Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo

Sono sempre più numerosi i ragazzi che tentano di sfondare nello show biz iniziando come modelli o tronisti e torvando nel mondo dell'hard l'occasione che cercavano. A cominciare da Fernando Vitale.

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti BASE 1 - Gay.it
4 min. di lettura

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F1 - Gay.it

A quanto pare aumenta il numero di tronisti di “Uomini e Donne” che si sta convertendo alla causa della pornografia, ovviamente etero. Dopo Fernando Vitale è ora il turno di Franco Biagini, un altro giovanotto belloccio che è rimasto deluso dall’accoglienza che gli ha riservato il mondo dello spettacolo ufficiale. C’è da dire che “Uomini e Donne” cerca tronisti e corteggiatori presso agenzie di spettacolo che possono fornire centinaia di ragazzi piacenti, con un ricambio talmente veloce da non permettere la creazione di veri personaggi o la valorizzazione di eventuali doti che vanno al di là del bell’aspetto, cosa che, paradossalmente, il porno permette ancora di fare.

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F2 - Gay.it

Inoltre il porno italiano, con la sua dimensione molto modesta e casereccia, non è poi così esigente e rappresenta da sempre una sorta di ultima spiaggia per chi non è riuscito a farsi largo al cinema o in TV, perlomeno in ambito etero. Infatti da noi la pornografia gay, che non ha un vero circuito al di fuori di internet, non ha un reale mercato e non offre alcun tipo di attrattiva, soprattutto se si considera la cultura (maschilista, sessista e omofoba) del nostro paese, che sicuramente alimenta una buona dose di paure e ritrosia nei potenziali gay porn performer italiani (siano essi gay, gay for pay o straight for gay).

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F3 - Gay.it

Ai casting italiani di Lucas Kazan, che pure è un regista attivo dal 1995, partecipano ancora pochissimi ragazzi italiani, e comunque nessuno di loro è stato un volto noto (o aspirante tale). Negli USA le cose vanno diversamente, e oltre ai concorrenti dei reality (come Steven Daigle) ci sono anche ragazzi con una promettente carriera nel mondo della moda e dello spettacolo che si buttano nel mondo dell’hard gay. È questo il caso del famoso fashion model argentino Dionisio Heiderscheid, che, nonostante fosse diventato popolare anche nella TV argentina, nel 2007 ha deciso di trasferirsi negli USA per intraprendere parallelamente la carriera hard (con il nome d’arte di D.O.), contribuendo alla realizzazione di alcuni dei più bei video della Black Scorpion (e riuscendo a continuare anche la carriera di fashion model).

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F4 - Gay.it

Ora, però, ha deciso di fare un ulteriore salto di qualità, firmando un contratto con una delle majors del settore: la Raging Stallion, che probabilmente gli farà raggiungere nuove vette di popolarità e gli offrirà nuove possibilità per esprimere la sua esuberante carica erotica. Il mondo dell’hard gay americano, però, riesce ad attirare anche dei ragazzi con delle carriere ben avviate anche al di fuori del mondo dello spettacolo, come nel caso del gay porn performer di origine svedese Tag Eriksson (vero nome Fredrik Eklund).

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F5 - Gay.it

Nato nel 1977, all’età di ventitré anni aveva già fondato una società di servizi internet che nel giro di poco tempo era arrivata a contare quarantacinque dipendenti, e non pago di questo aveva fondato una casa di produzione discografica (la Cave Entertainment), che ha piazzato diverse hit in tutto il mondo (dalla Svezia al Giappone). Nonostante tutto, dal 2003 al 2005 ha voluto girare diversi video con la Jetset (vincendo anche un premio Best Solo Performance ai GayVN Award). Piccola curiosità: anche se Tag Eriksson non ha più avuto il tempo di proseguire la sua carriera hard, in questi giorni è tornato alla ribalta perché, in veste di agente immobiliare, avrebbe venduto una lussuosa villa newyorkese all’attore Daniel Craig (l’ultimo 007) che – guarda caso – proprio in queste settimane sarebbe stato anche "pizzicato" a frequentare locali gay dalle parti di Venice (in California) e a pomiciare pesantemente negli annessi parcheggi… Se due coincidenze sono un indizio e tre fanno una prova, siamo forse alle soglie di un nuovo coming out eccellente?

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F6 - Gay.it

In attesa di una risposta, e a parziale conferma del fatto che se il porno gay attira tanti ragazzi è anche per le occasioni che offre, segnaliamo che lo scorso week end si è tenuta la diciannovesima edizione dei Grabby Awards (gli Ammy Awards del porno gay che si tengono a Chicago), confermando il trend che vede al primo posto un immaginario a base di maschi latini, atletici, molto virili ed estremamente partecipi. Incetta di premi, quindi, per la Raging Stallion, tra i quali segnaliamo quelli per il miglior film a Focus/Refocus (che puntava molto anche sulla trama e del quale circola anche una versione soft) e per la miglior scena di gruppo (alla quale ha contribuito anche l’italianissimo Francesco D’Macho), mentre il premio per il miglior film "etnico" è andato a Men of Israel di Michael Lucas (vero cult del 2009).

Da tronisti a porn performer: la nuova strada del successo - tronisti F7 - Gay.it

Evidentemente, se ai Grabby Awards possono permettersi ancora di premiare 34 categorie diverse, il mondo dell’hard gay americano non attraversa certo crisi vocazionali. D’altra parte chi entra in quel giro sa bene che, se gioca le carte giuste, gli si possono aprire molte altre porte nel variegato circuito gay internazionale. Probabilmente, se anche in Italia ci fossero simili prospettive, avremmo di fronte uno scenario ben diverso.

di Valeriano Elfodiluce

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. "Appello per riconoscere gli aggressori" - Roma pestaggio choc a coppia gay. Frustate e pugni. Lo sconvolgente video - Gay.it

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. “Appello per riconoscere gli aggressori”

News - Redazione 19.7.24
Annalisa parla di un Nuovo Album

Annalisa si prepara per un nuovo album: “Voglio invitare un po’ di colleghi”

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Alberto Matano e il marito Riccardo Mannino

L’estate 2024 di Alberto Matano tra sole, amore e nuove avventure letterarie: le foto social

Culture - Luca Diana 19.7.24

Leggere fa bene

Mahmood per Paper Magazine

Mahmood apre il dibattito: “Sputo o lubrificante?”, e i fan si scatenano. I commenti più divertenti

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara - Olimpiadi profilattici - Gay.it

Olimpiadi Parigi 2024, 300.000 preservativi per tutti gli atleti in gara

Corpi - Redazione 20.3.24
Mount Clitoris

“Mount Clitoris”, un (fake) reality show per imparare a farla godere

Corpi - Emanuele Corbo 13.6.24
Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: "Porno di basso livello" - tom pelphrey b31035 - Gay.it

Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: “Porno di basso livello”

News - Redazione 15.5.24
Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché - revengeporn - Gay.it

Revenge porn, la legge italiana è un disastro, ecco perché

News - Francesca Di Feo 7.2.24
Le ragazze stanno bene: un'indagine intorno al nostro benessere sessuale - Matteo B Bianchi5 - Gay.it

Le ragazze stanno bene: un’indagine intorno al nostro benessere sessuale

Culture - Federico Colombo 23.6.24
Chemsex testimonianza di Filippo

Sono un utilizzatore di chemsex, la testimonianza (VIDEO)

Corpi - Daniele Calzavara 23.4.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24