Cancellata dal tribunale la trascrizione di un bimbo con 2 papà. Ma si apre all’adozione?

Ancora molti i dubbi da sciogliere, ma le sentenza potrebbero portare a questo importante passo.

trascrizione
2 min. di lettura

Il fatto riguarda due uomini, che avevano avuto un bambino tramite GPA in Canada. L’Ufficio Anagrafe del Comune di Roma, dove la copia risiede, aveva trascritto l’atto di nascita con il nome dei due papà. Erano quindi una famiglia. Ma in seguito la Procura aveva impugnato l’atto e il tribunale, pochi giorni fa, ha ordinato la cancellazione della trascrizione. Insomma, il bimbo ha solo un padre, l’altro uomo non può essere visto come secondo genitore. Ma prima della polemica, si potrebbe aprire una strada più interessante, anche se molto onerosa.

Ma procediamo con ordine. I giudici che hanno indicato l’illegittimità della trascrizione non hanno guardato al sesso della coppia, ma al fatto che la GPA (metodo utilizzato per avere il bambino) non è legale in Italia. Se al posto di due uomini, ci fossero stati un maschio e una femmina, la sentenza sarebbe la stessa.

Ma l’adozione?

Il tribunale, annullando la trascrizione, ha dato però una possibilità alla coppia per essere riconosciuta come famiglia dalla legge italiana. Come ha spiegato anche la Cassazione, si deve sempre pensare al benessere del minore. Il provvedimento dice infatti:

 E’ proprio nell’ambito del procedimento di adozione che è autenticamente e realmente tutelato l’interesse del minore, inteso non come interesse generale ma come interesse concreto, atteso che alla pronuncia di adozione in casi particolari si perviene all’esito di una istruttoria articolata e specificamente volta alla verifica dell’interesse di quel minore a salvaguardare, mantenere, continuare ed implementare la relazione affettiva ed educativa nonché i legami sviluppatisi con chi se ne prende cura in modo stabile e continuativo, a prescindere dalla relazione biologica.

Ma cosa significa questo? Conferma quanto detto dalla sentenza della Corte di Cassazione sulla trascrizione degli atti di nascita di minori nati all’estero. Laddove non sia possibile questo atto, si potrebbe ricorrere all’adozione, perché guarda al legame affettivo con i genitori e tutela quindi l’interesse del bambino.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Concerto Primo Maggio Lista Cantanti

Chi ci sarà al Concerto del Primo Maggio 2024: Achille Lauro, LRDL, Malika Ayane, Rose Villain e con Mace potrebbe esserci Marco Mengoni

Musica - Redazione Milano 17.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24

Leggere fa bene

Palermo, 17enne alla giudice: "Affidatemi alla coppia di ballerini che mi ha reso felice" - Marcello Carini e Gianluca Mascia - Gay.it

Palermo, 17enne alla giudice: “Affidatemi alla coppia di ballerini che mi ha reso felice”

News - Redazione 17.11.23