Olimpiadi in Giappone nel 2020: a che punto siamo sui diritti LGBT?

Il comitato olimpico vieta che il paese ospitante abbia leggi che discriminano o non tutelano le persone in base al proprio orientamento sessuale. Ma il Giappone non è tra i Paesi più rainbow al mondo.

Giappone
Una manifestazione LGBT in Giappone.
2 min. di lettura

Le Olimpiadi di Rio verranno ricordate come le più LGBT-oriented di sempre: coming out, proposte di matrimonio, quasi 50 persone apertamente gay o lesbiche (qui per tutte le notizie >).

Il testimone è passato ora al Giappone, che sui diritti per la comunità gay non è proprio avanti anni luce: l’omosessualità è perfettamente lecita e ammessa, sebbene a livello sociale essa sia spesso ancora tenuta nascosta. Se da una parte non esiste alcuna legge specifica contro l’omosessualità, non vi è neppure un completo riconoscimento giuridico delle relazioni omosessuali (esiste una forma di legalizzazione della convivenza, la DP-Domestic Partnership, che permette di usufruire di alcuni diritti delle coppie eterosessuali sposate tra cui l’eredità, il diritto all’assistenza medica e altro). Ma, come evidenziato da Repubblica, le grandi compagnie giapponesi stanno iniziando a muoversi verso il mondo LGBT.

Il business rainbow (che comprende beni materiali e servizi), stimato intorno ai 50 miliardi di dollari, è una grande fonte di attrazione per le multinazionali, che in vista dei Giochi hanno intenzione di investire in policy, produzione e sponsorizzazione dell’uguaglianza e della parità di diritti: le prime in questo senso sono Panasonic e Japan Airlines, ma anche molte altre aziende stanno concedendo alle coppie omosessuali assegni parentali e benefit finora riconosciuti solo ai coniugi etero.

Bisogna ricordare infatti che una delle principali regole per un paese che ospita le Olimpiadi è quella di annullare le discriminazioni sessuali e di genere (decisione presa dal comitato organizzativo dopo le proteste contro le leggi omofobe russe alle Olimpiadi invernali di Sochi): il Giappone dovrà necessariamente muoversi in questo senso per non incorrere in richiami e sanzioni, visto che secondo la classifica stilata dal World Economic Forum Tokyo è a uno degli ultimi posti, tra Kazakhstan, Bangladesh e Zimbabwe, in quanto a uguaglianza dei diritti di donne e trans.

E pare ci si stia già muovendo in questo senso: Hiroshi Hase, del Partito Liberale Democratico (LDP), ha affermato che “come paese che ospiterà le Olimpiadi, non c’è dubbio che la società giapponese dovrà interrogarsi su come tratta le minoranze sessuali. Dobbiamo e vogliamo osservare i principi descritti nel regolamento dei gioco“. Il leader ha composto un gruppo che si occuperà di migliorare le leggi a tutela dei cittadini LGBT giapponesi.

La società, soprattutto quella delle ultime generazioni, è molto più avanti rispetto alla politica che pretende di incarnarla: la Costituzione giapponese, scritta dagli occupanti americani nel 1947, non menziona minimamente partner dello stesso sesso.

Il Giappone più progressista riuscirà a scardinare il velo di tradizioni stantie che ancora avvolge i diritti LGBT?

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Alberto Matano e il marito Riccardo Mannino

L’estate 2024 di Alberto Matano tra sole, amore e nuove avventure letterarie: le foto social

Culture - Luca Diana 19.7.24
Katy Perry video

“Ho visto le stelle”: tutte pazze per il vibratore di Katy Perry (un po’ meno per il suo singolo)

Musica - Emanuele Corbo 19.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Chi e Noah Williams il tuffatore che affianchera Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024 - Gay.it

Chi è Noah Williams, il tuffatore con OnlyFans che affiancherà Tom Daley alle Olimpiadi di Parigi del 2024

Corpi - Redazione 19.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. "Appello per riconoscere gli aggressori" - Roma pestaggio choc a coppia gay. Frustate e pugni. Lo sconvolgente video - Gay.it

Roma, pestaggio choc a coppia gay. Frustate, calci e pugni. Lo sconvolgente video. “Appello per riconoscere gli aggressori”

News - Redazione 19.7.24

Hai già letto
queste storie?

aborto-antiabortisti-nei-consultori

L’interruzione di gravidanza torna ad essere oggetto di discussione in parlamento: dovevamo svegliarci prima?

Corpi - Francesca Di Feo 19.4.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Famiglie Arcobaleno, Corte d'Appello di Venezia "congela" i ricorsi di Padova: "Si pronunci la Corte Costituzionale" - Famiglie Arcobaleno - Gay.it

Famiglie Arcobaleno, Corte d’Appello di Venezia “congela” i ricorsi di Padova: “Si pronunci la Corte Costituzionale”

News - Redazione 11.7.24
meloni orban

Italia al 25° posto su 27 in Europa sui diritti. Peggio di noi solo Ungheria e Polonia. Il report sui singoli voti all’Europarlamento

News - Federico Boni 15.4.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
Parigi 2024, parla il direttore artistico delle cerimonie di apertura e chiusura Thomas Jolly: "Tuttə dovranno sentirsi rappresentatə" - Thomas Jolly Parigi 2024 - Gay.it

Parigi 2024, parla il direttore artistico delle cerimonie di apertura e chiusura Thomas Jolly: “Tuttə dovranno sentirsi rappresentatə”

Corpi - Federico Boni 15.7.24
CGIL e associazioni LGBTQIA+ hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per la difesa dei diritti - PROTOCOLLO DINTESA CGIL CON LE ASSOCIAZIOINI LGBTQIA 0 - Gay.it

CGIL e associazioni LGBTQIA+ hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la difesa dei diritti

News - Redazione 26.6.24