Le nove cose da sapere su Beppe Convertini

Il purosangue di Martina Franca. Dagli esordi ne 'Il passerotto' al titolo di 'primo italiano a utilizzare il Green Pass'. Nove tappe di un'irresistibile ascesa.

Le nove cose da sapere su Beppe Convertini - BrowserPreview tmp 1 - Gay.it
4 min. di lettura

È diventato di fatto uno dei volti che più facilmente si possono incontrare su Rai 1, facendo zapping tra una rete e l’altra. Classe 1971, Beppe Convertini ha saputo conquistarsi negli anni sempre maggiore spazio in televisione, spaziando dalla commerciale al servizio pubblico, saltando tra infotainment, televendite e trasmissioni naturalistiche. Ora al timone di Uno Weekend e di Azzurro, Storie di Mare su Rai 1, in attesa di tornare in onda con Linea Verde – indiscrezioni sostengono che otterrà la conduzione in solitaria dello storico programma sul territorio italiano -, Beppe Convertini spadroneggia sulle frequenze dell’Ammiraglia. Ecco le nove cose da sapere su di lui.

1) Il debutto ne “Il passerotto” a teatro con Leopoldo Mastelloni

Dopo aver lasciato la propria terra natia, la Puglia, in vista degli studi a Torino, alla fine degli anni Ottanta Beppe Convertini porta in alto l’orgoglio tricolore sulle passerelle di mezzo mondo, sfilando per i grandi nomi del Made In Italy. Al grido di nemo propheta in patria, un Beppe Convertini poco più che ventenne esordisce poi in teatro a Taormina nello spettacolo Il passerotto, insieme all’attore Leopoldo Mastelloni. Nella pièce interpreta Théo Sarapo, ultimo compagno di Édith Piaf.

2) Il debutto al cinema nel 1994 con “Belle al bar”

Prima del debutto sul palco teatrale, Beppe Convertini si concede alle telecamere del grande schermo, partecipando al film diretto da Alessandro Benvenuti Belle al bar. Nella pellicola del 1994, vincitrice del Nastro d’argento come Miglior soggetto, Beppe Convertini collabora con Eva Robin’s e l’attrice spagnola Assumpta Serna. Un piccolo ruolo in vista della ricca carriera cinematografica, che figura titoli come Baci salati (2012) e Mi rifaccio il trullo (2016).

3) Il “Purosangue di Martina Franca”

Beppe Convertini è nato il 20 luglio 1971 a Martina Franca, comune della provincia di Taranto, dove muove i primi passi nel mondo dell’intrattenimento, partecipando al Festival della Valle D’Itria. Orgoglioso delle sue origini, Beppe Convertini viene spesso menzionato come il “Purosangue di Martina Franca“. Un epiteto zoologico che ben si sposa con quelli tradizionali della storia dello spettacolo italiano, fra l’Aquila di Ligonchio e la Tigre di Cremona. Il conduttore è stato accolto con questo titolo anche nella prima puntata de La Vita in Diretta Estate, programma presentato dall’artista nel 2019, in coppia con la giornalista Lisa Marzoli.

4) La carriera televisiva

Nello stesso anno del debutto al cinema, anche l’esordio in televisione. Chi ricorda Beppe Convertini al Festivalbar nel 1994, con Amadeus e Federica Panicucci? L’anno successivo, senza allontanarsi dallo spettacolo musicale, la conduzione di Canzone d’autore su Rai 1. Dopo aver lavorato come inviato per Silvana Giacobini su Chi c’è… c’è, l’esperienza di Estate sul 2 con Maria Teresa Ruta nel 2004. Poi una lunga pausa, in cui Beppe Convertini si dedica ad alcune ospitate televisive e a programmi non di tiratura nazionale. Il ritorno nel 2017, con L’Italia in vetrina su Sky Uno, poi l’arrivo in Rai con i programmi che esplorano la realtà eno-gastronomica italiana e i contenitori mattutini. Ultima fatica Azzurro, Storie di Mare, che lo spinge tra le acque italiane, alla scoperta dei piaceri delle località marittime italiane più belle.

5) Attore di prim’ordine: la popolarità con Vivere

Oltre ai titoli già menzionati, quelli che hanno segnato il suo esordio in cast teatrali e cinematografici, possiamo ricordare altre esperienze sul set di Beppe Convertini. Grande popolarità la ottiene fra il 2001 e il 2003, quando partecipa alle riprese della soap opera di Canale 5 VivereUn cameraman, Giulio Stocchi, compagno di una delle protagoniste storiche della serie, Sara Ricci, e spalla di Edoardo Costa. “Il lavoro dell’attore è molto affascinante e ti permette di entrare in un mondo totalmente diverso dal tuo”, raccontava alla stampa dell’epoca.

