, è un massacro: quattro gli omicidi di persone trans documentati dall’inizio dell’anno

News - Francesca Di Feo 18.1.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
Nex Benedict

Nex Benedict, secondo l’autopsia si è toltə la vita dopo l’aggressione transfobica

News - Redazione Milano 14.3.24