Maryann Durmer a Elliot Page: “in quanto nonna di una 22enne trans, grazie per aver fatto coming out”

La 75enne ha poi scritto alla nipote: "grazie per avermi insegnato il valore del vivere una vita autentica. Sappi che c'è una cosa non cambierà mai: ti amo".

elliot page
Elliot Page ha rilasciato le sue prime interviste dopo il coming out.
2 min. di lettura

A che servono i coming out“, molti ancora oggi si chiedono. Scelleratamente. Perché un coming out da parte di un personaggio famoso comporta visibilità, rappresentanza, educa, infonde coraggio, tende una mano ai più giovani e timorosi, fa capire loro che non solo soli e ai genitore come comportarsi. Nell’ultimo anno ne abbiamo contati 51, 5 dei quali in arrivo dallo show business italico, ma il più rumoroso, chiacchierato, inaspettato e forse importante è arrivato poche settimane fa, ad opera di Elliot Page. Volto di Juno e The Umbrella Academy, l’attore ha chiesto tempo e rispetto, nonché l’utilizzo di determinati pronomi, raccogliendo unanimi consensi e gli immancabili hater.

Tra i tanti che hanno applaudito Elliot spicca una nonna di 75 anni, Maryann Durmer, che ha scritto una lettera di proprio pugno all’Huffington Post, intitolata “A Love Letter To My Granddaughter (Who I Knew As My Grandson Until 5 Weeks Ago)”. La dolce nonna, che si definisce una “donna bianca ed eterosessuale cisgender cresciuta in una casa autoritaria“, ha voluto pubblicamente ringraziare Page, per “aver usato la tua fama e visibilità per aiutare altre persone”.

In quanto nonna di una giovane donna transgender, sono grata che tu l’abbia fatto“, ha scritto Maryann nel pezzo pubblicato il giorno di Natale, ovvero cinque mesi dopo il coming out della nipote 22enne come ragazza trans.

“Quando ho letto la notizia le ho mandato un messaggio: “Ho parlato con tuo padre ieri sera. Sono così felice che tu sia uscita, io ti sostengo al 100%. Volevo solo dirti che ti amo. Se c’è qualcosa che posso fare per aiutarti, sono qui“.

Dopo aver ammesso di aver passato gli ultimi sei mesi a chiedersi se sua nipote fosse in transizione, la nonna vuole ora capire solo e soltanto “le persone che sono diverse da me”.

Come molti altri, ho capito che la religione mi ha incasinato la vita, che avevo bisogno di ripensare ai miei pregiudizi e alla mia comprensione della sessualità e del genere. Forse, in alcuni casi, capire una persona transgender è più facile per un non familiare. Non ci sono legami emotivi e nessuna storia con quella persona a cui guardare indietro e da ricordare. Ma quando è tua nipote ad essere transgender, è complicato. Temo di poter fare o dire qualcosa di sbagliato, per errore. Pronunciare un nuovo nome dopo aver conosciuto una persona per più di 20 anni non è facile. Non si tratta solo di cambiare mia nipote. È che non esiste un manuale su “come fare”. Tutto quello che so è che amo mia nipote.

La nonna 75enne ha passato gli ultimi mesi ad informarsi, a leggere libri, riviste, saggi dedicate alle persone transgender, per comprendere più a fondo sua nipote. “Questa nuova conoscenza mi aiuta a sostenerla. Mi impegno a fare tutto il possibile per abbracciarla come la bellissima giovane donna che è (incluso chiederle scusa, se commetto degli errori) e voglio imparare il più possibile per aiutare tutta la nostra famiglia a rendere più facile questa transizione. Dopo tutto, il ruolo di una matriarca non dovrebbe essere sottovalutato“.

Nonna Durmer, che ha frequentato “12 anni di scuola cattolica in un quartiere bianco della classe media del Bronx”, dice di aver pregato per la nipote, affinché sia protetta “dall’odio e dall’intolleranza“, in modo da poter vivere appieno il propro io.

A mia nipote dico, grazie per avermi insegnato il valore del vivere una vita autentica. Sono orgoglioso di essere tua nonna. E mentre i miei pensieri e il mio cuore mutano per abbracciare questa nuovo te, sappi che c’è una cosa non cambierà mai: ti amo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24

Hai già letto
queste storie?

Trace Lysette in MONICA (2022)

Independent Spirit Awards 2023, pioggia di nomination LGBTQIA+. Trace Lysette candidata come miglior attrice

Cinema - Redazione Milano 6.12.23
stati-uniti-carolina-del-sud-terapie-affermative-minori

Stati Uniti, la Carolina del Sud diventa il 25° stato USA a bandire le terapie affermative per l* minori trans

News - Francesca Di Feo 23.5.24
"Orlando, my biographie politique", il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d'Italia - Orlando my biographie politique 2 - Gay.it

“Orlando, my biographie politique”, il manifesto trans di Paul B. Preciado arriva nei cinema d’Italia

Cinema - Redazione 15.3.24
@spartaco._

Il mondo gamer raccontato da Jessica G. Senesi: tra autoironia e inclusività

News - Riccardo Conte 1.2.24
Triptorelina, il testo integrale della relazione sull'ispezione al Centro per le terapie affermative del Careggi di Firenze

Triptorelina, il Governo ottiene l’approccio patologizzante, cosa dice il testo integrale

Corpi - Francesca Di Feo 16.4.24
Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD". E a Vannacci dice che... - Monica J. Romano - Gay.it

Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD”. E a Vannacci dice che…

News - Federico Boni 8.5.24
nava mau baby reindeer

Nava Mau: chi è l’attrice trans* di Baby Reindeer che interpreta il ruolo di Teri

News - Gio Arcuri 26.4.24
Castel Volturno: gruppo di donne trans schiavizzava e sfruttava altre ragazze trans

Un gruppo di donne trans schiavizzava altre ragazze trans: 11 arresti

News - Francesca Di Feo 28.3.24