Edimburgo, negozio Lush avvisa: “Non entrare se sei omotransfobico, razzista, sessista e Covid-19 positivo”

"Se mostri segni di razzismo, omofobia, sessismo o transfobia, ti consigliamo di isolarti e istruirti”. Pioggia di applausi e di insulti. C'è anche chi ha gridato al boicottaggio.

Lush contro omofobia
< 1 min. di lettura

È presto diventato virale un cartello comparso all’ingresso di un punto vendita Lush, a Edimburgo, preso di mira con  insulti omotransfobici pochi giorni prima.

“Per favore, non entrare nel nostro negozio con segni di Covid-19, razzismo, omofobia, sessismo o transfobia”, si legge da inizio agosto all’ingresso del locale, che ha diviso il web tra applausi striscianti e chi ha addirittura gridato al boicottaggio nei confronti della catena. Come se Covid-19, razzismo, omofobia, sessismo o transfobia possano definirsi elementi da ‘difendere’ con le unghie e con i denti all’interno di una società sana, civile e democratica.

“Chiunque sia passato dal nostro negozio questa mattina potrebbe aver visto che la nostra vetrina era stata presa di mira da un gruppo transfobico. Per questo motivo abbiamo una nuova grafica all’ingresso. Il nostro negozio è uno spazio per la compassione e il rispetto per tutti. Non perdoneremo né sosterremo atti di odio. Se mostri segni di Covid-19, segui le linee guida del governo per isolarti e fare il test. Se mostri segni di razzismo, omofobia, sessismo o transfobia, ti consigliamo di isolarti e istruirti”, hanno scritto i responsabili del punto vendita su Facebook, diventando immediatamente virali.

Post poi cancellato a causa dei tantissimi  insulti ricevuti, così come su Instagram, dove l’immagine qui sotto riportata è stata volutamente privata dei commenti. Il medesimo cartello è stato ripreso nelle ultime ore anche in un negozio Lush di Napoli e in tanti altri store in giro per il mondo.

https://www.instagram.com/p/CDbQpP7gXxT/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

Hai già letto
queste storie?

Due mamme, un figlio, una famiglia. Il bellissimo spot italiano - Due mamme un figlio una famiglia. Il bellissimo spot italiano - Gay.it

Due mamme, un figlio, una famiglia. Il bellissimo spot italiano

Culture - Redazione 7.3.24
lavoro lgbt diversity inclusion coppia lesbica.jpg

Lavoro, a che punto sono le aziende italiane in tema di inclusione della diversità?

News - Francesca Di Feo 29.11.23
led-corso-di-formazione-edge

LED, il corso di formazione di EDGE sull’inclusione e l’empowerment per dipendenti LGBTQIA+ e alleat*

Culture - Francesca Di Feo 5.2.24
TIM parità di genere - Lo spot di Giuseppe Tornatore

Cosa ne pensate dello spot sulla parità di genere che fa arrabbiare i Fascisti d’Italia?

Culture - Redazione Milano 4.1.24