Cesena imbrattata di manifesti contro la prima unione civile: “È il funerale d’Italia”

L’ennesimo atto vandalico di protesta. Ma questo non fermerà l’applicazione della legge.

Cesena si aggiunge alla lista delle città che hanno inaugurato la nuova stagione del diritto aperta dalle unioni civili: ieri si sono uniti infatti Manuel Papi (42 anni) e Marco Trentini (39), alla presenza del sindaco Paolo Lucchi, che ha officiato la cerimonia “nella piena consapevolezza di come Cesena abbia vissuto con un grande orgoglio la somma di diritti che oggi sono garantiti finalmente a tutti”.

unione-civile-cesena-marco-mannuel-25-9-16-beta-2

La cerimonia è stata però accompagnata dai fastidiosi e ormai ripetitivi atti vandalici dei manigoldi di Forza Nuova, che hanno affisso alcuni finti manifesti funebri inneggiando al “matrimonio gay come funerale d’Italia“. “È la fine della civiltà, delle nostre tradizioni, della famiglia naturale, unico cardine della nostra società“. I teppisti hanno anche inscenato una veglia in centro, con tanto di fiori e candele. Peccato che poi, nel canonico post rivendicatorio su Facebook, gli unici commenti siano contro di loro.

Manifesti funebri in centro a Cesena,
FN “Matrimonio gay, funerale d’Italia”.

CESENA – Dopo l’entrata in vigore della…

Posted by Forza Nuova Cesena on Sunday, September 25, 2016

Ci limiteremo a riportarne uno di questi, scritto da una neomamma, piuttosto significativo:

schermata-09-2457658-alle-09-14-21

 

Ti suggeriamo anche  Famiglia per 40 anni: riconosciuta la pensione di reversibilità al compagno superstite
Lesbiche

Mamma organizza festa a sorpresa per la figlia trans di 6 anni: “Voleva tagliarsi la gola, ora è felice”

La commovente storia vera di Lynn e di sua figlia Avery, a 5 anni appena disperata perché consapevole di essere nata nel corpo sbagliato.

di Federico Boni