Il sesso esplicitamente naïf di Xavier

Ospitata a Milano la personale dell'artista francese Xavier Giquel. Eroticamente disinibite e artisticamente barocche, le tavole hanno potuto essere ammirate senza censure.

Il sesso esplicitamente naïf di Xavier - Gay.it
3 min. di lettura

Il sesso esplicitamente naïf di Xavier - Gay.it

Ultimamente si sta parlando molto di "arte gay", per via della mostra milanese che è stata annullata fra mille polemiche. E’ incredibile come si possa parlare tanto di una mostra che di fatto non c’è stata, mentre si ignorano del tutto le mostre che sono state allestite senza problemi, per giunta nella stessa città. E’ stato questo il caso della mostra personale di Xavier Gicquel, che ha tenuto banco per tutto il mese di giugno presso la galleria della libreria Babele di Milano. Ovviamente si è trattato di una mostra più modesta e meno pretenziosa di quella tanto pavoneggiata in questi giorni, tuttavia non ha subito alcuna censura nonostante i suoi alti contenuti erotici, confermando per l’ennesima volta che la storica libreria milanese è una delle poche "zone franche" per l’arte omoerotica in Italia. Ma chi è Xavier Gicquel?

L’artista parigino è nato nel 1965, e dopo essere stato illustratore di moda per Nina Ricci e Pierre Balmain si è specializzato, dal 1997,

Il sesso esplicitamente naïf di Xavier - Gay.it

in illustrazioni omoerotiche, lavorando per varie riviste francesi e non (Honcho, Illico, Plan K, Projet X, ecc). La prima cosa che balza agli occhi, soprattutto vedendo i suoi disegni dal vivo, è il loro grande formato e l’uso certosino dei pastelli, una tecnica decisamente insolita nel mondo dell’illustrazione gay. La seconda cosa che non si può fare ameno di notare è la cura quasi barocca dei dettagli, che conferiscono un’impronta decisamente personale ad ogni sua opera. I disinibiti maschi di Xavier sono tutti estremamente virili, muscolosi e spesso villosi, e hanno ben poco a che spartire con la bellezza patinata e quasi plastificata di un certo immaginario gay.

Ammiccanti, sprezzanti e iperdotati, molte volte vengono ritratti

Il sesso esplicitamente naïf di Xavier - Gay.it

mentre appagano le loro libidini in maniera lussuriosa, mettendo in bella vista il loro sfintere dilatato, i loro tatuaggi e la loro voglia di godere del proprio corpo. Lo stile semplice, quasi ingenuo, dell’artista non fa altro che mettere in risalto le situazioni in cui si cimentano i suoi soggetti, conferendo ai suoi lavori un fascino molto particolare. A quanti si fossero persi la mostra di Xavier a Milano ricordiamo che l’editore Gmunder gli ha dedicato un libro – dal titolo "Rough N’Queeny" – che raccoglie i suoi lavori e offre una panoramica abbastanza esauriente della sua arte, decisamente naif e al tempo stesso estremamente provocante. L’altra mostra milanese, così blasonata, è stata annullata per molto meno e questo offre diversi spunti di riflessione.

Un’opera d’arte è solo una rappresentazione della realtà, e a conti fatti rimane pur sempre un insieme di colori stesi su carta (o altra superficie). Se questi colori emozionano, eccitano o disturbano

Il sesso esplicitamente naïf di Xavier - Gay.it

allora si può dire che l’opera d’arte ha raggiunto il suo scopo. Generalmente l’arte viene censurata proprio laddove si vuole impedire alle persone di provare emozioni intense e "scomode", facendole riflettere su ciò che le turba, per paura che questo possa minare l’ordine costituito e i rapporti di potere (spesso ingiusti) che ne derivano. Meditate, gente, meditate… 

Il sito di Xavier è https://www.xaviergicquel.com/

Abbiamo parlato di: 
Titolo: "ROUGH N’QUEENY" 
Autore: Xavier Gicquel Editore: Bruno Gmunder Costo: 24,00 € Reperibile nelle librerie gay e nei migliori bookshop online.

di Valeriano Elfodiluce

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
JD Vance vice Donald Trump

Chi è JD Vance, vice di Trump, estremista anti-LGBTI e anti-aborto, è contro matrimonio egualitario e affermazione di genere dei minori

News - Redazione Milano 16.7.24
tormentoni queer dal 2000 al 2023

Tormentoni queer, dal 2000 al 2023 le canzoni che hanno reso indimenticabili le nostre estati

Musica - Emanuele Corbo 15.7.24
Shannen Doherty Addio

Addio Shannen Doherty, sempre al fianco dei fragili, in bilico tra forza e vulnerabilità

Serie Tv - Mandalina Di Biase 15.7.24
Mahmood Ra Ta Ta

Mahmood vola a Orosei e balla con i cugini il nuovo singolo “Ra Ta Ta” – video

Musica - Luca Diana 15.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

Hai già letto
queste storie?

lecco pride 2024, il 22 giugno a Lecco, segui le pagine social

Lecco Pride 2024: il 22 giugno

News - Gio Arcuri 1.6.24
boy-scouts-of-america-nome-gender-neutral

I “Boy Scout” cambieranno nome per essere gender neutral

News - Francesca Di Feo 9.5.24
brianza pride 2024, 21 settembre a seregno

Torna Rete Brianza Pride: sabato 21 settembre a Seregno

News - Redazione 24.6.24
Safffo, a Roma la 3a edizione del Festival che promuove l’espressione artistica LGBTQIA+ indipendente - SAFFFO 2024 - Gay.it

Safffo, a Roma la 3a edizione del Festival che promuove l’espressione artistica LGBTQIA+ indipendente

Culture - Redazione 15.5.24
Giorgio Ramondetta nudo

Giorgio Ramondetta nudo per il nuovo calendario di Yummy Magazine: guarda la cover

Corpi - Luca Diana 4.7.24
Mahmood Matteo Salvini

Salvini di nuovo contro Mahmood, la Lega si oppone al premio Rosa Camuna

Musica - Mandalina Di Biase 24.4.24
lodi pride 2024, sabato 22 giugno

“Vogliamo rivendicare lo spazio che quotidianamente viene negato alle persone queer”, Lodi Pride 2024, sabato 22 giugno – INTERVISTA

News - Gio Arcuri 19.6.24
pavia pride 2024, sabato 1 giugno

Pavia Pride 2024: sabato 1° giugno

News - Redazione 4.4.24