Video

Chiamami col tuo nome arriva su Netflix, l’annuncio di Timothée Chalamet – video

Il capolavoro di Luca Guadagnino arriva finalmente su Netflix. Ecco da quando sarà disponibile.

< 1 min. di lettura

Ciao a tutti gli italiani, no…. Ciao a tutti gli italiani, sono Timothée Chalamet, sono qui al Festival di Venezia per presentare il mio nuovo film, Il Re, che arriverà su Netflix il primo novembre. Ma sono anche lieto di annunciarvi che Chiamami col tuo nome, che è stato girato in Italia, arriverà su Netflix il 15 dicembre. Mi farebbe piacere che lo guardaste, e magari condividerlo con qualcuno di speciale nella vostra vita.

Così Timothée Chalamet, a breve su Netflix negli abiti di Enrico V con The King, ha annunciato il più che lieto sbarco di Chiamami col tuo nome sul colosso streaming. In attesa dei due annunciati sequel, che sia Armie Hammer che Timothée sarebbero disposti a girare insieme a Luca Guadagnino e ad Andrè Aciman, il capolavoro del 2017, vincitore dell’Oscar per la miglior sceneggiatura non originale di James Ivory, sarà finalmente a disposizione per tutti gli abbonati Netflix. In Italia e nel mondo.

Ambientato nell’estate del 1983, tra le province di Brescia e Bergamo, il film ruota attorno ad Elio Perlman, un diciassettene italoamericano di origine ebraica che vive con i genitori nella loro villa del XVII secolo. Un giorno li raggiunge Oliver, uno studente ventiquattrenne che sta lavorando al dottorato con il padre di Elio, docente universitario. Elio viene immediatamente attratto da questa presenza che si trasformerà in un rapporto che cambierà profondamente la vita del ragazzo.

Call Me by Your Name ha ottenuto decine di riconoscimenti, con il suo autore, Aciman, da ieri nelle librerie d’Italia con l’attesissimo sequel editoriale, Cercami, qui da noi recensito.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24

I nostri contenuti
sono diversi