Downton Abbey, nel film vedremo l’orribile omofobia nel Regno Unito degli anni ’20

Robert James-Collier racconta l'evoluzione del suo Thomas Barrow in Downton Abbey - Il Film, dal 24 ottobre al cinema.

Downton Abbey, nel film vedremo l'orribile omofobia nel Regno Unito degli anni '20 - Downton Abbey - Gay.it
2 min. di lettura

Se in Italia arriverà il 24 ottobre, Downton Abbey – Il Film è uscito questo weekend nei cinema inglesi, facendo risorgere la meravigliosa e premiatissima serie di Julian Fellowes, conclusa nel 2015 dopo sei acclamate stagioni.

Tra i protagonisti tornati a Downton spicca il 42enne Robert James-Collier, celebre  Thomas Barrow che nel trailer ufficiale si concede un ballo di coppia con un altro uomo. D’altronde Barrow, come dimenticarlo, era il personaggio gay della serie (ambientata tra il 1916 e il 1925), in un periodo storico in cui l’omosessualità nel Regno Unito era semplicemente vietata. Per legge.

Intervistato dalla Press Association, James-Collier ha snocciolato dettagli sulla trama del film legati al suo Thomas, inevitabile vittima dell’omofobia di un tempo (il 1926).

È come se fosse un film nel film, quindi che cosa adorabile. Thomas vive questa piccola storiella, in disparte.

Nelle sei stagioni della serie, Thomas si innamora di diversi uomini, si sottopone a tremende ‘terapie di conversioni’ e tenta persino il suicidio, per poi andare incontro ad una sorta di redenzione, quando viene nominato capo maggiordomo della tenuta.

Si vede Thomas scoprire un mondo completamente nuovo, che è più vicino alla felicità, ma quella gioia può essere sottratta, però è indubbiamente molto emozionante il viaggio di Thomas. Viene mostrato quanto fosse difficile essere un uomo gay a quei tempi, quanto fosse orribile, quanto fosse diverso. Deve essere stato così difficile per lui, ed è per questo che le persone tifano per Thomas ora, e sicuramente lo faranno anche nel film.

Dopo sei stagioni di grande successo, che hanno regalato allo spettacolo 3 Golden Globes, 15 Emmy e 69 candidature complessive agli Emmy, Downton Abbey sbarca in sala grazie al suo creatore Julian Fellowes, ritrovando l’intero e incredibile cast originale: Hugh Bonneville, Laura Carmichael, Jim Carter, Brendan Coyle, Michelle Dockery, Kevin Doyle, Joanne Froggatt, Matthew Goode, Harry Hadden-Paton, David Haig, Geraldine James, Robert James-Collier, Simon Jones, Allen Leech, Phyllis Logan, Elizabeth McGovern, Sophie McShera, Tuppence Middleton, Stephen Campbell Moore, Lesley Nicol, Kate Phillips, Maggie Smith, Imelda Staunton e Penelope Wilton.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

American Fiction, la critica applaude lo Sterling K. Brown gay nella commedia di Cord Jefferson - American Fiction - Gay.it

American Fiction, la critica applaude lo Sterling K. Brown gay nella commedia di Cord Jefferson

Cinema - Redazione 17.1.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
David 2024, i vincitori. Trionfa Io Capitano, boom Paola Cortellesi con C'è Ancora Domani - Paola Cortellesi - Gay.it

David 2024, i vincitori. Trionfa Io Capitano, boom Paola Cortellesi con C’è Ancora Domani

Cinema - Federico Boni 4.5.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
Challengers vola al box office, è il primo film di Luca Guadagnino a conquistare gli USA - Challengers 1 - Gay.it

Challengers vola al box office, è il primo film di Luca Guadagnino a conquistare gli USA

Cinema - Redazione 29.4.24
Andrew Scott spiega perché non bisognerebbe più usare il termine “apertamente gay” (VIDEO) - 056 S 01960 - Gay.it

Andrew Scott spiega perché non bisognerebbe più usare il termine “apertamente gay” (VIDEO)

Cinema - Redazione 9.1.24