6) Il Più Bello d’Italia nel 1993

Come spesso avveniva negli anni scorsi per chi voleva muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo, Beppe Convertini ha preso parte anche ad alcuni concorsi di bellezza. Oggi ci sono i social network, ieri Il Più Bello D’Italia, titolo che il conduttore conquistò nel 1993. Un traguardo che sin da tempi non sospetti ha in qualche modo rinnegato. “Non lo inserisco nel curriculum perché non un lavoro vincere un concorso di bellezza”, diceva agli inizi del 2000, mentre più recentemente ha aggiunto, in un’intervista a Vanity Fair:

Non meritavo di vincere quel concorso, credo che la bellezza possa essere importante al primo impatto ma che, poi, è necessario scoprire la bellezza interiore, il bagaglio di esperienze e di cultura che racchiudi nella tua persona. Contano molte altre cose, tipo i valori che mi sono stati tramandati dalla mia famiglia e dalla mia terra.

 

7) Il primo ad usare il Green Pass

Stando a quanto riporta la stampa nazionale, Beppe Convertini sarebbe stato il primo italiano ad utilizzare il Green Pass per accedere ad un locale del centro storico della sua città natale, appunto Martina Franca. Ripreso da una troupe, in vista della messa in onda in uno dei suoi programmi, il conduttore è stato fotografato all’entrata di un bar, dove ha messo la prova una commerciante, alle prese con i controlli per limitare i contagi da Covid-19 all’interno dei locali al chiuso. Tutto rigorosamente alla mezzanotte di venerdì 6 agosto 2021.

8) La critica e le repliche

Per via del suo stile di conduzione, Beppe Convertini è spesso al centro degli strali della critica, tanto più ora che le trasmissioni da lui condotta si moltiplicano a vista d’occhio. “Campione di gobbo” lo etichetta Beatrice Dondi sulle colonne de L’Espresso, alludendo ad una nuova disciplina olimpica tutta catodica. In effetti, soprattutto negli ultimi giorni, lo showman è stato protagonista di diverse gaffe a Uno Weekend, da quella che ha coinvolto il neo-campione di taekwondo Vito dell’Aquila e il nonno scomparso (“come sta nonno?”, la domanda allo sportivo, dopo aver parlato della sua morte pochi secondi prima), al nome del cane di Rita Dalla Chiesa. “Penso che tutto quello che sia costruttivo vada sempre accettato ma, per il resto, non sono una persona che dà adito e che risponde“, aveva detto lo scorso anno a Vanity Fair in relazione agli attacchi dei critici.

9) L’outing nel 2008 e la replica

“Beppe Convertini è gay, sta con me da 5 anni”, l’outing protagonista dei gossip estivi del 2008 ai danni del conduttore da parte del cantante lirico Giovanni Cavaretta. Sono trascorsi quasi quindici anni da quelle dichiarazioni, che ancora oggi fanno parlare e alimentano i pettegolezzi sulla vita privata di Beppe Convertini, che non ha mai discusso pubblicamente del proprio orientamento sessuale. Alla domanda del settimanale Diva e Donna sulla presunta storia d’amore con il cantante, nel 2019 il conduttore replicò con una frase netta, con lo scopo di mettere un punto ai gossip:

Di questo non voglio parlare. Posso solo dirti che l’amore non distingue, non discrimina, insegue le sue leggi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear - Scaled Image 43 - Gay.it

Queen Lear, arriva una serie sulla vita di Amanda Lear

Serie Tv - Redazione 8.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Temptation Island 2024

Temptation Island, Raffaella Mennoia svela alcuni retroscena del docu-reality di Canale 5

Culture - Luca Diana 11.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24

Leggere fa bene

Beatrice Luzzi, Grande Fratello

Perché Beatrice Luzzi dovrebbe vincere il Grande Fratello? Le nostre pagelle

Culture - Luca Diana 7.3.24
Sugo-Gate a Belve, Antonella Clerici fa il nome di Ligabue che smentisce: "Mai detta una cosa del genere" (VIDEO) - Sugo Gate a Belve Antonella Clerici fa il nome di Ligabue che smentisce - Gay.it

Sugo-Gate a Belve, Antonella Clerici fa il nome di Ligabue che smentisce: “Mai detta una cosa del genere” (VIDEO)

Culture - Redazione 24.4.24
Carlotta D'Amico e Erika Colaianni, Io Canto Family

“Io canto Family” celebra l’amore tra due donne: la storia di Erika e Manuela

Culture - Luca Diana 22.5.24
Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana - Baby Reindeer - Gay.it

Fenomeno Baby Reindeer, è boom Netflix. +65% di spettatori in una settimana

News - Redazione 2.5.24
Giovanni Tesse

Giovanni Tesse, dopo Amici 23 in arrivo un nuovo programma tv: di cosa si tratta?

Culture - Luca Diana 12.6.24
Marco Mengoni, sanremo 2024

Sanremo 2024, il Festival di Marco Mengoni minuto per minuto: in diretta dall’Ariston

News - Luca Diana 6.2.24
Sabrina Salerno, Ruby Sinclair e Milly Carlucci, L'Acchiappa Talenti

La Drag Queen Ruby Sinclair conquista il palco de “L’Acchiappa Talenti”

Culture - Luca Diana 25.5.24
9-1-1, Buck è bisessuale? Con il centesimo episodio arriva l'atteso bacio (VIDEO) - 911 bacio gay Buck e Tommy - Gay.it

9-1-1, Buck è bisessuale? Con il centesimo episodio arriva l’atteso bacio (VIDEO)

Serie Tv - Redazione 5.4.24