Mussulmani omosessuali: a Toronto la moschea LGBT più grande al mondo

Uno spazio per tutti i gay mussulmani.

mussulmani omosessuali
2 min. di lettura

El-Farouk Khaki è imam e fondatore della Toronto Unity Mosque, uno spazio dove tutti i mussulmani omosessuali possono pregare liberamente.

Dal 2009, tutti i credenti mussulmani di Toronto hanno uno spazio dove pregare. Alcuni religiosi più conservatori non vedono questa moschea come un vero luogo di culto, essendo l’omosessualità quasi non tollerata. Ma l’obiettivo di El-Farouk è proprio questo: un posto dove tutti possono pregare, indipendentemente dall’orientamento sessuale. Oltre a questa, ci sono altre moschee LGBT+ negli Stati Uniti, ma quella di Toronto è la più grande e famosa, dove è disponibile anche un live stream per quei mussulmani omosessuali che per paura e per la distanza non possono recarsi fisicamente nel luogo di culto.

Una comunità che va dalle 20 alla 50 persone, e che ogni venerdì si ritrova per pregare.

La vita difficile dei mussulmani omosessuali

Nei Paesi dove la religione principale è quella mussulmana, un omosessuale non ha vita facile, soprattutto se decide di fare coming out. Per questo motivo le persone LGBT mussulmane o tengono nascosto il loro orientamento, oppure cambiano Paese, trasferendosi in città più aperte, dove poter finalmente essere quello che sono.

È quello che ha fatto El-Farouk Khaki. A 13 anni ha scoperto di provare attrazione per i maschi, ma pensava che fosse solo una fase passeggera, che sarebbe passata naturalmente oppure pensava di poter essere bisessuale, e in quel caso avrebbe potuto vivere cercando di reprimere l’orientamento non accettato. Col passare degli anni però ha capito di essere proprio gay e a 16 anni ha deciso di dirlo ai suoi genitori, i quali dopotutto l’hanno presa bene. All’inizio, per po’, gli hanno ripetuto che sarebbe passata e che con l’aiuto di Allah sarebbe diventato eterosessuale, poi hanno accettato la situazione, anche se il padre spera sempre che qualcosa cambi.

Oltre all’accettazione di se stesso e da parte della propria famiglia, El-Farouk era più preoccupato per la vergogna che avrebbe dato al padre se la notizia della sua omosessualità si fosse sparsa tra i concittadini, essendo il padre un personaggio importante della città. Più che la paura di non essere accettato come omosessuale, c’era la paura di deludere i propri genitori o di metterli in difficoltàE a rendere ancora più complicata la relazione con i propri cari, c’è stata la morte del suo primo ragazzo, avvenuta nel 2004 dopo aver contratto l’HIV.

Anche per questo, l’imam ha deciso di fondare la Toronto Unity Mosque, la prima moschea LGBT+ che ha lo scopo di accogliere tutti i mussulmani omosessuali che non sarebbero accettai negli altri luoghi di culto. Un posto, insomma, dove pregare senza dover nascondersi per quello che si è realmente. 

Credits: Queerty

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert - OFF Les Tortues Turtles 02 - Gay.it

Lovers 2024, i vincitori. Trionfa la coppia di pensionati in crisi di Les Tortues di David Lambert

Cinema - Redazione 21.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24

Hai già letto
queste storie?

stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: "Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico "a ciascuno si dia il suo"" - Marco Tarquinio - Gay.it

Europee 2024, il Pd e Tarquinio. Lui insiste: “Il DDL Zan non mi piace, sulle unioni civili dico “a ciascuno si dia il suo””

News - Federico Boni 5.4.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Main art da Mediterranea Inferno di Eyeguys Lorenzo Redaelli e Santa Ragione, videogioco gay LGBRQIA+ vincitore ai premi Independent Game Festival Awards

Il videogioco LGBTQIA+ italiano Mediterranea Inferno vince uno dei più importanti premi del settore

News - Matteo Lupetti 25.3.24
donne-lesbiche-guadagnano-di-piu

Le lesbiche guadagnano di più delle donne etero a causa degli uomini

News - Francesca Di Feo 10.1.24
giugno 2021

Trento, violenza omofoba. Due giovani aggrediti e minacciati con un coltello

News - Redazione 3.11.23
francesca pascale politica libero

Francesca Pascale scende in politica, voci di una possibile candidatura

News - Redazione Milano 20.11.23
brunei-pena-di-morte-omosessualita

Il Brunei minaccia di lapidare gli omosessuali dal 2019, mentre il mondo celebra il matrimonio tra i suoi Reali

News - Francesca Di Feo 30.1.24