Caso Bibbiano, il Tribunale dei Minori di Bologna conferma: ‘nessuna anomalia’

Secondo i giudici, non ci sarebbe nessuna anomalia. Cadranno le accuse?

caso bibbiano
2 min. di lettura

Un’estate di fuoco per i giudici del Tribunale dei Minori di Bologna, che hanno passato i mesi scorsi ad analizzare al microscopio cento fascicoli di affidamento riconducibili a quello conosciuto come Caso Bibbiano. Ne avevamo parlato a fine luglio, e i media italiani avevano approfondito il tema per settimane. Ora, sembra che non ci sia nessuna anomalia. I provvedimenti sono legittimi, tutto regolare. In questi mesi, i magistrati bolognesi si sono messi d’impegno per studiare e analizzare gli allontanamenti di alcuni bambini dalle loro famiglie, a seguito di maltrattamenti e abusi.

Chiusa l’indagine “Angeli e Demoni”, è stato il presidente del Tribunale per i Minorenni di Bologna Giuseppe Spadaro a richiedere un vertice per tirare le somme sul caso che ha scosso l’opinione pubblica. Ma non c’è nulla da segnalare. Su 100 fascicoli, in 85 di questi i giudici hanno respinto la richiesta di allontanamento, lasciando i minori a casa assieme alla propria famiglia. Quindi, con una semplice differenza, solo in 15 casi i giudici hanno deciso di allontanare i figli dai genitori, dopo le relazioni dei servizi sociali. Di questi 15, 8 non hanno nemmeno fatto ricorso in appello, accettando la sentenza del Tribunale dei Minori. Gli altri 7 hanno fatto ricorso, senza però ottenere ragione.

La regolarità smonta il “Caso Bibbiano”

Spadaro ha spiegato:

Voi servizi sociali svolgete un delicato e fondamentale ruolo nel nostro Paese di tutela dei minori, non mollate e continuate a lavorare con prudenza, professionalità e coraggio.

E ha continuato, confermando l’opinione di Monica Pedroni, nuova dirigente dei servizi sociali:

Se vi sono state mele marce che hanno tentato di frodarci processualmente devono essere giudicate dalla magistratura e punite in maniera severa. L’assistente sociale è di fatto come la polizia giudiziaria per un pm, dunque chi ha sbagliato dovrà essere punito.

Si chiude quindi una parte delle indagini, mentre rimangono aperte molte altre strade, riguardanti alcuni operatori coinvolti. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 9.10.19 - 13:14

Alle persone non interessa la verità, nessun italiano ammetterà che è stato così cretino da aver abboccato alla propaganda orchestrata sfruttando i bambini di Bibbiano.

Trending

Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24
Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24
Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Polonia, giornalista della Tv di Stato si scusa in diretta per la propaganda anti-LGBTQ+ degli ultimi 8 anni (VIDEO) - Wojciech Szelag - Gay.it

Polonia, giornalista della Tv di Stato si scusa in diretta per la propaganda anti-LGBTQ+ degli ultimi 8 anni (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Marina Zela, Giuseppe Conte e Fabrizio Marrazzo - Movimento Cinque Stelle e Partito Gay LGBT

Elezioni Europee, il M5S non vuole candidare Marrazzo e Zela del Partito Gay LGBT, appello a Conte

News - Redazione Milano 22.4.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, le insicurezze di Federico Massaro: il confronto con Beatrice Luzzi

News - Luca Diana 13.3.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
"I transessuali" e "utero in affitto", Zan contro il Tg1: "Inaccettabile lessico ideologico e discriminatorio usato dalla destra" - VIDEO - Tg1 - Gay.it

“I transessuali” e “utero in affitto”, Zan contro il Tg1: “Inaccettabile lessico ideologico e discriminatorio usato dalla destra” – VIDEO

News - Redazione 9.11.23
thomas-insulti-social

Aggredito dal branco un anno fa, Thomas ora è vittima dell’omobitransfobia social

News - Francesca Di Feo 8.2.24