Evelyn Hooker: la prima psicologa che dimostrò che l’omosessualità non è una malattia

Fu anche grazie a Evelyn Hooker se si iniziò a discutere se classificare l'omosessualità come malattia oppure no.

evelyn hooker
Evelyn Hooker è stata la prima psicologa a studiare l'omosessualità come normalità e non malattia mentale.
2 min. di lettura

Evelyn Hooker è nata North Platte (Nebraska) il 2 settembre 1907. Celebre psicologa, nel 1957 condusse uno studio scientifico confrontando un campione di uomini omosessuali e uno di eterosessuali. Il suo scopo era quello di capire se c’erano significative differenze in base all’orientamento sessuale.

A 113 anni dalla sua nascita, rivanghiamo oggi la sua ricerca. Evelyn Hooker è stata la prima donna a dimostrare scientificamente che l’omosessualità non è una malattia mentale, poiché non ci sono prove che una persona omosessuale sia inferiore rispetto a una etero.

Cosa prevedeva lo studio di Evelyn Hooker

Nella sua ricerca, Evelyn Hooker ha sottoposto il campione a dei test psicologici. Poi, ha consegnato i risultati a un gruppo di esperti, che in base alle sole risposte fornite dal gruppo di uomini, avrebbero dovuto dividere quelli etero da quelli omosessuali.

Ma alla fine, gli esperti non riuscirono a “capire” chi era gay e chi no. Lo studio sui test venne ripetuto più volte, da altri esperti del settore. Il risultato era sempre lo stesso: non si poteva evincere l’orientamento sessuale in base alle risposte ottenute dai test psicologici.

La scelta tra omosessualità e eterosessualità

I test di Evelyn Hooker si basavano su quello che diceva la medicina di quel tempo (anni ’50). Si parlava infatti di una scelta, ovvero la preferenza di una persona per un’altra dello stesso sesso. Questa “preferenza” era data da un problema a livello cerebrale. Per questo motivo, la scienza medica dell’epoca vedeva l’omosessualità come una malattia mentale.

Prima dello studio della psicologa americana, i ricercatori facevano studi confrontando persone omosessuali che non si accettavano e con disturbi mentali con casi non clinici. Il risultato quindi evidenziava una differenza a livello mentale, ma dato solo dai disturbi che le persone LGBT avevano indipendentemente dall’orientamento sessuale.

Cosa cambia quindi da questi test a quelli della Hooker? I soggetti omosessuali che si sottoponevano ai test avevano accettato la propria sessualità, e non dimostravano disturbi mentali pregressi. Questo fu possibile anche grazie alle amicizie della stessa psicologa e alla fiducia che riusciva a trasmettere alla comunità della sua città.

E ancora una volta, si vede come una società omofoba può portare a disturbi mentali e fisici, poiché impossibilitati a vivere liberamente la propria sessualità.

Ed è stato grazie a Evelyn Hooker se nel 1973 la American Psychiatric Association decise di cancellare l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker? - Grande Fratello 2023 - Gay.it

Grande Fratello, chi vincerà secondo i bookmaker?

News - Luca Diana 3.3.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Simone Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un'Italia accecata dall'odio, che ha perso memoria e speranza - UAF 49 0109 - Gay.it

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un’Italia accecata dall’odio, che ha perso memoria e speranza

Cinema - Federico Boni 4.3.24
Ragazzo marocchino gay trovato morto in casa di accoglienza dopo respinta della domanda di asilo

Respinta richiesta di accoglienza per omosessualità, ragazzo marocchino trovato morto

News - Redazione Milano 4.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24

Continua a leggere

Daniele Gattano

Daniele Gattano: “Più che la censura, temo l’autocensura” – intervista

Culture - Luca Diana 15.2.24
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
alan turing biografia gay

Alan Turing, finalmente una statua celebrativa al Kings College di Cambridge ma è polemica sul risultato finale

Culture - Redazione 31.1.24
Centro di Documentazione Aldo Mieli storia lgbtq storia queer

Storia Queer, che passione! È nato un nuovo centro di documentazione: intervista a Luca Locati Luciani

Culture - Alessio Ponzio 25.9.23
"L’imperatore romano Eliogabalo era una donna": affermazione e transizione di genere al museo - Le rose di Eliogabalo - Gay.it

“L’imperatore romano Eliogabalo era una donna”: affermazione e transizione di genere al museo

Culture - Redazione 23.11.23
Giorgio Bozzo, autore di Le Radici dell'Orgoglio

Quell’orgoglio che ci rende più forti: intervista con Giorgio Bozzo (che riparte con Le radici dell’orgoglio)

Culture - Riccardo Conte 4.1.24
Alessandro Magno, il docudrama Netflix sostiene la bisessualità del mitico re di Macedonia - Alessandro Magno - Gay.it

Alessandro Magno, il docudrama Netflix sostiene la bisessualità del mitico re di Macedonia

Serie Tv - Federico Boni 2.2.24
Aldo Mieli storia lgbtqia storia omosessuale omosessualità e fascismo gay.it

Aldo Mieli, pioniere della liberazione omosessuale troppo spesso dimenticato

Culture - Alessio Ponzio 19.9.23