Video

Dylan O’Brien di Teen Wolf nel dramma intersessuale Ponyboi

"Non vedo l'ora che il mondo lo veda e che questo film sia un punto di svolta nella rappresentazione dell'intersessualità e dell'arte trans".

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

Dylan O'Brien di Teen Wolf nel dramma intersessuale Ponyboi - Dylan OBrien di Teen Wolf nel drama LGBTQ Ponyboi 2 - Gay.it

Storico Stiles Stilinski in Teen Wolf nonché protagonista della trilogia cinematografica The Maze Runner, Dylan O’Brien reciterà in Ponyboi, drama LGBTQI diretto da Esteban Arango.

Un viaggio di formazione di un personaggio descritto come unə “fuggitivə intersessuale” che vive nel New Jersey.

Dylan O'Brien di Teen Wolf nel dramma intersessuale Ponyboi - Dylan OBrien di Teen Wolf nel drama LGBTQ Ponyboi - Gay.it

Lavora in una lavanderia a gettoni e si dà da fare come escort. Ma dopo un misterioso incontro con l’uomo dei suoi sogni, scopre che forse è arrivata l’ora di lasciarsi alle spalle la sua squallida vita nel New Jersey“, si legge nella sinossi ufficiale. Lo/la sceneggiatore/rice River Gallo interpreterà il ruolo principale del film, con la star di Pose Indya Moore e Victoria Pedretti a completare il cast. Riprese della pellicola appena conclusa, con Gallo che ha così ufficializzato l’ultimo ciak su Instagram.

“Questa è la conclusione di PONYBOI, il mio primissimo lungometraggio che ho scritto e in cui ho recitato. Sono onoratə da tutti gli incredibili artisti che sono saliti a bordo per realizzare pienamente il mio piccolo caotico sogno dalla febbre intersessuale”. “Fare questo film è stato un vero miracolo, un atto divino. Non vedo l’ora che il mondo lo veda e che questo film sia un punto di svolta nella rappresentazione dell’intersessualità e dell’arte trans”.

Ponyboi nasce dall’omonimo cortometraggio del 2019 (da vedere in testa al post), acclamato dalla critica, che Gallo ha sempre co-diretto e scritto. In un’intervista del 2020 con la rivista Subvrt, Gallo aveva rivelato come la storia di Ponyboi prendesse forma dalla propria esperienza di crescita nel New Jersey.

“Il New Jersey è sempre stato la mia più grande musa ispiratrice, in quanto gran parte del mio trauma sull’intersessualità è radicato lì. Per la maggior parte della mia vita ho sognato di scappare dal New Jersey e da tutti i ricordi dolorosi che ho vissuto. Quando sono cresciutə e ho scoperto la mia identità intersessuale, ho iniziato ad apprezzare e ad essere gratə per ciò che quelle esperienze mi hanno insegnato. Ho coltivato un rispetto per quel paradiso autostradale e tutta l’afflizione e la solitudine che ho avuto come estraneə durante la mia adolescenza. Tuttavia, essere unə disadattatə può essere il dono più grande”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

Hai già letto
queste storie?

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
Wicked, tutto quello che c'è da sapere sul musical con Cynthia Erivo, Ariana Grande e Jonathan Bailey - Wicked - Gay.it

Wicked, tutto quello che c’è da sapere sul musical con Cynthia Erivo, Ariana Grande e Jonathan Bailey

Cinema - Redazione 13.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 23/29 ottobre tra tv generalista e streaming - film 22 ottobre 2023 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 23/29 ottobre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 23.10.23
Ghostbusters: Minaccia Glaciale, un primo amore queer nel nuovo capitolo degli Acchiappafantasmi? - Ghostbusters Minaccia Glaciale - Gay.it

Ghostbusters: Minaccia Glaciale, un primo amore queer nel nuovo capitolo degli Acchiappafantasmi?

Cinema - Federico Boni 28.3.24
David di Donatello 2024, Milena Vukotic Premio alla Carriera - Milena Vukotic Credits ph. Fiorenzo Niccoli - Gay.it

David di Donatello 2024, Milena Vukotic Premio alla Carriera

Cinema - Redazione 10.4.24
20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome - AH 20000speciediapi foto3 - Gay.it

20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome

Cinema - Federico Boni 7.12.23
I film LGBTQIA+ della settimana 4/10 dicembre tra tv generalista e streaming - I film LGBTQIA della settimana 411 dicembre tra tv generalista e streaming - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 4/10 dicembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 4.12.23
"Estranei" - All of Us Strangers al cinema, ecco perché il film queer di Andrew Haigh è un capolavoro - 003 001 S 02013 - Gay.it

“Estranei” – All of Us Strangers al cinema, ecco perché il film queer di Andrew Haigh è un capolavoro

Cinema - Federico Boni 29.2.24