Corsico, coro contro le discriminazioni canta in chiesa: nuova polemica sul “gender”

Nel paese del milanese qualcuno non ha digerito la presenza del Good News Female Gospel Choir.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

E dire che quella di Corsico doveva essere un’iniziativa per la Settimana della Gentilezza.

Organizzata dal comitato genitori e dal preside dell’Istituto Copernico di Corsico, il coro The Good News Female Gospel Choir è stato chiamato a cantare all’interno della chiesa di Sant’Antonio.

Il coro, nato nel 2012, è composto da “donne lesbiche, eterosessuali e bisessuali unite nel canto” e si definisce libero e impegnato nella lotta alle discriminazioni e contro la violenza sulle donne. Tanto è bastato alla politica locale per riesumare il fantasma del “gender”.

A protestare è Antonio Saccinto del Movimento Nazionale per la Sovranità: “Sono state vendute come coro gospel, in realtà sono famosissime per altro: fanno parte del mondo LGBT, quindi con il mezzo del canto temo che si applichi la teoria gender e sarebbe scandaloso. Allo spettacolo ci sono anche bambini”.

Ti suggeriamo anche 

Il Vaticano ha rimosso la frase del Papa sui bambini gay da portare dallo psichiatra

Musica

Alberto Salerno su FB: “com’è che su Rai Uno ci sono un sacco di gay?”, la secca replica di Mara Maionchi

"E poi dicono che la lobby gay non esiste, a me pare più una bella congrega", ha continuato Salerno nel replicare ai  tanti commenti piovuti sul suo post social. Sua moglie Mara l'ha subito zittito.

di Federico Boni