Carta d’identità, il Garante della Privacy stronca l’introduzione di “padre” e “madre” richiesta da Salvini

Il Garante boccia la proposta di Salvini di sostituire l'indicazione "genitori" con quella di "padre" e "madre" dalle Carte d'Identità.

Carta d'identità, il Garante della Privacy stronca l'introduzione di "padre" e "madre" richiesta da Salvini - Scaled Image 21 - Gay.it
2 min. di lettura

Una sonora bocciaura per Matteo Salvini, vice-premier nonché Ministro dell’Interno che aveva chiesto l’immediata modifica nei moduli per il rilascio del documento elettronico per i minori.

Ebbene il Garante della Privacy ha bocciato la sostituzione dell’indicazione “genitore 1 e 2” con quella di “padre” e “madre” nei moduli per il rilascio della carta d’identità. Due mesi fa Salvini aveva richiesto il parere del Garante, con l’Authority presieduta da Antonello Soro che si è ora pronunciata in modo negativo, rilevando tutta una serie di criticità.

La modifica è suscettibile di introdurre profili di criticità nei casi in cui la richiesta della carta di identità, per un minore, è presentata da figure che esercitano la responsabilità genitoriale che non siano esattamente riconducibili alla specificazione terminologica ‘padre’ o ‘madre’ . Ciò, in particolare, nel caso in cui sia prevista la richiesta congiunta (l’assenso) di entrambi i genitori del minore (documento valido per l’espatrio)“.

Il rischio, con la sostituzione richiesta da Salvini, è che si dichiarino dati falsi o inesatti, o si forniscano dati di carattere estremamente personale non necessari. Il leader leghista, ovviamente, ha fatto finta di non capire, proseguendo a testa bassa con la sua solita e ormai indifendibile ostinazione, che fa rima con ignoranza: “Noi andiamo avanti, non esiste privacy che neghi il diritto a un bimbo di avere una mamma e un papà”, ha tuonato Salvini, come riportato da LaRepubblica.  Luigi Manconi, direttore dell’Unar, l’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali della presidenza del Consiglio dei ministri, si è invece detto pienamente d’accordo con il parere del Garante per la Privacy. “L’Unar chiede al governo di accogliere interamente il parere del Garante per la Privacy nella elaborazione delle modalità tecniche di emissione della carta di identità elettronica”, con un rischio, sottolinea Manconi, di “disparità di trattamento”.

Fa festa Cathy La Torre, attivista LGBT nonché avvocato: “Lo avevo predetto già qualche mese fa: Salvini non può cancellare la dicitura “Genitore” perché essa non esclude mamma o papà ma INCLUDE tutti. Non toglie ma aggiunge! E il parere del Garante della Privacy rende giustizia alla democrazia del nostro Paese e alle famiglie rainbow! Ora, caro Salvini, non sarebbe il caso di occuparsi di cose serie, piuttosto che gettare fumo negli occhi degli elettori, sparando sempre su deboli e diversi?! Comincia a lavorare: è la volta buona!. Qui, sul sito del Garante, l’intero parere datato 31 ottobre.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
Alessandra Valeri Manera Cartoni animati queer

Addio ad Alessandra Valeri Manera, la resistente che ha combattuto per noi bambinə diversə

Culture - Giuliano Federico 24.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis - Tale e Quale Show 2024 - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, primi rumor sul cast. Da Federico Fashion Style alle Karma B e Giulia De Lellis

Culture - Redazione 24.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
Lolita intervista

Lolita e la libertà di andare oltre gli stereotipi: “Chiunque di noi può essere tutto ciò che vuole”

Musica - Emanuele Corbo 24.6.24

Continua a leggere

Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana - Baby Reindeer - Gay.it

Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana

News - Redazione 2.5.24
molise-pride-francesco-roberti

Molise, il presidente regionale Francesco Roberti attacca il Pride: “Vanno lì vestiti come pagliacci”. La risposta di Arcigay.

News - Francesca Di Feo 24.6.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario - VIDEO - Mumbai Pride - Gay.it

Mumbai, il primo Pride dopo 4 anni sognando il matrimonio egualitario – VIDEO

News - Redazione 5.2.24
Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia - Roma Pride 2024 - Gay.it

Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia

News - Federico Boni 16.6.24
Rosso, Bianco e Sangue Blu potrebbe diventare una trilogia - Rosso bianco e sangue blu foto - Gay.it

Rosso, Bianco e Sangue Blu potrebbe diventare una trilogia

News - Redazione 14.5.24
Turchia, Erdogan attacca l'Eurovision: “È corruzione sociale, promuove la neutralità di genere e minaccia la famiglia" - Turchia Erdogan attacca lEurovision - Gay.it

Turchia, Erdogan attacca l’Eurovision: “È corruzione sociale, promuove la neutralità di genere e minaccia la famiglia”

News - Redazione 23.5.24
Cosa intendiamo per affermazione di genere?

Genere non binario (ENBY): il sondaggio Genderation Data Drive per una raccolta dati sulle identità Non-Binary

News - Redazione Milano 9.4.24