Nuovo riconoscimento a Milano: ancora una volta è intervenuto il giudice

Occorrerà anche nel 2019 il ricorso a un giudice per ottenere il riconoscimento?

milano riconoscimento
2 min. di lettura

Gentili signori, Vi comunico che oggi abbiamo provveduto alla trascrizione degli atti di nascita di Anna e Maria. Vi allego relativi estratti, i cui originali sono a vostra disposizione presso la Segreteria di questa Direzione. Cordiali Saluti“. Con questo telegramma, due uomini sono stati riconosciuti come genitori di due bimbe, Anna e Maria appunto.

E’ l’ennesimo riconoscimento dei figli per una coppia omogenitoriale a Milano. Un obbiettivo tanto atteso ma che ha visto i due neo genitori rivolgersi al tribunale, per ottenere un loro diritto. Il problema era sempre lo stesso. Non essendoci una legge che possa colmare questo vuoto normativo, il Comune inizialmente non ha provveduto al riconoscimento delle due bimbe, nate in California tramite la GPA.

Il ricorso al tribunale per ottenere il riconoscimento

I due uomini ha dovuto ricorrere al tribunale civile della città di Milano per ottenere il riconoscimento. Il giudice aveva già ordinato all’Ufficio Anagrafe di trascrivere gli atti di nascita il 16 novembre. Ma solo qualche giorno fa il Comune ha dato il via libera. Ma è stata anche la stessa giunta comunale a bloccare il riconoscimento, nonostante non sia la prima volta che una coppia gay richiede tale trascrizione.

Da quanto si apprende, difatti, la presidente del gruppo consiliare di maggioranza Elisabetta Strada aveva richiesto il 14 dicembre di non procedere alla trascrizione, nonostante l’ordine del tribunale. Naturalmente, tale richiesta non è stata approvata, e i dipendenti comunali dell’Ufficio non hanno potuto fare altro che procedere, seguendo le indicazioni del giudice. 

Una storia simile è quella di Gianni Tofanelli e Andrea Simone, i quali hanno dovuto combattere per vedersi riconoscere come entrambi padri della loro figlia, anch’essa avuta in California tramite la gestazione per altri. In quel caso, avvenuto solo pochi mesi fa, i neo genitori avevano scoperto della trascrizione dal quotidiano Il Corriere della Sera, in quanto il Comune non aveva informato i due uomini dell’avvenuto riconoscimento, ordinato anche quella volta dal tribunale civile. Una buona notizia, insomma, per questa la coppia che potrà concludere il 2018 come una vera famiglia, ora riconosciuta. Ma dovrà sempre ricorrere un giudice per ottenere la trascrizione?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Davide 31.12.18 - 16:01

Purtroppo grazie alla legge schifo delle unioni civili, imperfetta e discriminatoria seppur sostenuta dalle associazioni lgbt, saremo SEMPRE cittadini di serie b. Il matrimonio, grazie a questa legge, sarà un miraggio

Trending

Tiziano Ferro Elodie

Tiziano Ferro, duetto con Elodie per il ritorno dopo la crisi?

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
La Fisica dell'Amore, su Rai2 le lezioni di Vincenzo Schettini, professore amatissimo dai giovani e star social - La Fisica dellAmore su Rai2 le lezioni di Vincenzo Schettini - Gay.it

La Fisica dell’Amore, su Rai2 le lezioni di Vincenzo Schettini, professore amatissimo dai giovani e star social

Culture - Redazione 17.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

tdor-2023-milano

Milano: “dove sono finiti registro di genere e carriere alias?”

News - Francesca Di Feo 10.11.23
Milano, presidio al Consolato russo a sostegno della comunità LGBTQIA+ russa - Milano presidio al Consolato russo in solidarieta della comunita LGBTQIA russa - Gay.it

Milano, presidio al Consolato russo a sostegno della comunità LGBTQIA+ russa

News - Redazione 14.12.23
milano gay friendly

Locali gay a Milano 2024: la guida completa alla movida LGBTQ+ milanese

Viaggi - Giorgio Romano Arcuri 15.1.24
Milano Carriera Alias

La carriera alias al Comune di Milano è finalmente realtà, Monica J. Romano “Una vittoria per le persone trans* e non binarie”

News - Giuliano Federico 12.3.24
Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: "3 anni di inferno" - Michele Albiani - Gay.it

Milano, il consigliere comunale Michele Albiani denuncia per stalking attivista LGBT: “3 anni di inferno”

News - Redazione 21.3.24
Università Bocconi, sospesi tre studenti per commenti transfobici sui bagni gender neutral dell'ateneo - bagniinclusivi scaled 1 - Gay.it

Università Bocconi, sospesi tre studenti per commenti transfobici sui bagni gender neutral dell’ateneo

News - Redazione 15.2.24
Marius Madalin Musat e Jonathan Bazzi

Jonathan Bazzi “Cos’ha Milano di inclusivo e anticlassista?”, aggredito in Porta Venezia con il suo compagno Marius Madalin Musat

News - Redazione Milano 4.1.24
Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo - Homo Occidentalis - Gay.it

Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo

News - Redazione 31.1.24