George Michael santo, con popper e canna: il ritratto street art creato a Sidney

“Ora lui è l’angelo dei gay”.

Facebook Twitter Messenger Whatsapp

Un grande ritratto di George Michael è stato creato nelle scorse ore a Sydney, in Australia. La popstar, scomparsa a 53 anni lo scorso Natale, aveva una casa a Sydney e un grande seguito di fan.

Il murales rappresenta il cantante nelle vesti di “patrono dei parchi di notte”, con una stola arcobaleno, una grande canna di marijuana in mano e una boccetta di popper.

Un inno alla libertà e contro il pregiudizio, realizzato con la volontà di avere un luogo fisico, una presenza concreta a disposizione per i fan e gli attivisti australiani. Il ritratto è opera dell’artista Scott Marsh, che ha realizzato il murales col supporto del duo locale, Stereogamous. Il duo ha commentato:

“Avevamo bisogno di un tributo fisico dove le persone LGBT potessero riunirsi per celebrare il loro rispetto senza limitazioni dogmatiche. Questo è un ritratto amorevole e spirituale. L’idea di un San George è appropriata. Dopotutto ora lui è un angelo dei gay.

 

 

Ti suggeriamo anche  Coppia gay cacciata da autista UBER per un bacio sulla fronte - video
Omofobia

Pillon, interrogazione parlamentare in difesa dell’avvocatessa che aveva detto “i gay sono malati”

Persino il consiglio dell’ordine degli avvocati di Mantova aveva preso le distanze dalla donna, che aveva scritto sui social "l’omosessualità è un disturbo psichiatrico e che chi ne è affetto non può lavorare a contatto con i minori, altrimenti questi disturbati trasmetteranno il disturbo nelle scuole".

di Federico Boni