Gesù gay, Bolsonaro convoca Netflix in Parlamento: la repliche degli autori alle polemiche

Delirio in Brasile per il film con Gesù gay. Persino il Governo chiede spiegazioni a Netflix.

gesù gay molotov censura The First Temptation of Christ
A un anno da The First Temptation of Christ.
2 min. di lettura

Il Brasile ha dichiarato guerra alla commedia “La prima tentazione di Cristo“, che vede Gesù gay, adottato, che presenta il proprio ragazzo alla famiglia. Le critiche si sono subito sollevate, in Brasile come anche in Italia. Ma è il Paese di Jair Bolsonaro ad averla presa molto seriamente, fino a richiamare i rappresentanti di Netflix, per un incontro alla Camera dei Deputati brasiliana. E’ stato il deputato Julio Cesar, titolare della Commissione di scienza, tecnologia e comunicazioni, a inviare l’invito.

Tutto il Brasile (o gran parte) sembra sostenere la decisione di eliminare da Netflix il film. Sono già 1,7 milioni di persone che hanno firmato la petizione, mentre nel Paese Netflix rischia una multa e un anno di carcere per il reato di villipendio. Anche Toni Brandi e Jacopo Coghe, rispettivamente presidente e vice di ProVita & Famiglia, se la prende con la piattaforma e la pellicola del gruppo “Porta dos Fundos“:

Discriminatorio e blasfemo. Questa volta Netflix, la nota piattaforma di streaming video, ha superato il limite della decenza. In Brasile ha lanciato il film blasfemo “A primeira tentação de Cristo” dove Gesù viene raffigurato in versione omosessuale, con un fidanzato, e dove non ha nessuna intenzione di dedicarsi alla sua missione di diffondere la Parola di Dio.

Sono già un centinaio di migliaia di persone ad aver disdetto l’abbonamento alla piattaforma streaming.

La risposta del gruppo a chi critica un Gesù gay

Gli unici a essere critici dovrebbe essere la comunità LGBT, perché l’omosessuale è visto come il male, seppur in formato comico. Questo è quello che pensa Fábio Porchat, uno dei componenti del gruppo “Porta dos Fundos” e che interpreta Orlando (il fidanzato di Gesù).

A Variety, ha spiegato:

Non incita alla violenza, non stiamo dicendo che le persone non dovrebbero credere in Dio. Netflix non ci ha detto niente del tipo: “Forse dovremmo togliere il film”. Supportano la libertà di parola. 

E secondo lui le critiche riguardano il fatto di un Gesù gay:

Per alcuni cattolici qui in Brasile, va bene se Gesù sia un cattivo ragazzo, usi droghe: non è un problema. Il problema è che è gay. No, non può essere gay. Ed è interessante perché Gesù è tutto. Dio è bianco e nero, gay e etero. Dio è tutto. È più omofobo essere insultato da un Gesù gay che renderlo speciale. 

Se qualcuno dovesse arrabbiarsi, quella dovrebbe essere la comunità LGBT:

Dovrebbe essere la comunità gay perché un personaggio gay si rivela essere il diavolo. Ma la comunità gay ci ama! Lo spettacolo è quasi una fiaba cristiana: Gesù affronta coraggiosamente il Diavolo e poi sceglie di seguire Dio, accettando di essere suo figlio, Gesù Cristo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 19.12.19 - 17:39

Ecco che i cristiani hanno usato la paura verso il terrorismo islamico per riportare l'occidente, passo dopo passo, verso il fondamentalismo cristiano.

Trending

Temptation Island 2024

Temptation Island, Raffaella Mennoia svela alcuni retroscena del docu-reality di Canale 5

Culture - Luca Diana 11.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Angelica Schiatti e Morgan

“Insulti, minacce e revenge porn”: la vicenda tra Angelica e Morgan, Calcutta attacca Warner, terremoto nel mondo della musica

Musica - Emanuele Corbo 10.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24

Leggere fa bene

Madonna a Rio, tutti i numeri del concerto evento. 150.000 turisti e 55 milioni di euro per l'economia della città - Madonna - Gay.it

Madonna a Rio, tutti i numeri del concerto evento. 150.000 turisti e 55 milioni di euro per l’economia della città

Musica - Redazione 7.5.24
Madonna sbarca in Brasile e diventa cittadina onoraria di Rio de Janeiro - Madonna 2 - Gay.it

Madonna sbarca in Brasile e diventa cittadina onoraria di Rio de Janeiro

Musica - Redazione 4.5.24
Henrique Honorato, chi è il pallavolista brasiliano che ha giocato con la maglia Progress Pride durante il Pride Month (VIDEO) - Henrique Honorato - Gay.it

Henrique Honorato, chi è il pallavolista brasiliano che ha giocato con la maglia Progress Pride durante il Pride Month (VIDEO)

Corpi - Redazione 4.7.24
Madonna gratis a Rio de Janeiro, è ufficiale il concerto evento - Madonna a Rio - Gay.it

Madonna gratis a Rio de Janeiro, è ufficiale il concerto evento

Musica - Redazione 26.3.24
Laura Pausini, concerto in Brasile con la bandiera Progress Pride sul palco - laura pausini 2 scaled 1 - Gay.it

Laura Pausini, concerto in Brasile con la bandiera Progress Pride sul palco

Musica - Redazione 5.3.24