Festival di Venezia: applausi e qualche fischio per Suspiria di Guadagnino

Buona accoglienza al Lido per il ‘remake-non remake’ dell’horror supercult di Argento. Con alcune riserve.

Festival di Venezia: applausi e qualche fischio per Suspiria di Guadagnino - suspiria - Gay.it
3 min. di lettura

È stato accolto abbastanza bene al Lido l’attesissimo Suspiria di Luca Guadagnino, remake che a quanto pare si discosta parecchio dall’originale horror cult di Dario Argento.

Alla proiezione stampa applausi e qualche fischio, dopo quella serale del pubblico al Palabiennale qualche timido clap-clap mentre ci sono stati sette minuti di applausi alla proiezione quasi contemporanea in Sala Grande, quella ufficiale con presente il folto cast in sala. La critica internazionale ne parla piuttosto bene, con qualche riserva: Peter Bradshaw del Guardian parla di “momenti intelligenti di paura e brividi subliminali d’inquietudine, le sequenze di danza sono buone e di certo Guadagnino non potrebbe essere nient’altro che un cineasta intelligente. Ma è un film bizzarramente privo di passione”; Variety critica la supponenza che ‘dimentica di spaventare’ ma ne parla abbastanza positivamente; Indiewire usa la stravagante definizione seguente: “un film di rara e libera follia”.

Festival di Venezia: applausi e qualche fischio per Suspiria di Guadagnino - Suspiria cast - Gay.itAnche la critica nostrana, solitamente abituata a stroncare i passaggi di Guadagnino al Lido, è benevola. Andrea Chimento sul Sole24Ore parla di film “coraggioso e appassionante” nonostante “qualche passaggio nella sceneggiatura possa apparire più macchinoso di altri”. Lo definisce inoltre “un progetto riuscito e coinvolgente, anche per merito di un montaggio perfettamente calibrato e delle splendide musiche di Thom Yorke”. L’Huffington Post, a nome di Teresa Marchesi, sostiene che Suspiria “evoca le giustiziere di #MeToo e l’utopia di donne superpotenti” col merito di “inventare radici e ragioni storiche per l’orrore, i sabba la setta muliebre. Per il regista sono i fantasmi del nazismo che gravano sulla Berlino del 1977, divisa dal muro, lacerata dalla rivolta giovanile” (una delle differenze con l’originale è infatti il cambio di location: non più Friburgo ma Berlino).

Festival di Venezia: applausi e qualche fischio per Suspiria di Guadagnino - Suspiria cast 3 - Gay.itFilm.it parla di “opera complessa e affascinante, in cui il mood sostituisce la paura vera, e che sa tenere alta la tensione e ingaggiare lo spettatore per due ore e mezza, senza sosta. Parte del merito va certamente a Tilda Swinton (in più ruoli), Dakota Johnson, Mia Goth e il resto del cast. Ma è la messa in scena, più della recitazione o della scrittura, a contare qui. Nel finale, Guadagnino perde leggermente quel controllo assoluto che aveva mantenuto fino a quel punto, barattando le suggestioni con un roboante spargimento di sangue ed effetti visivi. Sfiorando un po’ il ridicolo. Ma i minuti conclusivi ci ripagano”.

Festival di Venezia: applausi e qualche fischio per Suspiria di Guadagnino - Suspiria cast 2 - Gay.itGuadagnino ha dichiarato di essersi ispirato a Fassbinder per la realizzazione di Suspiria: “Fassbinder mi ha influenzato in questo film al 100%. Le sue donne tormentate, mai risolte, ma mai schiacciate, mai sconfitte mi hanno ispirato”.

Non sarei qui se non fosse per Dario – continua il regista palermitano – Suspiria ha segnato il mio immaginario da sempre. Non tematizzo mai i film che faccio mentre li faccio, i film parlano in maniera indipendente. Suspiria è certamente un film sul terribile nel femminile e sui rapporti interpersonali“.

Suspiria di Luca Guadagnino dovrebbe uscire per Videa entro l’anno.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
Bridgerton 3 conferma la prima storia d'amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER) - BRIDGERTON 305 Unit 03509R - Gay.it

Bridgerton 3 conferma la prima storia d’amore queer con il bacio tanto atteso, ecco chi coinvolge (SPOILER)

Serie Tv - Redazione 14.6.24
Roma Pride, treno arcobaleno sotto attacco: "È rainbow washing", ma è davvero così? Abbiamo indagato - Roma ecco il primo treno metro rainbow con i colori della Pride Progress VIDEO 2 - Gay.it

Roma Pride, treno arcobaleno sotto attacco: “È rainbow washing”, ma è davvero così? Abbiamo indagato

News - Francesca Di Feo 14.6.24

Hai già letto
queste storie?

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
Claire Foy in 'All Of Us Strangers' (2023)

Claire Foy manda un messaggio importante ai genitori con figli LGBTQIA+

Cinema - Redazione Milano 26.1.24
Lily Gladstone in Killers of the Flower Moon (2023)

Lily Gladstone vuole decolonizzare il suo genere

Cinema - Redazione Milano 2.1.24
Andrew Scott spiega perché non bisognerebbe più usare il termine “apertamente gay” (VIDEO) - 056 S 01960 - Gay.it

Andrew Scott spiega perché non bisognerebbe più usare il termine “apertamente gay” (VIDEO)

Cinema - Redazione 9.1.24
Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24
Oscar 2024, Pedro Almodovar punta ad un altro trionfo con Strange Way of Life - Strange Way of Life ecco Manu Rios nel Brokeback Mountain di Pedro Almodovar - Gay.it

Oscar 2024, Pedro Almodovar punta ad un altro trionfo con Strange Way of Life

Cinema - Federico Boni 22.12.23
Inside Out 2, la protagonista Riley è queer? Video - Inside Out 2 - Gay.it

Inside Out 2, la protagonista Riley è queer? Video

Cinema - Redazione 11.3.24