Chris Colfer di Glee: “Mi dissero di non fare coming out, che mi avrebbe rovinato la carriera”

"Finché non affronti mai la questione, alla fine sarai ricompensato per questo". Ma a fine 2009 Chris non riuscì più a mentire a sè stesso. "Essere un faro di positività e offrire conforto alle persone è molto più importante."

ascolta:
0:00
-
0:00
Chris Colfer di Glee: "Mi dissero di non fare coming out, che mi avrebbe rovinato la carriera" - Chris Colfer glee - Gay.it
2 min. di lettura

Oggi apprezzato e vendutissimo scrittore di romanzi per adolescenti, Chris Colfer, indimenticato Kurt Hummel in Glee, ha rivelato di aver ricevuto fortissime pressioni affinché tacesse la sua omosessualità.

Nel corso di un’intervista con “The View”, Chris ha ricordato come gli sconsigliarono di fare coming out, proprio mentre Glee stava iniziando la sua lunga e felice corsa. Era il 2009.

Sono cresciuto in una città molto conservatrice dove essere apertamente gay era pericoloso“, ha detto Colfer. “Ricordo che quando sono arrivato a ‘Glee’, il ruolo era stato scritto per me ma non sapevo cosa aspettarmi. Quando ho letto la sceneggiatura per la prima volta e ho visto che si trattava di un personaggio apertamente gay rimasi terrorizzato. Una volta iniziato a girare lo show, molte persone mi dicevano: ‘Non fare coming out, qualunque cosa tu faccia, perché rovinerebbe la tua carriera’. Quindi mi sono nascosto per un po. Ma dissi loro: ‘Non posso nasconderlo, con la mia voce… sono più effeminato della maggior parte delle persone’. Non posso nasconderlo’. E loro mi dissero: ‘Non preoccuparti. Finché non affronti mai la questione, alla fine sarai ricompensato per questo.’”.

Colfer, da 11 anni felicemente fidanzato con Will Sherrod, ha ricordato come un incontro con i fan di “Glee” lo abbia ispirato a fare coming out, nonostante tutti gli avvertimenti contrari. Era ad un tour di autografi prima che lo spettacolo iniziasse ad andare in onda. Un ragazzo gli consegnò una lettera, lontano dai suoi genitori. C’era scritto “grazie”, e una graffetta con i colori dell’arcobaleno. In quel preciso momento Colfer capì che avrebbe dovuto fare coming out pubblicamente, perché essere sincero nei confronti della propria sessualità era “più importante” di qualsiasi ipotetico ruolo attoriale.

“All’epoca pensavo: ‘Okay, sì, se sono un attore apertamente gay, sì, potrei non vincere mai un premio importante. Forse non riuscirò mai a interpretare un supereroe’”. “Ma penso che essere un faro di positività e offrire conforto alle persone sia molto più importante.”

Chris ha in realtà poi vinto non solo il Golden Globe 2011 come miglior attore non protagonista in una serie ma anche tre People’s Choice Awards consecutivi, conquistando inoltre due nomination agli Emmy come miglior attore non protagonista. Il suo ultimo film, Absolutely Fabulous, è del lontano 2016, ma la vita di Colfer ruota ormai attorno alla scrittura. Dal 2012 ad oggi Chris ha pubblicato 18 libri.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Titti De Simone - Legge contro l'omobitransfobia in Puglia

Legge contro l’omobitransfobia in Puglia, una battaglia durata 8 anni – Intervista a Titti De Simone

News - Francesca Di Feo 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24

Hai già letto
queste storie?

Lucio Dalla Gianno Morandi

Gianni Morandi “Lucio Dalla era innamorato di me? Non la metterei così”

Musica - Mandalina Di Biase 1.5.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Leo Gullotta: "Il Governo Meloni non mi piace. Lei è una donna furba attorniata da fascisti, vuole comandare" (VIDEO) - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta: “Il Governo Meloni non mi piace. Lei è una donna furba attorniata da fascisti, vuole comandare” (VIDEO)

Culture - Redazione 13.3.24
Ian McKellen ricoverato in ospedale - Ian McKellen e John Falstaff - Gay.it

Ian McKellen ricoverato in ospedale

Culture - Redazione 18.6.24
a sinistra: Marco Mengoni e Lorenzo Casizzone paparazzati fuori da un locale a Milano, foto tratta da Chi - a destra foto di Casizzone da Linkedin

Marco Mengoni e Lorenzo Casizzone, è giunto il momento dell’amore?

News - Mandalina Di Biase 21.3.24
Drusilla Foer torna a casa dopo il ricovero in ospedale: "Stavo per lasciarci le penne" (VIDEO) - Drusilla Foer - Gay.it

Drusilla Foer torna a casa dopo il ricovero in ospedale: “Stavo per lasciarci le penne” (VIDEO)

Culture - Redazione 2.4.24
Peppi Nocera coming out La Badante shitstorm

Il coming out non è solo gay, Peppi Nocera travolto dalle polemiche dopo la nostra intervista

Culture - Redazione Milano 22.1.24