Boston Etero Pride: Netflix ordina la rimozione del loro nome dalla lista degli sponsor

"L'Etero pride riguarda l'odio, non l'orgoglio", ha spiegato la piattaforma di streaming.

netflix
2 min. di lettura

Gli organizzatori dell’Etero Pride previsto a Boston il 31 agosto si sentivano già l’appoggio di Netflix in tasca. Purtroppo non era così. Infatti, la piattaforma ha ordinato di rimuovere il logo dalla lista dei potenziali sponsor, apparso nel loro sito internet. Ma l’associazione Super Happy Fun America, organizzatrice della parata etero e promotrice di un movimento che intende difendere i diritti degli eterosessuali, non è nuova a fatti del genere. 

A giugno, il gruppo aveva annunciato la presenza di Chris Evans, senza però che l’attore ne sapesse nulla. Per tutta risposta, aveva scritto un tagliente messaggio su Twitter, diventato poi virale. Stessa cosa con Brad Pitt, il quale voleva intraprendere un’azione legale se non avessero eliminato dal sito le sue foto e la notizia della sua adesione all’etero pride (mai data).

La risposta di Netflix all’Etero Pride

Anche Netflix non ha gradito e ha già contattato gli avvocati. In una mail inviata agli organizzatori, ha scritto che inserire tra gli sponsor il marchio è un fatto “grave e profondamente offensivo“, e parla di “disinformazione ingannevole“. La società ha dato 24 ore di tempo per eliminare la sponsorizzazione. E le tempistiche sono state rispettate, prima di finire in tribunale.

“Netflix non ha nulla a che fare con l’organizzazione o l’evento. Anzi, sta pensando che (gli organizzatori, ndr) hanno il ​​bisogno di mentire per ottenere legittimità.
Non solo Netflix era furiosa. Gli stessi organizzatori della parata hanno avuto il coraggio di fare del vittimismo.
Siamo sconvolti dall’e-mail odiosa e bigotta rilasciata da Netflix. Con le loro dichiarazioni altamente irresponsabili dimostrano efficacemente la seria necessità del nostro movimento per i diritti civili. Credevamo che avrebbero colto l’occasione per essere coinvolti … sembra che il loro dipartimento legale fosse gestito da suprematisti gay. 
Ma a quanto pare, la piattaforma di streaming è solo l’ultima che ha rifiutato l’invito. Moltissimi prestigiosi e famosi marchi hanno detto no all’appoggio. Gli attivisti etero hanno invece dimostrato quello che sono veramente: dei semplici bigotti che con la loro parata non vogliono fare altro che ridicolizzare i pride della comunità LGBT. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Blue Phelix intervista

Blue Phelix e il buio dopo X Factor: “Sono stato molto giudicato e ho sofferto. Oggi so chi sono”

Musica - Emanuele Corbo 22.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24

Continua a leggere

Young Royals 3, Omar Rudberg rivela che ritroverà Edvin Ryding: "Stiamo lavorando a qualcosa di segreto" (VIDEO) - A8A9069 Johan Paulin Netflix - Gay.it

Young Royals 3, Omar Rudberg rivela che ritroverà Edvin Ryding: “Stiamo lavorando a qualcosa di segreto” (VIDEO)

Serie Tv - Redazione 15.3.24
Heartstopper 3, Olivia Colman non ci sarà: "Non ho potuto girarla, ci sto malissimo" - Olivia Colman - Gay.it

Heartstopper 3, Olivia Colman non ci sarà: “Non ho potuto girarla, ci sto malissimo”

Serie Tv - Redazione 29.3.24
La Vita che Volevi, ecco il trailer della serie di Ivan Cotroneo con protagonista Vittoria Schisano - VITTORIASCHISANO IVANCOTRONEO - Gay.it

La Vita che Volevi, ecco il trailer della serie di Ivan Cotroneo con protagonista Vittoria Schisano

Serie Tv - Redazione 2.5.24
Sei nell’anima, il trailer del biopic su Gianna Nannini (che racconterà anche il suo amore per le donne) - Sei nellanima foto Ralph Palka SNA 491A4283 - Gay.it

Sei nell’anima, il trailer del biopic su Gianna Nannini (che racconterà anche il suo amore per le donne)

Cinema - Redazione 19.4.24
Bridgerton 3 conferma la prima storia d'amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER) - BRIDGERTON 305 Unit 03509R - Gay.it

Bridgerton 3 conferma la prima storia d’amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER)

Serie Tv - Redazione 14.6.24
Baby Reindeer, Cardi B accusata di omofobia: "Ci sono uomini che scoprono di essere gay dopo uno stupro" - baby reindeer cardi b - Gay.it

Baby Reindeer, Cardi B accusata di omofobia: “Ci sono uomini che scoprono di essere gay dopo uno stupro”

News - Redazione 30.4.24
Eric, la miniserie crime con Benedict Cumberbatch nella New York queer degli anni '80 - Eric LimitedSeries Image141 - Gay.it

Eric, la miniserie crime con Benedict Cumberbatch nella New York queer degli anni ’80

Serie Tv - Federico Boni 31.5.24
Everything Now, Netflix cancella la serie queer dopo una sola stagione: "Siamo in balia di un algoritmo" - CLEAN Everything Now S1 Main Horizontal 19 6x48 RGB PRE - Gay.it

Everything Now, Netflix cancella la serie queer dopo una sola stagione: “Siamo in balia di un algoritmo”

Serie Tv - Redazione 8.4.24